Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« A ripensarci devo tutto a mio nonno... Che soggetto! »
- Till -
 
Myst Cyclopedia

Jana Weiser

[personaggio]
personaggio
Razza:
Umano
Sesso:
femmina
Nato/a il:
8 luglio 496
Altezza:
172 cm
Peso:
65 kg
Ruolo:
amico
Tipo:
PNG
Giocatore:
sconosciuto
Jana WeiserJana Weiser è la figlia maggiore di Andreas Weiser, oste dell'unica locanda del villaggio di Gshaid, l'Antica Taverna.
Rimasta orfana di madre quando aveva 12 anni, Jana si è subito dimostrata una ragazza attiva e coscienziosa: si prende cura della sorellina più piccola, Larissa, aiuta il padre nell'organizzazione della locanda, protegge e assiste il fratellino minore "sangue d'orco", Gosh, fino a quando questi non riesce una notte a fuggire e a perdersi sulla Montagna.

Il sogno e l'abnegazione

Benchè sin da piccola sia stata chiamata ad assumersi molte responsabilità, Jana è una ragazza dallo spirito romantico e sognatore. Ha rifiutato diversi corteggiatori del suo villaggio, in attesa del "grande amore", nonostante suo padre le faccia pressioni affinchè inizi a mettere su famiglia.
Gshaid le sembra un posto troppo piccolo per racchiudere tutte le sue aspirazioni e alcune volte in passato è andata di nascosto fino a Millsdorf, dove prima della distruzione della città aveva qualche simpatia per un giovane di quelle parti, Samuel il figlio del falegname.
Naturalmente suo padre si è sempre dimostrato categorico nel vietarle ogni frequentazione fuori da Gshaid, e comunque dopo la Guerra delle Lande ogni sogno di fuga di Jana si è infranto sulle macerie di Millsdorf.

I rapporti con Larissa

I rapporti tra Jana e Larissa sono stati sin dall'infanzia distorti dalla perdita della mamma e dal difficile ruolo assunto dalla sorella maggiore di cura e tutela della minore, che ha mal sopportato questo cambio di atteggiamento e si è subito dimostrata ribelle e inquieta.
Crescendo, Jana e Larissa si sono un po' forse riavvicinate, ma non c'è autentica confidenza tra loro: Larissa è sfuggente e poco collaborativa, Jana vorrebbe un po' di aiuto e sostegno ma è destinata a non trovarne.

Lo scontro con i Risvegliati e la ferita

Nel luglio 516 Gshaid viene attaccato da molti Risvegliati, che fanno strage dei civili. Nel difendere la locanda di suo padre, Jana si dimostra coraggiosa e forte e riesce a tenere a bada a lungo uno dei mostri, che però la sgraffia con un'artigliata sul braccio.
La ferita sembra poco significativa per profondità e dimensioni, ma fa molto... molto male. Fortunatamente nel giro di qualche giorno il taglio inizia a cicatrizzarsi normalmente e Jana può tirare un sospiro di sollievo: il contagio non è avvenuto.
Creata il 11/07/2013 da Annika (2217 voci inserite). Ultima modifica il 13/10/2013.
1217 visite dal 11/07/2013, 10:24 (ultima visita il 17/09/2019, 21:56) - ID univoco: 3049 [copia negli appunti]
[Genera PDF]