Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Vile nella vita così come nella morte. »
- Kraigar Taerbeck -
 
Myst Cyclopedia

Saga Thorn

[personaggio]
personaggio
Razza:
Umano
Sesso:
femmina
Nato/a il:
23 giugno 495
Altezza:
166 cm
Peso:
57 kg
Ruolo:
amico
Tipo:
PNG
Giocatore:
DarkAngel
Immagine che ritrae Saga Thorn, sorella minore di Vodan Thorn (personaggio della Campagna di Uryen), del settembre anno 516.Sorella minore di Vodan Thorn. Nata a Nuova Lagos nell'anno 495, inizia a lavorare nella locanda di famiglia all'età di 12 anni prima come cameriera e successivamente come cuoca e locandiera. E' nota per il temperamento mite, l'indole cordiale, i modi delicati e la grande ragionevolezza, doti che la rendono il principale punto di riferimento della famiglia.

L'abbandono di Nuova Lagos

Saga perde i contatti con la famiglia in conseguenza del Massacro di Nuova Lagos del dicembre 514. In quell'occasione viene travolta insieme alla sorella Freya da un gruppo di profughi ansiosi di raggiungere le imbarcazioni: riesce tuttavia a non perdere i sensi e a trascinarsi insieme alla sorella a bordo della Lorelai, un'imbarcazione diretta a Lagos. Trascorre alcune settimane nell'entroterra della contea, approfittando dell'ospitalità di un bottegaio e lavorando duramente per mantenere se stessa e la sorella.

Le incursioni Elsenorite e l'arrivo dei soldati

Per tutta la primavera del 515 i territori della contea di Lagos sono preda di reiterate incursioni ad opera dell'isola di Elsenor: la quasi totalità delle navi viene distrutta, affondata o sottratta dai pirati. L'ospitalità dei locali nei confronti dei profughi peggiora sensibilmente: Saga, insieme a Freya e a molti degli esuli di Nuova Lagos, viene recuperata dai soldati e tradotta nell'Ongelkamp di Lagos.

L'Ongelkamp di Lagos

Le dirette conseguenze delle invasioni Elsenorite rendono l'Ongelkamp di Lagos via via più affollato e inospitale. La situazione peggiora ulteriormente con lo scoppio della guerra e raggiunge il suo apice nell'ottobre dell'anno 516 con l'arrivo dei soldati di Leduras e l'assedio della città: il campo viene più volte rastrellato alla ricerca di fuggiaschi e soldati allo sbando: a pochi fortunati viene offerta una possibilità di impiego nell'esercito di Zeigh Faulkner, molti altri vengono imprigionati o prelevati a uso e consumo dei soldati.

La fuga verso Uryen

In quei giorni di grande confusione Saga, insieme a Freya e a un gruppo di profughi di Nuova Lagos, riesce ad allontanarsi dal campo e raggiunge la baronia di Treize. Le condizioni della città baronale, distrutta dalla guerra, non sono migliori di quelle di Lagos. Il gruppo si sistema nelle case abbandonate e semidistrutte con l'idea di ricostruirle a proprio uso e consumo, ma il progetto si infrange ben presto: nell'inverno dell'515 un editto a firma del neo-nominato Burgravio di Uryen sancisce che il diritto ad abitare entro le mura verrà concesso soltanto alle famiglie dei profughi che potranno produrre individui in grado di combattere nel rinnovato Esercito di Uryen. Alle donne prive di famiglia, alle persone anziane e agli invalidi non resta che trascorrere l'inverno nelle baracche abbandonate ai margini della città, nei pressi del porto, dove prima della guerra era sorto per un breve periodo l'Ongelkamp di Uryen.

L'Ongelkamp di Uryen

Saga e Freya passano al campo gran parte dell'inverno, soffrendo in egual misura rigori dell'inverno e la cronica scarsità di cibo. Riescono a sopravvivere grazie alla protezione di Ritter Morold, una vecchia conoscenza di Nuova Lagos. Per proteggere la sorellina Freya dalle attenzioni dei brutti soggetti del campo, Saga le taglia i capelli e le suggerisce di fingersi un ragazzino. Nel febbraio del 516 Morold convince Saga a intraprendere con lui e altri rifugiati un viaggio in cerca di fortuna verso sud, sfruttando una carovana dotata di un lasciapassare contraffatto. La spedizione viene fermata all'altezza di Dossler da una pattuglia di guardie del priorato. Saga, Freya e Morold vengono arrestati insieme agli altri viaggiatori e carovanieri e successivamente tradotti nell'Ongelkamp di Dossler.

L'attività presso l'Elargizione

Per quanto le condizioni dell'Ongelkamp di Dossler siano leggermente più umane rispetto ad altri Campi di Sventura, Saga si rende conto che per sopravvivere e per proteggere Freya dovrà essere disposta a un nuovo ciclo di compromessi e umiliazioni. Dopo un breve e fallimentare periodo trascorso insieme a Lowry, un'altra ragazza esule di Nuova Lagos che si guadagna da vivere come prostituta, Saga lascia perdere, ritrovandosi nella miseria più nera.
Presto però riesce ad entrare a servizio come sguattera nell'Elargizione, un'istituzione benefica organizzata dal Priorato e finanziata dalle poche famiglie benestanti della cittadina, nella quale vengono offerti cibo e generi di prima necessità ai più bisognosi. Saga è una brava cuoca e poco a poco si fa apprezzare e conoscere, e le cose iniziano ad andare meglio.

La prigionia presso Messer Emon Creedon

L'attività di Saga presso l'Elargizione viene compromessa nel momento in cui uno dei finanziatori, un signorotto di Dossler, si invaghisce di lei. Si tratta di Messer Emon Creedon, fratello minore di Sir Kohir Creedon. I Creedon sono una famiglia molto benestante e affermata nella piccola aristocrazia locale. Approfittando della lontananza di suo fratello, che mai avrebbe permesso una simile azione, Emon Creedon prima tenta di "comprare" Saga presso il suo protettore Morold, e quindi, non riuscendo a convincerlo, lo fa massacrare di botte da alcuni brutti ceffi e rapisce la ragazza.
Saga si ritrova così a subire una umiliante reclusione nel palazzetto dei Creedon, con la sola compagnia di una prigioniera di guerra Elsenorita, Dineartach, con cui stringe un rapporto di solidarietà.

La liberazione

Nell'ottobre del 516 Saga viene raggiunta e liberata da una pattuglia di soldati di Uryen su iniziativa del fratello Vodan Thorn. Il gruppo, guidato da John Stryker, riesce a recuperare anche Freya Thorn e Dineartach, che vengono tratte in salvo e trasportate verso Uryen. I dettagli del recupero sono narrati nella cronaca Lo Storpio di Dossler.

La nuova vita

In conseguenza della sua liberazione Saga viene trasportata presso l'abitato di Trent, che si dichiara disponibile a ospitare lei e la sorella dietro compenso.
Creata il 07/03/2014 da DarkAngel (1196 voci inserite). Ultima modifica il 14/03/2014.
1089 visite dal 07/03/2014, 04:29 (ultima visita il 15/09/2019, 10:43) - ID univoco: 3227 [copia negli appunti]
[Genera PDF]