Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Usa la magiaaaaaaah!!! »
- Padre Engelhaft a Kailah -
 
Myst Cyclopedia

Piotr Rasmussen

[personaggio]
personaggio
Razza:
Umano
Sesso:
maschio
Altezza:
sconosciuta
Peso:
sconosciuto
Ruolo:
nemico
Tipo:
PNG
Giocatore:
sconosciuto
Una delle poche immagini che ritraggono Piotr Rasmussen, storico brigante di Altair noto con il nome di Uno dei più conosciuti briganti dei territori di Altair, attivo fin dalla seconda metà del quinto secolo all'interno della famosa brigata del Diavolo, di cui è probabilmente uno dei fondatori. Le sue numerose scorribande, volte principalmente alla razzia del bestiame, al rapimento e all'estorsione, hanno colpito nel corso di molti decenni sia le zone nord-orientali di Amer che i territori di Krandamer in prossimità della contea di Gornak, dove è tristemente noto con il soprannome di "Ras".

La storia

Le origini

Le prime apparizioni del Ras risalgono ai primi anni del 460. In quel periodo, le molte assegnazioni delle terre che oggi comprendono la marca di Altair avevano creato una situazione di grande instabilità: le faide tra le famiglie nobiliari alle quali il Duca aveva concesso i privilegi feudali ricadevano sulla popolazione, non di rado costretta a patire la fame o ad entrare a far parte degli eserciti dei loro signori. E' in questo clima di insoddisfazione e rancore che si afferma il fenomeno del brigantaggio, nato inizialmente dalla decisione di alcuni popolani di rivoltarsi contro l'ordine costituito disertando dall'esercito del proprio possedimento o insorgendo contro di esso, armandosi a sua volta e combattendo per proteggere la propria libertà.

La brigata del Diavolo

La maggior parte delle molte insurrezioni risalenti a quegli anni venne soffocata nel sangue o disarmata dopo dure rappresaglie operate, per decisione del signore del luogo, dall'esercito regolare. Una delle poche che riuscì a passare alla storia fu quella che partì dal villaggio di Marne, situato nel territorio dove oggi sorge il villaggio di Lachdàn: in quel caso la maggiore esperienza degli abitanti, in massima parte guide e esploratori esperte del luogo, ebbe la meglio sull'equipaggiamento e sull'abilità militare delle forze dell'esercito regolare di Altair. Al termine di molte difficili scontri combattuti sulle impervie colline alle pendici del massiccio centrale, gli uomini di Marne riuscirono a respingere i soldati e ad assestarsi sulle montagne, incendiando il loro stesso villaggio e dando inizio a una vita completamente diversa: in quei giorni, generalmente localizzati nel mese di maggio dell'anno 467, nasce la brigata del Diavolo.

Da sempre considerata una banda di criminali dalla nobiltà di Altair, la brigata del Diavolo conquistò rapidamente molte simpatie tra la popolazione della marca per l'indubbia capacità di essersi saputa opporre ai giochi politici e territoriali della nobiltà terriera di quel periodo. Il consenso popolare verrà mantenuto per oltre vent'anni, nel corso dei quali il territorio subisce molti cambiamenti: la scoperta dei primi giacimenti di ferro rende le montagne di Altair oggetto di interesse per la vicina Krandamer, e attira da più parti visitatori, coloni e ricercatori. Molte delle famiglie aristocratiche rese popolari e influenti dai loro eroi di guerra perdono il proprio capostipite e cadono progressivamente in disgrazia, facilitando il passaggio della ricchezza dalle loro mani a quelle dei mercanti e dei grandi proprietari terrieri della zona: sono proprio queste nuove figure che finiscono per trovarsi contro la brigata del Diavolo, che col finire del secolo cesserà di essere la spina del fianco delle classi nobiliari per diventare sempre più simile a una banda di briganti, disposti a colpire tanto l'aristocrazia quanto il popolo.

La banda del Ras

E' opinione comune che il cambiamento progressivo di indole della brigata del Diavolo è da imputarsi a un cambio di poteri interni: sembra infatti certo che molti degli elementi fondatori maturarono nel corso degli anni la decisione di estendere le scorribande ai ricchi proprietari di bestiame da pascolo e ai mercanti che finanziavano gli scavi in miniera. Tale cambiamento di rotta è da imputarsi in particolare a uno degli individui più arcigni e spietati della brigata, Piotr Rasmussen, noto con il soprannome di "Ras": sarà proprio lui a stipulare un accordo segreto con l'allora marchese di Altair Romeo Ballet che consentirà per molti anni alla banda di operare indisturbata all'interno del territorio. Le molte efferatezze compiute in quel periodo cancelleranno ogni simpatia popolare, al punto che la stessa brigata del Diavolo perderà lo storico nome originario per diventare tristemente nota come la banda del Ras.

La sconfitta del 498

La prima sconfitta della banda rel Ras risale al 498 quando Heman Kelissen, un illustre colonnello della guardie civica di Rigel, riceve l'incarico di ripulire le montagne di Marne dal flagello dei briganti. Nel giro di poche mesi le guardie al comando di Heman Kelissen riescono a riportare una serie di vittorie decisive contro molti gruppi di briganti direttamente collegati con la banda del Ras, fino a provocare l'intervento di una nutrita compagine di soldati agli ordini del marchese Romeo Ballet, decisi a impedire al colonnello di compiere la sua missione. Ha così inizio il breve e sanguinoso conflitto che resterà noto come la guerra dei due fiumi, al termine del quale Heman Kelissen, raggiunto da molti cavalieri di Rigel e Amer intenzionati a detronizzare il marchese corrotto, diventerà marchese di Altair.

Il ritorno

La sconfitta di Romeo Ballet e il cambio di potere non impedisce alla banda del Ras di tornare, soltanto pochi anni dopo, a funestare i territori di Altair: l'odio della banda, capitanata ancora una volta da Piotr Rasmussen, si rivolge stavolta contro il neonato villaggio di Lachdàn, sorto dalle ceneri dell'originario villaggio di Marne, e contro il suo signore Herman Lamanne. Gli scontri sono ancora una volta duri e sanguinosi, al punto da far nascere forti sospetti che la banda abbia trovato sostenitori influenti e motivati in terra di Krandamer intenzionati a trarre vantaggio dal suo operato. Gli scontri durano fino all'anno 511, quando sir Herman Lamann muore in conseguenza di un misterioso crollo all'interno delle grotte di Lachdàn. La sua battaglia viene continuata dal figlio Victòr, che succede al padre come dominus di Lachdàn.

Il picco del Diavolo

Gli scontri con gli uomini di sir Victòr Lamanne durano alcuni mesi, e volgono inizialmente a favore dei briganti: uno degli episodi più emblematici di quel periodo è rappresentato dalla battaglia del picco del Diavolo, lo sperone di roccia sul quale, secondo la leggenda, nacque quasi cinquant'anni prima la brigata del Diavolo. In quella battaglia molti degli uomini agli ordini di sir Victòr perdono la vita, costringendo i superstiti ad abbandonare i loro corpi nel corso di una ritirata tanto ingloriosa quanto necessaria.

La seconda sconfitta

Nonostante le difficoltà iniziali, sir Victòr Lamanne riesce ben presto ad avere la meglio sulle bande criminali che infestavano il territorio della sua signoria, e la banda del Ras non fa eccezione: al termine di un importante scontro risalente all'anno 513 la maggior parte degli effettivi della banda vengono catturati o uccisi: i pochi che riescono a fuggire, tra cui il Ras, vengono inseguiti e catturati dalle truppe regolari dell'esercito di Altair alcuni giorni dopo. La loro esecuzione viene compiuta sul posto in una vallata a nord del fiume Lymar.

Ritorno dal mondo dei morti

Il 10 aprile dell'anno 518 il Ras fa nuovamente la sua comparsa all'interno dei territori di Lachdàn: il suo ritorno è inspiegabile, e non coincide con le informazioni in possesso di sir Victòr Lamanne e dei suoi uomini. I dettagli di questo ritorno sono narrati nella cronaca L'occhio di Maers.

Curiosità

  • Il Ras non porta alcun elmo a protezione della testa, e si avvale di una singolare armatura fatta di vestiti in cuoio imbottito e rinforzato. Nonostante l'età ormai avanzata è considerato da tutti un combattente eccezionale e dotato di una grande capacità di improvvisazione.
Creata il 11/04/2009 da DarkAngel (1314 voci inserite). Ultima modifica il 11/03/2011.
2395 visite dal 11/04/2009, 02:04 (ultima visita il 01/12/2022, 00:59) - ID univoco: 1957 [copia negli appunti]
[Genera PDF]