Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Rhea, questo parla come Mirai... »
- Mia, prostituta del Castello di Seta -
 
Julie la Piattola
Julie Modane
 
creato il: 20/05/2005   messaggi totali: 139   commenti totali: 110
143203 visite dal 31/07/2007 (ultima visita il 24/06/2019, 12:21)
ultimi 5 articoli (cambia) · Pagina 11 di 28
1 · 2 · 3 · 4 · 5 · 6 · 7 · 8 · 9 · 10 · 11 · 12 · 13 · 14 · 15 · 16 · 17 · 18 · 19 · 20
22 maggio 517
Giovedì 22 Marzo 2007

Povero Sir Marcus!

Ieri notte il povero Sir Marcus stava dormendo beatamente, quando dall'ingresso principale della Caserma dei Paladini si è sentito un gran bussare.

Eravamo noi, con l'impacchettato prigioniero satanista e il cucuzzaro dei ricordini di Klein-Mar.

Sir Marcus si alza di corsa, si veste e ci riceve, lo sommergiamo di racconti sull'accaduto, di roba da guardare, gente da interrogare.

Il poveretto fa finta di niente anche se la gamba gli fa male, d'altronde è un Paladino!

Ma quando finalmente finisce con noi e se ne potrebbe ritornare un po' a letto, di nuovo c'è qualcuno che bussa, nel cuore della notte sempre più tardi.

E' Jack di Cuori, che ha pensato bene di consegnarsi. Dico, ma non poteva aspettare domattina?

E così il povero Sir Marcus ha dovuto fare un secondo round di interrogatori, raccogliere una testimonianza lunghissima (sappiamo quanto chiacchiera Jack), prima di potersi coricare.

Avrà dormito fino a tardi stamani, come abbiamo fatto noi?

Nemmeno per idea! E' andato alla Cantina di Clelie a parlare con Mara, di buon mattino.

E ora già sta organizzando il nostro viaggio a Beid......


Mamma mia come è faticosa la vita di un Capitano dei Paladini!!

Mi sta proprio simpatico Sir Marcus.
scritto da Julie , 11:13 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
21 maggio 517
Mercoledì 21 Marzo 2007

Wolfman è nostro prigioniero, bendato e imbavagliato.
Siamo andati nel suo nascondiglio, che il suo compare - ora passato a miglior vita grazie alla mano pietosa di Loic - ci aveva indicato.

Un po' facendo onore al suo nome, quel delinquentone di Wolfman è stato difeso da un branco di lupi, che ci hanno attaccati proprio mentre Quixote si è avventurato nella grotta dove si trovava la collezione di trofei.
Addirittura due lupi stavano lì dentro ad aspettarlo.
Fortunatamente poi è comparsa Rosa, la nostra lupacchiotta, e ci ha difesi. Mi chiedo dove sia finito Russo... I miei cugini come sempre hanno combattuto in modo grandioso e così pure Quix.

Abbiamo recuperato un sacco di roba, dobbiamo sbrigarci a portare tutto - più il prigioniero - da Sir Marcus. Chissà che in questo modo non sia possibile scagionare il povero Bart!

Olimpia la prigioniera è insieme a noi. Poveretta, non riesco a capire se sia molto ingenua - OLI dovrebbe essere l'Innocenza - oppure se ci nasconda qualcosa. Tanto porteremo sicuramente anche lei da Sir Marcus, che vorrà interrogarla, e poi sarà lui a farla accompagnare a casa quando sarà il momento!

Prima di ucciderlo, abbiamo promesso al compare di Wolfman di mandare dei soldi a sua figlia, in un villaggio qui vicino. Secondo me la cosa più semplice è mandare un corriere, vista la fretta che abbiamo... non so, chiederei ai compagni cosa ne pensano.

Io comunque non vedo l'ora di lasciare questo bosco. Mi sento addosso da ieri sera una strana sensazione, come di minaccia ancora incombente.
Ho tremato per Quixote, quando l'ho visto scendere nella galleria, quasi come avessi la sensazione di non rivederlo mai più.
E' come se le mie emozioni fossero amplificate, come se tutto mi colpisse molto più del normale.
Mi sento troppo sensibile e troppo fragile, tra questi alberi. Appena saremo all'aperto respirero' più liberamente.
scritto da Julie , 12:02 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
20 maggio 517
Sabato 10 Marzo 2007

Sono sinceramente scossa, strane sensazioni spiacevoli si sono susseguite stasera.
Schifosi sentori, sussulti sinistri sotto suolo, sullo stagno, scontri sanguinosi...

Siamo stati silenziosi, scaltri, squartando spregevoli satanisti senza subirne sofferenze.

Sono stata spericolata, svicolando senza sosta. Sono salita sui sassi senza scivolare, sono scesa segnalando strani sbrilluccichii, silenziosa.

Senonchè sento solo stranimento, sospetto. Sono spaventata.
scritto da Julie , 21:00 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
18 maggio 517
Domenica 4 Marzo 2007

La Speranza

Io sono la Speranza.

L'Ogham che ho sognato è molto importante e deve rimanere segreto fino a quando sarà il momento giusto per rivelarlo.
E la mia testa non scoppierà per questo.

E' una buona notizia, no?
Avevo proprio bisogno di una buona notizia...

Domattina ci saranno i funerali di Valerie, poi chiederemo a Sir Marcus di permetterci di lasciare la città per andare ad acchiappare il "Collezionista", l'assassino artefice del massacro di Klein-Mar.

Speriamo bene.... e sperare in bene è il mio mestiere, adesso.
scritto da Julie , 21:01 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
18 maggio 517
Sabato 24 Febbraio 2007

Addio Valerie!

Stanotte Valerie si è tolta la vita.

Il peso del suo cuore era diventato insopportabile, così come un profondo senso di inadeguatezza al ruolo che ricopriva. L'ha uccisa il timore che i sospetti sul conto di J. si rivelassero verità....

Mi sento responsabile per quello che è successo.

Sono stata io a indurla a raccontarmi tutta la storia, ho conquistato la sua fiducia e poi le ho detto quel che sapevo sul conto di J.. L'ho trattata da amica, poi l'ho invitata a venire a parlare coi miei compagni, che ritenevo più adatti di me a spiegarle le cose in maniera approfondita.

Speravo che, una volta scoperto tutto, Valerie si sarebbe sentita motivata a combattere la nostra stessa battaglia, per andare a fondo e vedere il volto autentico dell'uomo che le aveva rubato il cuore.

Non avevo considerato che davanti ai miei compagni, in particolare davanti a Guelfo che da tempo diffidava di lei, Valerie si sarebbe sentita giudicata, vista dall'alto in basso, persino disprezzata.
E mentre parlavamo, abituata come sono io agli atteggiamenti del mio amico, non ho capito quando grande fosse la ferita che le sue parole scavavano in Valerie, più sensibile e fragile. Non l'ho saputa difendere e sostenere, non l'ho protetta come avrei dovuto.

Pyros mi è testimone, proprio non immaginavo una cosa del genere.

Mi sento soffocare dal rimpianto, dall'impossibilità di tornare indietro, di trattenere Valerie per la mano, di abbracciarla e farle coraggio. Sarebbe bastato molto poco, lo so. Un gesto di amicizia che non ho fatto, ma che avrei dovuto fare.

Valerie era il Coraggio... ed il Coraggio ci ha abbandonati, togliendosi la vita. Mi sento svuotata e triste, inutile.
E' disperazione questa?
Non so, ma mi sembra che la luce al termine di questo tunnel sempre più stretto e sempre più buio si faccia ogni ora più lontana, più piccina.

Non glie lo permetterò di farmi questo.
scritto da Julie , 21:47 | permalink | markup wiki | commenti (2)
ultimi 5 articoli (cambia) · Pagina 11 di 28
1 · 2 · 3 · 4 · 5 · 6 · 7 · 8 · 9 · 10 · 11 · 12 · 13 · 14 · 15 · 16 · 17 · 18 · 19 · 20