Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Si, la compromessa sposa... »
- Eric Navar -
 
Myst Cyclopedia

518/04/12: Bohemond parla con Ayza Reich a cui chiede informazioni su sir Wilson

[file multimediale]
file multimediale
518/04/12: Bohemond parla con Ayza Reich a cui chiede informazioni su sir Wilson
Tipo:
log
Disponibile dal:
16/04/2023
Modificato il:
16/04/2023
Dimensioni:
N/A
Content-type:
text/plain
Associato a:
3 voci
Città di [[Ghaan]], sera del 12 aprile 518. Di ritorno dalla [[?ItemID=4533 |conversazione con Judoc e Slaine]], [[Bohemond d'Arlac]] si separa da [[Kailah Morstan]] per recarsi a parlare con [[Ayza Reich]], alla quale chiede informazioni sull'operato e sui possibili obiettivi di sir [[Chad Wilson]].Città di Ghaan, sera del 12 aprile 518. Di ritorno dalla conversazione con Judoc e Slaine, Bohemond d'Arlac si separa da Kailah Morstan per recarsi a parlare con Ayza Reich, alla quale chiede informazioni sull'operato e sui possibili obiettivi di sir Chad Wilson.

Testo della conversazione

Master: dunque, è la sera del 12 aprile: tornate dalla gita al porto verso le 22: Kailah torna in camerata dove la aspettano gli altri. Colin e Annie stanno sempre alla casetta di Blanche
Master: tu puoi fare una deviazione da Ayza, che dovrebbe stare sempre nella sua cameretta a recuperare le forze
Bohemond: perfetto
  • Bohemond Bohemond bussa alla porta dell'alloggio di Ayza
Ayza: la porta è chiusa. fai un tiro di distinguere odori
Bohemond: 44
Master: senti una strana puzza di fumo. In passato, quando ti trovavi nel ducato di Amer, sei finito a fare la guardia a un paio di pire funebri in cui bruciavano dei cadaveri di appestati. Ecco, l'odore che senti ti ricorda quell'esperienza lì
Master: in effetti, essendoti avvicinato fino a bussare, noti anche che la porta non è chiusa, ma è tenuta aperta da una specie di spessore (si direbbe di legno) largo piu o meno mezzo palmo
Master: che consente anche al fumo di defluire, sia pur lentamente
Master: però è stata bloccata dall'interno, forse con un paletto o qualcosa che la spinge.
  • Bohemond in ogni caso bussa
Master: senti uno sferragliare di armi e armature
Master: e poco dopo ti viene ad aprire Ayza con le sue due spade e l'armatura addosso
  • Ayza apre la porta, che era tenuta chiusa con una sedia
Ayza: "si?"
Ayza: (ha una voce profondissima, molto più cavernosa del solito)
Bohemond: Ehi Ayza...tutto bene qui dentro?
  • Ayza annuisce
  • Ayza esce e chiude la porta
Ayza: non entrare: si soffoca
  • Bohemond la guarda
  • Ayza odora di quello stesso odore che hai sentito poco fa
  • Ayza sta bene, sembra solo un pò accaldata.
Ayza: ci sono vari modi per prenderla. Questo mi sa che non l'avevi mai
  • Ayza batte un colpo di tosse
Ayza: che non l'avevi mai visto prima
Bohemond: Prenderla?
Ayza: approfitto che Annie sta altrove, diciamo
  • Ayza ti annuisce
Ayza: non parlo delle mele che mi porta Athos
  • Ayza indica il cortile della fortezza
  • Bohemond annuisce
Ayza: facciamo una passeggiata? mi fa bene fare una passeggiata, dopo
Bohemond: Immaginavo. Volentieri, facciamoci un giro
  • Ayza respira l'aria fresca della sera
Ayza: se fa come l'anno scorso, sono le ultime due settimane di freddo vero
Ayza: ... fa ancora freddo, no?
Bohemond: Era ora...e sì, ancora è freddo, ma se chiedi a me...io faccio poco testo, da dove vengo questo è il clima di gennaio
Bohemond: Tu non lo senti più eh?
  • Ayza alza le spalle
Ayza: i primi tempi mantieni una certa sensibilità, piu che altro dovuta all'abitudine
Ayza: poi ti abitui a non sentirlo piu
Ayza: annie ancora lo sente un po
  • Bohemond annuisce
Bohemond: Deve essere davvero un bel fardello, quello che portate.
Ayza: a molti di noi ha salvato la vita, dopo tutto.
Ayza: non penso di avertelo mai detto, ma io avevo i polmoni malandati
Bohemond: No, non me l'avevi ancora detto
Ayza: probabilmente se non me lo avessero iniettato sarei già morta
Ayza: beh, la maggior parte dei volontari
Ayza: erano piuttosto... terminali, se capisci quello che intendo
Ayza: o comunque marginalizzati
  • Bohemond annuisce
Ayza: Vesa, quello che hai affrontato tu: lui è uno dei pochi che, almeno a suo dire, stava benissimo
Bohemond: Mi è stato raccontato dei criteri di reclutamento di Chad Wilson
Ayza: la sua è stata... una scelta vera.
Bohemond: Una scelta doppiamente sfortunata, a quanto pare.
Ayza: quanto a me... visto come respiravo, si può dire che non vedevo l'ora.
  • Bohemond si accende la pipa
Ayza: Ho un bel ricordo di lui, tutto sommato
Ayza: uno di quelli con cui ho legato di più, del gruppo di Wilson
  • Ayza osserva la pipa horrenda
Bohemond: Sì? Durante il nostro scontro abbiamo scambiato qualche battuta.
Ayza: (immagini che la veda fin troppo bene, nonostante il buio)
Ayza: è divertente. conosce un sacco di storie...
  • Bohemond aspira lentamente
Bohemond: E' un peccato che si sia presentato come si è presentato
Bohemond: Ci sono cascato con tutte le scarpe
Ayza: Non credo che lo abbia vissuto come uno scherzo: ci credeva davvero, a quello che ha fatto
Ayza: sono certa che non ti serba alcun rancore. anzi
  • Bohemond scuote la testa
Bohemond: ha ben altro per la testa, adesso
Bohemond: però ecco...
Bohemond: pensavo che si meritasse la peggiore delle morti, ed ho continuato a pensarlo anche quando dalle sue parole cominciava a trasparire che non fosse il mostro che voleva farmi credere che fosse
Ayza: beh... se ti fossi mostrato debole, o non avessi dato tutto, ti avrebbe ucciso. Questo non dimenticarlo.
Ayza: Sono certa che hanno fatto sul serio, tutti
Bohemond: Sì, non ne dubito...
Bohemond: ma ecco, se voleva confrontarsi con un Paladino di Dytros, è rimasto deluso
  • Bohemond sbuffa il fumo e sorride
Ayza: voleva confrontarsi con un combattente degno
Ayza: e sono certa che non è rimasto deluso
Bohemond: Secondo te perché ha scelto di farsi Innalzare?
Ayza: L'unica volta in cui ne abbiamo parlato, mi ha detto che non si vedeva in fila
Ayza: ad aspettare chissà quanto
Ayza: a quanto ho capito, il posto a cui ambiva.... era già preso
Ayza: e c'erano altri, prima di lui
Ayza: per lui è stata una scorciatoia: così l'ha definita
Bohemond: Hmmmm.
Ayza: In realtà, credo che si sia fatto convincere da Sir Wilson
Ayza: non sottovalutare il carisma di quell'uomo
Bohemond: Sono venuto a disturbarti proprio per parlare di lui.
Ayza: ti hanno mai detto che quella pipa è davvero inguardabile?
Bohemond: Sì, è terribile.
Ayza: Parliamo di lui, dunque
Ayza: Ma prima ti dirò una cosa, la stessa che ho detto a suo tempo a Yara e a sir Alman
Bohemond: Spara.
Ayza: io non ho tradito i miei compagni. Ho agito nell'interesse di questa città e dei suoi abitanti, contro una deriva che ha tradito le sue stesse premesse
Ayza: Ma non rivelerò segreti che ho giurato di mantenere
Bohemond: Sta bene.
Bohemond: io invece ti dirò una cosa su questa buffa pipa, prima di iniziare
  • Ayza ti ascolta
Bohemond: Al di là dell'aspetto...peculiare...mi è cara perché è parte del bottino di un'azione particolarmente avventurosa che abbiamo portato a termine nella Valle del Torto parecchio tempo fa
Bohemond: mi ricorda il figlio di puttana che abbiamo svaligiato, e tutti quelli che ci hanno aiutato ad uscirne vivi...compreso un plotone di Ghaan
Ayza: un cimelio, dunque
Bohemond: già...per cui sopporto volentieri gli sguardi sconcertati di chi me la vede in bocca
Bohemond: e poi aiuta a sdrammatizzare
  • Bohemond sorride
Bohemond: Veniamo a noi, però.
Bohemond: Wilson da quello che mi dicono è il principale ostacolo per il raggiungimento della pace per cui ci siamo tanto sbattuti.
Ayza: credo di si
Bohemond: Ho avuto modo di parlare con Sir Lachlan, che è stato vostro "ospite" per un bel pezzo e che ha avuto modo di conoscerlo di persona
  • Ayza annuisce
Ayza: mi ricordo di lui
Bohemond: Ti confesso che quello che mi ha detto mi ha un po' sconcertato.
  • Ayza attende che gli spieghi il motivo del tuo sconcerto
Bohemond: Una delle cose che viene insegnata a chi si consacra a Dytros è che ci sono uomini che si votano alla guerra con la medesima determinazione di chi veste l'Abbraccio dell'Angelo, ma con motivazione del tutto antitetica alla nostra.
Bohemond: Uomini che si dedicano a perseguire il successo personale, ponendosi traguardi oltremodo ambiziosi per dimostrare a se stessi il proprio valore
Bohemond: secondo una tradizione di solitudine e di superbia
Bohemond: in una parola...Runihura.
  • Ayza ascolta interessata
Bohemond: Chiaramente per chiunque impugni una spada con l'ansia di farsi un nome, a maggior ragione nella convinzione di adempiere ad un dovere che trascende quello del mondo materiale, queste figure rappresentano al tempo stesso un ammonimento e una fonte di ispirazione
Bohemond: In fondo i nemici si possono ammirare anche più degli amici, non trovi?
Bohemond: sia come sia...
Bohemond: quello che Lachlan mi ha detto di costui non mi fa affatto pensare a qualcuno che sceglie di ardere brillando di luce propria, a costo di incendiare il mondo
Bohemond: e questo mi ha lasciato spiazzato...non mi è veramente chiaro quale sia il suo disegno ultimo, e perché questo disegno passa vicariamente attraverso di voi, i suoi Innalzati
  • Ayza annuisce
Ayza: Le motivazioni reali di Sir Wilson sono sempre state un mistero: non solo per noi, ma anche per chi lavorava più a stretto contatto con lui
Ayza: Ne parlai spesso con...
  • Ayza fa una pausa
Ayza: con Manuel Raven
  • Bohemond aspira ancora
Ayza: ricordi quando io e Kzar ti portammo la sua testa?
Bohemond: Sì, me lo ricordo.
  • Ayza ti spiega a grandi linee gli eventi immediatamente precedenti a quella vicenda
Ayza: https://www.myst.it/blog/L-Ammazzasette/34-1127
  • Bohemond ci pensa un po' su
Ayza: ... in parte ve ne avevo già parlato: adesso conosci la storia completa.
Bohemond: ...dalle parole di Jamie Mourne in effetti ne usciva assai meglio di quello che eravamo stati indotti a pensare
Bohemond: e lo stesso Sir Lachlan mi ha da poco detto delle forti differenze tra lui e Wilson
  • Ayza scuote la testa, come per scacciare ricordi spiacevoli
Bohemond: Hmmm...ecco che cos'è che non mi tornava, di quel giorno
Bohemond: Doveva essere un grand'uomo, a modo suo.
Ayza: Secondo Manuel, Wilson era ossessionato dall'idea di creare il combattente perfetto. Il progetto degli Innalzati lo convinse subito perché, per come lo intendeva lui,
Ayza: era la dimostrazione suprema che l'uomo poteva imbrigliare il suo predatore naturale ed elevarsi a uno stadio a lui superiore
  • Ayza ridacchia
Ayza: ... ironicamente, venne fuori che... le donne erano generalmente più indicate.
Bohemond: Hmmm.
Bohemond: Quindi secondo te...
Ayza: I primi risultati, a quanto aveva scoperto, Wilson li aveva conseguiti a Greyhaven
  • Bohemond lascia parlare Ayza
Ayza: in un gruppo segreto da cui poi si era allontanato: non so se per sua scelta o perché fosse stato cacciato
Ayza: Fu dunque lui, ancora più di Aghvan, a spingere per la prosecuzione di queste ricerche
Ayza: Manuel aveva persino cominciato a sospettare che i due si conoscessero già, e che fosse stato Wilson a favorire
Ayza: l'arrivo di Aghvan a Ghaan
Ayza: e a presentarlo a Lord Estov
  • Ayza aspetta che sia tu a parlare ora
Bohemond: Secondo te perché lo sta facendo? Spera di poter raccogliere personalmente i frutti di questa ricerca, una volta che siano opportunamente perfezionati?
Ayza: La spiegazione che ha dato a tutti è il dente avvelenato nei confronti di Greyhaven. La volontà di creare un ordine nuovo, libero da leggi oscurantiste e ipocrite
Ayza: una motivazione che ha di certo avuto molta presa con Lord Estov
Ayza: il quale era ansioso di poter mettere le mani su questo esercito crescente, in qualità e quantità, di uomini e donne capaci di combattere in modo superiore
Ayza: in particolare dopo lo scoppio dell'epidemia dei Risvegliati
Bohemond: E secondo è questo ciò che lo spinge? Un desiderio politico di rivalsa?
Bohemond: (secondo te)
  • Ayza scuote la testa
Ayza: non credo, no
Ayza: non credo proprio.
Ayza: e anche Manuel non lo credeva
Ayza: lui era certo che sir Wilson fosse venuto a Ghaan non perché cacciato da Greyhaven, ma perché lì si sentiva limitato
Ayza: non gli avrebbero consentito di fare ciò che avrebbe voluto fare
  • Bohemond annuisce
Bohemond: Chissà...magari nella sua cerchia greyhavenese ciò che per lui era un fine, o IL fine, era visto come un mezzo tra i tanti
Bohemond: Mi è stato detto che il vostro addestramento è avvenuto in un contesto di legami personali fortissimi, quasi familiari...probabilmente tu e i tuoi compagni siete coloro che lo conoscono meglio in assoluto.
Ayza: Manuel una volta mi disse che lui spesso
Ayza: si riferiva a sé stesso come un maestro, e a noi come dei guerrieri che sarebbero presto divenuti dei cacciatori. Utilizzava una parola particolare per definire
Ayza: ciascuno di questi tre ruoli
  • Ayza cerca di ricordarli
Ayza: Krieger... Laeger
Ayza: ... e il terzo non lo ricordo.
Bohemond: (tiro di teologia?)
Ayza: (vai)
Bohemond: 56
Ayza: Il Risveglio del Sangue
Ayza: Un ruolo fondamentale nel percorso di indottrinamento e iniziazione del Runihura è quello rivestito dalla rivendicazione del risveglio di sangue della divinità: l'adepto di Yog-Shoggoth è tale nella misura in cui riesce a confermare, con le sue azioni, la propria discendenza dal sangue e dal seme del Primo Camminatore. Chi intraprende questo cammino è quindi naturalmente portato a pensare
Ayza: che tale traguardo non sia raggiungibile dalle discendenze di stirpi deboli o vili. Questa interpretazione "dinastica" del culto ha portato allo sviluppo di una vera e propria teoria della predestinazione per mezzo della quale, nel corso dei secoli, l'immagine del Runihura e la figura di Yog-Shoggoth hanno attirato l'interesse e le simpatie di nobili, cavalieri e aristocratici dotati di grande
Ayza: talento, ego e ambizione.
Ayza: Organizzazione
Ayza: Il culto di Yog-Shoggoth non prevede ministri o liturgie particolari e non ruota attorno a una struttura comunitaria di adepti e fedeli. La sua organizzazione ricorda quella di una fratellanza militare e prevede guerrieri (krieger), maestri (laeger) e cacciatori (yaeger). Ciascun Runihura può (e sa quando) rendere se stesso guerriero, maestro o cacciatore secondo necessità. Al fine di attribuire
Ayza: un significato funzionale a ciascun ruolo gli storici hanno successivamente aggiunto quello di allievo (anhanger), colui che grazie agli insegnamenti del maestro avrà la possibilità di diventare un guerriero. Il cacciatore è con tutta probabilità un guerriero al quale è stata affidato un compito o una missione specifica: da chi e con quale autorità non è dato sapere, non esistendo altre
Ayza: informazioni certe sull'organizzazione della fratellanza.
Ayza: (dalla voce "Yog-Shoggot" in Cyclopedia)
Ayza: nel ricordare questi insegnamenti, ti colpisce una cosa: la somiglianza tra il termine usato per definire il "cacciatore" di Yog-Shoggoth (yaeger)
Ayza: e il termine che hai incontrato in queste lande in riferimento alla tua figura di cacciatore senza nome (Jaeger)
Ayza: quasi sovrapponibili
Ayza: del resto, "cacciatore" è una parola comune, e quella è chiaramente la radice Shanti
  • Bohemond sospira emettendo una nuvoletta di fumo
Ayza: Manuel diceva anche
Bohemond: Yaeger è la parola che stai cercando
Ayza: di come Wilson fosse certo
  • Ayza annuise
  • Ayza annuisce
Ayza: già ... era proprio quella
  • Bohemond lascia che Ayza riprenda il discorso
Ayza: Manuel diceva anche di come Sir Wilson fosse certo che il funzionamento del siero nel corpo di alcuni individui piuttosto che altri non dipendesse dal "caso"
Ayza: ma da una sorta di predestinazione
Ayza: e che il suo compito era trovarli
Ayza: questi predestinati
Ayza: trovarli e "innalzarli"
Ayza: da qui, credo, la nascita del termine.
Ayza: Non so se queste cose possono avere un senso, per te
Bohemond: Credo di sì. In effetti le ambizioni che possono guidare un uomo come lui non si limitano necessariamente ai trionfi militari conquistati con la propria spada
Ayza: quanto al discorso dei legami fortissimi, beh... credo di si. Dormivamo insieme, ci allenavamo insieme. Per molto tempo abbiamo vissuto insieme.
Bohemond: C'è chi crede che gli uomini che oggi vivono su questa terra siano poco più che feccia, scorie residue di un materiale assai più pregiato che il tempo ha corrotto e sminuito
Ayza: E si, ci ripeteva spesso che eravamo dei predestinati
Ayza: che diventare innalzati era scritto nel nostro destino, sarebbe avvenuto comunque
Ayza: anche senza conoscerlo
  • Bohemond annuisce
Ayza: e che era un peccato,
Ayza: un vero peccato
Ayza: che la morte... lo avrebbe con tutta probabilità impedito a molti di noi
Ayza: una morte prematura, come nel mio caso. una morte che non meritavo
Bohemond: Toglimi una curiosità, Ayza...Wilson non proponeva il suo "dono" a chiunque, vero? e non parlo del fatto che si rivolgesse a uomini e donne condannati dalla malattia o dalle ferite
Bohemond: vi ha selezionati, per così dire?
Ayza: Posso dirti che la maggior parte di chi ce l'ha fatta... è stata selezionata da lui
Ayza: e che quelli che venivano reclutati dai suoi... attendenti
Ayza: come Giesberg, o Vorkan
Ayza: molto spesso non riuscivano ad innalzarsi e morivano... non di rado tra atroci sofferenze
Bohemond: Capisco. E Mick Stoltz? era uno di quelli che aveva scelto lui?
Ayza: Mickey?
  • Ayza annuisce
Ayza: uno dei pochissimi che
Ayza: non prese neanche il mantello nero dei Custodi
Ayza: perché volle mantenere il grado e il rango che aveva nell'esercito di Ghaan, in cui militava da tempo
  • Bohemond annuisce
Ayza: lo hai ucciso tu, giusto?
Bohemond: Già...con un po' di aiuto e molta fortuna.
Ayza: Sir Wilson lo aveva salvato da morte certa, qualche tempo prima che lo incontrassi tu
Ayza: fa parte di quelli che... non meritavano di morire anzitempo
Ayza: benché, nel suo caso, fosse già in età piuttosto avanzata
  • Bohemond se lo ricorda bene
Ayza: se non altro adesso puoi capire come mai gli siamo tutti così legati
Ayza: e quanto sia stato difficile, per me e Kzar, prendere le armi contro di lui
Bohemond: Sì...adesso lo capisco.
Bohemond: E allo stesso tempo credo che sia importante capire un'altra cosa, di segno opposto
  • Ayza ti ascolta
Ayza: (fai un check di destrezza - 1d20)
Bohemond: Tu e Kzar siete riusciti a non lasciarvi coinvolgere interamente dal misterioso progetto di Chad WIlson, ad un certo punto...
Bohemond: 4/19
  • Ayza cerca di prenderti la pipa horrenda, ma "qualcosa" dentro di te anticipa il suo pur fulmineo movimento e riesci a impedirlo, allontanandola dalle labbra
Ayza: ... però. Notevole
Ayza: capisco come mai Vesa ha incontrato problemi
Ayza: ... allora, mi fai fare un tiro?
  • Ayza ti sorride
Bohemond: Ahah...bastava chiedere!
  • Bohemond passa la pipa ad Ayza
  • Ayza prova a fumare (sospetti, dopo molto tempo che non lo fa)
Ayza: un tempo penso che sarei potuta morire, coi polmoni che avevo
Ayza: ... dicevi? io e Kzar
Bohemond: Già...tu e Kzar. Voi in un modo o nell'altro avete capito che il percorso che Wilson aveva in mente per voi non era quello giusto...quantomeno per il prezzo che l'intera Ghaan stava pagando
Ayza: io e Kzar siamo stati "approvati" da sir Wilson, ma siamo stati affidati a Manuel. Lui ne aveva già altri. Questo ci ha aiutati a prendere le distanze... e ad affezionarci a Manuel, più che a lui
Ayza: Del resto, Wilson ci ha sempre detto che dovevamo ragionare con la nostra testa. Che non voleva dei sudditi, ma dei compagni d'arme. dei Krieger.
  • Ayza tira una boccata
Ayza: suppongo che... ci siamo comportati in linea con le sue aspettative, dopo tutto.
Bohemond: Capisco...quindi non c'è molta speranza che Vesa e gli altri abbiano maturato alcune delle vostre perplessità.
  • Ayza scuote la testa
Ayza: loro staranno con Wilson. E mi detestano perché me ne sono andata.
Ayza: Nel mio caso, Nox non voleva mettermi alla prova... voleva uccidermi. Te ne sarai accorto, no?
Bohemond: Sì...mi è sembrata assai meno "cavalleresca" di quanto Vesa sia stato con me.
Ayza: E' stato uno scontro leale, comunque: cogliermi di sorpresa non le avrebbe dato alcuna soddisfazione
Ayza: aspetterà che sia completamente ristabilita, prima di riprovarci
Bohemond: Dici? Avrebbe potuto finirci entrambi ed andarsene con Vesa...o quantomeno provarci.
Ayza: Lei si sente... una Yaeger, adesso: probabilmente Wilson le ha dato questa missione
Ayza: e io sono la sua preda
  • Ayza ti guarda, mentre finisce la sua boccata
Bohemond: Mi hai detto che non è la prima volta che l'affronti, e che in passato le hai tenuto testa.
Ayza: No. Il vostro era un duello in piena regola: non avrebbe mai interferito
Ayza: Vincendo, hai guadagnato ai suoi occhi il diritto di poterti riposare
Ayza: ha semplicemente fatto l'unica cosa che il suo codice d'onore le consentiva: scambiare una vita con un'altra
  • Ayza ti restiuisce la pipa horrenda
Bohemond: E' più di quanto mi aspettassi da lei...ma ora mi stai facendo capire che è anche il massimo che ci si possa aspettare da lei.
  • Bohemond riprende la pipa
Ayza: ... sei forse preoccupato per me?
Bohemond: Certo che sì.
Bohemond: Siamo tutti a tre passi dalla morte, quando inizia un combattimento.
Ayza: non ho in programma di perdere, contro Nox...
Ayza: ... e comunque, adesso che so che saprai cosa fare in caso di una mia improbabile morte, combatterò più serena.
  • Ayza si riferisce al suo "rifugio segreto", con la roba da mandare a Trost
Bohemond: Ecco...a me non piacciono i premi di consolazione.
Bohemond: Vedi di portargliele tu, a Irina, le tue cose...sulle tue gambe.
Ayza: Vedete di negoziare questa pace, così potrò andarci presto
Bohemond: Lo faremo...e poi per forza di cose dovremo fermare Wilson prima che mandi tutto a puttane.
Ayza: Ah, e se Mandy vorrà la mia testa, dì a Yara che lo capirei
Bohemond: La tua?
  • Ayza alza le spalle
Ayza: Potrebbe succedere
Bohemond: Ce l'ha con te?
Bohemond: O è sempre una delle poste che lei negozia?
Ayza: Beh.. ho abbandonato anche lei, no?
Ayza: quando ho ucciso il signore di Ghaan... lei era lì
Bohemond: No, non credo che chiederà una cosa del genere
Bohemond: stiamo cercando di farle un favore personale
Ayza: a Mandy
Ayza: ?
Bohemond: già
Ayza: non sapevo che vi foste già incontrati. Probabilmente è meglio che io non lo sappia
Ayza: sir Alman non si fida completamente di me
Ayza: e quindi neanche Yara
Bohemond: il povero Vesa evidentemente ha amici leali anche al di fuori della cerchia di Wilson
  • Bohemond alza le spalle
Ayza: Sono contenta di sapere che è ancora vivo
Bohemond: io mi fido di te
Bohemond: e tanto mi basta
Ayza: grazie. vuol dire tanto, per me.
  • Bohemond sorride
Bohemond: abbiamo combattuto assieme quel mostro indistruttibile, ricordi? se ci fossero stati Alman e Yara con noi quel giorno
Bohemond: mentre demolivamo la torre piano per piano pur di tenere a bada quell'affare
Bohemond: la penserebbero come me
Ayza: si, me lo ricordo
Ayza: Adesso è meglio che torni a dormire, altrimenti i tuoi compagni si chiederanno che fine hai fatto
Bohemond: sì, hai ragione...grazie per avermi chiarito un po' le idee
Ayza: grazie a te per la passeggiata
  • Ayza tornate insieme fino ai vostri alloggi
Ayza: torno alla mia... ahem.. meditazione
Bohemond: buona...meditazione allora
Ayza: domani ripulisco tutto, così magari se a Annie va di tornare
Ayza: troverà tutto pulito
Bohemond: sono sicuro che verrà
  • Ayza annuisce
Ayza: buona notte, allora.
Bohemond: Buona notte!
  • Ayza ti saluta e si chiude dentro, come stava prima.
  • Bohemond se ne torna dai suoi
Creata il 16/04/2023 da DarkAngel (1335 voci inserite). Ultima modifica il 16/04/2023.
611 visite dal 16/04/2023, 00:14 (ultima visita il 30/05/2024, 22:49) - ID univoco: 4534 [copia negli appunti]