Combattere a Cavallo - Punto della situazione e una proposta

Introduzione al sistema Myst e discussioni sui vari capitoli che compongono il manuale di gioco: consigli, idee, aggiunte e modifiche.

Moderatori: Testimonial, PNG

Avatar utente
Bato
Maggiore
Messaggi: 493
Iscritto il: 08/10/2003, 20:42
Località: Roma
Contatta:

Combattere a Cavallo - Punto della situazione e una proposta

Messaggioda Bato » 01/02/2010, 14:28

Volevo fare il punto sul "combattere a cavallo", e conseguentemente esporre una piccola idea che mi era venuta in mente per integrare l'ambientazione.
Temo che le ultime regole non siano presenti sul forum/sito, almeno io non le ho trovate.
Per questo motivo provo a riassumerle.

- Chi è a cavallo a +10 rispetto a chi è appiedato (sia in attacco che in difesa).
- Se è in carica, ma anche se combatte in movimento, si usa il punteggio minore tra arma e cavalcare.
- Se si è relativamente "fermi" si usa il punteggio di arma..
- Il cavaliere può parare colpi diretti al cavallo, ma senza il +10.

In particolare, ricorderete che l'ultimo punto è stato introdotto per impedire quel fenomeno un po' troppo paradossale, che rendeva spesso i cavalieri nemici meno temibili (o comunque non tanto più temibili) di guerrieri appiedati.
Credo che quel problema sia stato risolto, quindi non pensavo di modificare-correggere nulla.
Solo che pensando proprio a quel fatto, mi è venuto in mente che forse quel problema era ingenerato da una "mancanza" dell'ambientazione, più che del regolamento.
Mi sono anche ricordato di un episodio, avvenuto verso la fine di una avventura, che coinvolse Eric e Loic contro un cavaliere, ed un vero cavallo da guerra, che (se non mi sbaglio) scalciava e partecipava attivamente al combattimento. Naturalmente quella fu una cosa estemporanea, decisa sul momento dal Master.

La mia idea sarebbe:

- Considerata l'importanza che i cavalli hanno nelle avventure, e in una ambientazione low fantasy medioevale, dedichiamogli un capitoletto, senza impelagarci in descrizioni di razze ecc., ma descrivendo tre macro-tipologie:
cavalli da lavoro, usati dai contadini o per lavori pesanti
cavalli da sella, usati dalle stazioni di posta, dai PG, dalle guardie, ma anche da buona parte dei sodati.
cavalli da guerra, ovviamente molto rari e costosi, utilizzati da Cavalieri (con la C maiuscola) o in guerra da reparti comunque "scelti" (cavalleria pesante)

- Mettiamo bene in chiaro che nella stragrande maggioranza dei casi a noi interessa solo il secondo tipo, per ovvie ragioni (tra l'altro i cavalli si perdono in continuazione, come ben sappiamo).
Non perdiamo tempo a specificare nel dettaglio quanto siano peggio i "brocchi" o i cavalli da tiro per muoversi rispetto ai cavalli da sella, ovvero non elenchiamo numeri o cifre, visto che li basta il buon senso.

- Lasciamo assolutamente le regole attuali, visto che come detto sopra mi pare funzionino benissimo, e visto che IMHO concedono un vantaggio che può apparire ancora insufficiente in assoluto, ma che invece diventa adeguato se si considera che stiamo parlando di cavalli che comunque non sono "da guerra". Tra l'altro così ne approfittiamo per metterle nero su bianco, anche considerando che è un punto che, mi pare, a molti risulti ancora un poco oscuro, nonostante rappresenti una situazione che ultimamente capita spessissimo.

- Prevediamo la possibile presenza di vere e proprie montature da guerra. Possibile perché saranno comunque rari o rarissimi, madirei che è il caso di distinguerle dalle cavalcature normali. Penso a PNG (perché riguarda loro in primis) come i Maestri del Vento, tanto per fare un esempio. Possiamo decidere di scrivere la cosa senza entrare nel dettaglio (maggiore calma in battaglia, minori possibilità di imbizzarrirsi), ma personalmente preferirei dare delle indicazioni un po' più precise. Tanto per dirne una si potrebbe dire che questi cavalli sono addestrati per scalciare, se opportunamente cavalcati da cavalieri esperti, assegnargli un qualche tipo di attacco. Niente di clamoroso, ma un qualcosa che non solo li distingua dalle cavalcature normali, ma che dia anche la giusta statura al complesso cavallo-cavaliere quando entrambi sono addestrati per la guerra.
Mi rendo conto che certe manovre, certe zoccolate, magari non saranno perfettamente realistiche, forse sono roba solo da film, ma in fondo è pur sempre un GdR.

In altre parole, nonostante tutto, ho avuto l'impressione che gente come i Cavalieri del Vento, pur perfettamente addestrati, pur (verosimilmente) in sella a cavalcature da guerra tra le migliori, pur su un terreno mediamente favorevole, alla fin fine siano risultati un po' troppo "leggerini".
Secondo me le regole attuali funzionano benissimo in gran parte dei casi, ma credo occorra dare un "quid" in più in altri casi: quel quid di cui parlavo sopra, il combattimento di Eric e Loic contro il cavaliere nero.

bye
Eh già...
Avatar utente
DarkAngel
Generale
Messaggi: 1596
Iscritto il: 14/04/2003, 20:51
Località: Roma
Contatta:

Re: Combattere a Cavallo - Punto della situazione e una proposta

Messaggioda DarkAngel » 01/02/2010, 14:51

Bato ha scritto:Secondo me le regole attuali funzionano benissimo in gran parte dei casi, ma credo occorra dare un "quid" in più in altri casi: quel quid di cui parlavo sopra, il combattimento di Eric e Loic contro il cavaliere nero.


Letto tutto, concordo su tutto: ricordo le house rules che avevo dato al cavaliere nero, le riassumo brevemente:

- ingaggiava autonomamente il suo bersaglio (lo stesso del cavaliere) con un tiro d'Attacco suo proprietario.
- le zoccolate facevano 1d4 +2 (danno combinato, forza inclusa) e "buttavano a terra" in caso di trick.
- o il cavallo o il cavaliere potevano beneficiare del bonus +20 del fianco sul loro (comune) bersaglio, a sua scelta.

In altre parole, rispetto al cavallo da sella il cavallo da guerra che avevo preparato io per quella specifica occasione faceva male, buttava per terra e poteva soprattutto beneficiare dell'"assist" del cavaliere, o far beneficiare quest'ultimo del suo assist.
DarkAngel
Avatar utente
Elmer's pupil
Colonnello
Messaggi: 768
Iscritto il: 08/10/2003, 22:02

Re: Combattere a Cavallo - Punto della situazione e una proposta

Messaggioda Elmer's pupil » 02/02/2010, 0:21

Obviously concordo. L'unica cosa di cui vi prego è METTIAMOLE ON LINE queste regole. Come prossimo Master mi si accappona la pelle ogni volta che penso a quanto sono rimasto indietro sull'aggiornamento del manuale. Non posso andarmele a capare sul forum. Lo stesso Valerio ammette che è un'impresa titanica :P

Torna a “Manuale di Myst”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 25 ospiti