Gli appunti di Colin | Myst Blog
 

Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Nu li chiamà Orsoni »
- The Stooges -
 
Gli appunti di Colin
Appunti raccolti da Colin durante la sua Ricerca nel Corno del Tramonto
Colin Tarr
 
creato il: 27/09/2014   messaggi totali: 80   commenti totali: 201
53970 visite dal 27/09/2014 (ultima visita il 14/08/2018, 06:51)
ultimi 5 articoli (cambia) · Pagina 10 di 16
1 · 2 · 3 · 4 · 5 · 6 · 7 · 8 · 9 · 10 · 11 · 12 · 13 · 14 · 15 · 16
1 Luglio 517
Domenica 3 Gennaio 2016

Amici di tutti



Questo monastero di Kayah, profanato per far piacere ad adepti delle tenebre e successivamente trasformato in bordello, sembra attirare i kreepar. Inizialmente avevo pensato che fossi stato io ad attirarli con i miei insetti, ma mi sto ricredendo. Nella giornata di ieri siamo riusciti a bloccare il passaggio sotterraneo da cui accedevano i kreepar del tipo cavalletta rossa (troppo grandi per volare), ma durante la notte sono tornati quelli neri volanti, preceduti da una nebbia fitta che ha fatto sentir male il nostro prete. Ora sono tutti nella chiesa profanata appesi alle pareti. Non hanno toccato i simboli della profanazione. L'impressione che mi danno è che vogliano tener lontane le prostitute dal luogo ... come se fossero un'offesa agli dei delle tenebre.

In tutto ciò ci siamo fatti notare come buoni combattenti ed esperti di kreepar dai madrigali, gli esponenti locali della lega del torto. Quelli che hanno profanato la chiesa su indicazione degli adepti delle tenebre e che praticano attività di brigantaggio e schiavitù. Insomma quelli che dobbiamo uccidere. Per ora ci abbiamo fatto amicizia e ci siamo offerti di lavorare per loro. L'idea è quella di ingannarli per conoscerli meglio.

Anche con i soldati di Ghaan siamo in ottimi rapporti. La caporalessa ospita nella sua camera la schiava che abbiamo comprato per liberarla. La poveretta è molto ferita perché è stata fatta precipitare da grande altezza dai kreepar. Era in stato di incoscienza da troppo tempo e ho pensato che fosse bene svegliarla. Serviva una magia. Ho chiesto ai soldati di Ghaan ed è venuto fuori che uno di loro, Lex, è un mago. Mi ha aiutato a svegliarla. Ora la ragazza fa buoni progressi.

Ho provato a chiedere ad alcune delle persone che viaggiano con noi, esperte di Khal-Valan delle notizie su Yshtav e Vihamel, i due nanetti che infestavano i sogni di Mirai (che poi è stata posseduta da un demone e ha infettato il paziente A). Purtroppo non mi hanno saputo dir nulla, ma i due bardi mi hanno promesso che chiederanno a loro conoscenti.

Stamattina per conto dei madrigali siamo andati a chiudere delle tane di kreepar. C'erano anche i soldati di Ghaan. Sono stato punto di striscio da uno scorpione di quasi due metri con due code. Per ora solo un po' di dolore e intorpidimento. Ho preso dei pungiglioni per fare un antidoto. Vorrei serbare anche un po' del veleno stesso ... potrebbe tornare utile.

Nel mentre i madrigali hanno mandato a chiamare l'adepta delle tenebre che ha ordinato la profanazione del monastero per avere consigli su come liberare la chiesa dai kreepar. Sarà interessante sentire cosa dice.

Insomma per ora abbiamo fatto amicizia con tutti i nostri nemici, sono curioso di vedere il momento in cui dovremo passare all'azione.
scritto da Colin , 14:22 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
30 Giugno 517
Lunedì 21 Dicembre 2015

Le responsabilità della ricerca



La notte appena trascorsa me la sono vista brutta. Fortunatamente grazie alla bravura dei miei compagni me la sono cavata con due graffi.
Il monastero profanato in cui alloggiamo è stato attaccato da uno sciame di enormi kreepar del tipo simile alle locuste. Alcune erano di colore nero, altre più rossicce. Quelle rossicce erano enormi, più grandi di me. Me ne sono trovata una sopra per qualche secondo che cercava di mordermi; adesso posso capire la povera Annie montata da una mantide. Per fortuna nel mio caso avevo gli amici attorno che l'hanno immediatamente uccisa.
Ho anche provato l'esperienza di essere afferrato da una di quelle nere. Voleva portarmi in volo e lasciarmi cadere; una tecnica che avevamo già visto nel vallone della tranquillità. Anche in questo caso è stato provvidenziale l'intervento dei compagni.

In tutto ciò la brutta sensazione era che questi kreepar cercassero proprio noi. Anzi cercavano me, esattamente come nel cariceto di Amedran quando avevo subìto la maledizione della sacerdotessa di Morgoblath che attirava su di me i risvegliati.
Temo fosse proprio la cavalletta che tenevo nelle gabbiette di Kailah a richiamare i kreepar la notte scorsa. Avevo già notato che stava emettendo dei richiami. Ho poi trovato la sua gabbietta distrutta dopo l'attacco dei kreepar.
Se questo fosse vero sarebbe orribile. Tutte le persone morte e ferite che vedo attorno a me sarebbero vive e sane se non mi fossi portato dietro quelle bestioline. Non mi sono mai fatto problemi a prendermi i rischi delle mie ricerche, ma non mi era mai capitato di dover riflettere sul fatto che questi pericoli possano ricadere sulle persone attorno a me. Per ora mi darò da fare per curare i superstiti e studiare le carcasse, poi farò una cernita delle cose che è meglio non portarmi dietro.

Un grazie di cuore a Sven, Bohemond e Vodan che mi hanno salvato la vita!



scritto da Colin , 11:09 | permalink | markup wiki | commenti (4)
 
29 Giugno 517
Giovedì 3 Dicembre 2015

Diverse ragioni e un solo torto



"I soldati di Ghaan sono le persone più ragionevoli che abbiamo incontrato negli ultimi giorni." ha detto Sven, il soldato di Gulas del nostro gruppo. Non posso non essere d'accordo con lui.

In questa Valle delle Acque Amare in cui ci stiamo addentrando abbiamo visto ogni tipo di stortura. Un bambino che viveva in casa con i familiari risvegliati. Un oste che custodiva schiavi e risvegliati nella cantina della locanda in cui ci serviva la cena. La bella chiesa di un convento trasformata in bordello adornato con le teste dei monaci morti.
Questa è opera della banda che siamo stati mandati ad eliminare. E' la Lega del Torto e direi che non v'è dubbio che siano dalla parte del torto.

Poi ci sono i soldati di Ghaan. Una serie di apparenti coincidenze ci ha portato più volte ad incrociare la loro strada. Nell'ambito della guerra che stiamo combattendo loro sono i nostri nemici; i soldati contro cui le nostre truppe si scontrano.
Eppure a parlarci sono così simili a noi. Anche loro disprezzano la Lega del Torto. Anche loro sono impauriti dai kreepar e dai risvegliati. Anche i loro maghi studiano queste creature per controllare il morbo e il suo decorso. Anche nelle loro segrete si svolgono esperimenti alchemici e magici su questi esseri.
Sono convinti che il contagio l'abbiamo diffuso noi nell'assedio di Feith. Sono convinti che i risvegliati attaccano più noi che loro perché "c'è una giustizia a questo mondo e i risvegliati si ritorcono contro chi li ha richiamati a vita".
Quello che ci differenzia sembrano essere solo le ragioni di chi ci comanda. Siamo veramente sicuri che i loro signori siano dalla parte dei demoni e noi dalla parte della giustizia? Forse a loro hanno raccontato la stessa storia su di noi.

Il nostro prete è forte della sua chiesa che gli dice che sono loro i cattivi. Il paladino semplifica dicendo che "sono soldati di Ghaan, sono il nostro nemico e vanno uccisi." Noi altri vediamo in loro degli uomini come noi.

La nostra missione non è seguirli. Potremmo lasciarli andare per la loro strada e, se ci siamo incrociati veramente per coincidenza, non ci incontreremo mai più. Ma probabilmente li seguiremo e molto probabilmente lo scontro sarà inevitabile. Qualsiasi oggetto o informazione recupereranno nella loro missione vorremo conoscerlo anche noi. E a quel punto chi deciderà se sono oggetti o informazioni pericolose?

Il problema non sono gli oggetti e le informazioni, ma cosa ne faranno i loro capi.

Guardo l'interno del mio zaino: una larva di kreepar, un unguento per diffondere il morbo, un olio che puzza di cadavere, un fungo velenoso. Siamo sicuri che troveremo oggetti più pericolosi e incriminanti nei loro zaini?
scritto da Colin , 13:10 | permalink | markup wiki | commenti (7)
 
28 Giugno 517
Giovedì 26 Novembre 2015

A cena con il nemico



Ieri abbiamo per la prima volta visto dei kreepar che si aggiravano in un bosco in pieno giorno. Erano del tipo simile alle cavallette, non molto grossi e sembravano intorpiditi, ma sicuramente è qualcosa di nuovo anche per i locali.

A una delle mie cavallette (non kreepar) che tengo nelle gabbiette fatte da Kailah si stanno ingrossando delle ghiandole sotto la testa. Ho come la sensazione che stia producendo qualche odore, forse un richiamo. Gli altri insetti per ora sembrano ignorarla. Devo tenerla d'occhio, è un fenomeno che non avevo mai osservato.

Sto nutrendo la larva di kreepar del tipo cervo volante perché strava deperendo. Pare gradire il formaggio.

I miei compagni sembrano molto preoccupati che io tenga gli unghenti del bambino. Avevano intenzione di nasconderli o distruggerli. Per fortuna gli eventi li hanno portati a pensare ad altro. Credo che potremo capire molto da questi preparati con Luger.

Ieri abbiamo scoperto che un gruppo di viaggiatori con cui siamo venuti in contatto in questi giorni sono soldati di Ghaan. Avevamo trovato le loro tracce tempo fa nel Vallone della Tranquillità e anche un loro compagno morto ucciso dai kreepar a cui avevo rotto la testa per sicurezza.
Ieri pomeriggio ho portato all'oste della locanda in cui ceniamo dei funghi che avevo raccolto nel bosco e lui ha preparato un'ottima minestra per tutti gli avventori. Così mentre cenavamo mi sono ritrovato a fissare questa caporalessa di Ghaan a tavola con i suoi uomini, accanto a noi, che mangiavano la minestra fatta con i miei funghi. Una bella ragazza, a suo modo gentile, assorta nelle sue preoccupazioni. E pensavo: "Allora sono loro i nostri nemici. Sono loro che vivono insieme ai necromanti che sfruttano e diffondono il contagio. Quelle mani hanno stretto le mani dei sacerdoti delle tenebre, quella bocca ci ha parlato. Chissà se era a Feith quando il Duca Bianco ha diffuso il contagio per rompere l'assedio? Chissà se era di guardia alla cella di Annie mentre un demone a forma di mantide le penetrava il ventre?" Mi sono voltato, accanto a me c'era Vodan. Anche lui la guardava. Se la vorrebbe portare a letto. Quando il mio sguardo è tornato verso di lei stava venendo verso di noi Pete, uno dei suoi uomini. Mi ha chiesto del cadavere che abbiamo trovato vicino Angvard. Era suo fratello. L' ho tranquillizzato dicendogli che non s'era risvegliato e che avevo fatto in modo che non sarebbe mai successo. E' sembrato rasserenato da questo fatto, quasi grato nei miei confronti, nonostante la grande tristezza di sapere il fratello perso per sempre.
Lui è il nostro nemico.
Forse tra qualche giorno il mio stocco lacererà la sua pelle. Forse il mio sangue correrà sulla sua spada.
Eppure sono contento che abbiano gradito i miei funghi.
scritto da Colin , 21:37 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
27 Giugno 517
Domenica 22 Novembre 2015

I segreti di un bambino



Abbiamo assistito ad un risveglio. Si tratta di un commerciante di schiavi che alloggiava nella locanda che frequentiamo in questi giorni a Reiliam. Ha avuto una forte febbre durante la giornata ed è deceduto a sera. Mentre procedevo all'autopsia per capire cosa potesse aver causato la febbre e la morte improvvisa ho notato dei fremiti nella bocca e nel corpo. L'abbiamo bloccato con i compagni. Ha aperto prima gli occhi, poi ha tentato di sollevare il busto con grande forza. Gli arti hanno cominciato a muovesi successivamente. Gli occhi non erano ancora giallatri, anche il sangue non era ancora completamente scuro. Il corpo non aveva ferite.

Abbiamo successivamente scoperto che era stato avvelenato dal bambino "burattinaio" del precedente appunto. CI ha confessato che dopo la morte e risveglio dei famigliari è stato avvicinato da un tipo di nome Caister che gli ha fatto da precettore. Gli ha insegnato come trattare i risvegliati, gli ha parlato di antichi dei e leggende e gli ha procurato due interessanti unguenti. Uno è quello che gli è servito per contagiare il commerciante (una sostanza prodotta tramite un processo di saponificazione, forse di tessuti di un risvegliato) e l'altro è un olio che pare sia un repellente per risvegliati dal forte odore di cadavere. Quest'ultimo è proprio ciò che stavo cercando quando studiavo il paziente A e il risvegliato di Feidelm, sarà veramente utilissimo studiarlo.

Abbiamo anche scoperto che qui a Reiliam non solo commerciano in schiavi, ma probabilmente vendono anche risvegliati. Pare che abbiamo ancora molto da scoprire su queste creature e su come le persone le sanno usare.
scritto da Colin , 22:00 | permalink | markup wiki | commenti (0)
ultimi 5 articoli (cambia) · Pagina 10 di 16
1 · 2 · 3 · 4 · 5 · 6 · 7 · 8 · 9 · 10 · 11 · 12 · 13 · 14 · 15 · 16