Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Sono stanco di spaccare teste a morti che camminano, spaccare teste a qualche disgraziato vivo non mi dispiacerebbe »
- Stern Rock -
 
Julie la Piattola
Julie Modane
 
creato il: 20/05/2005   messaggi totali: 139   commenti totali: 110
148951 visite dal 31/07/2007 (ultima visita il 16/10/2019, 00:38)
22 gennaio 517
Domenica 4 Dicembre 2005

di notte nel vecchio mulino

E' notte fonda, scende un nevischio leggero. Il vento è freddo e sibila tra le antiche pietre del vecchio mulino, dove noi vegliamo, di vedetta.

Siamo come gli eroi delle leggende, che sfidano il pericolo e non temono le ombre delle torri stregate. Perchè il vecchio mulino è una torre antichissima, più vecchia di tutte le torri del Ducato, e vigila da sempre sulla terribile foresta del Miestwode.

Ma noi, impavidi, vegliamo. Un mostro si sta avvicinando al villaggio addormentato, un cinghiale diabolico più feroce di tutti gli altri che già i miei cugini hanno sconfitto.

Noi uccideremo anche questo mostro, molto presto. Abbiamo la fede di Abel e Solice, il coraggio di Eric e Loic, i misteriosi poteri di Gavin Lieto e la sicurezza di una Desiree che rimetterà in sesto chi si farà male. Io ho la mia buona volontà, che è tutto quello che posso offrire.

Le leggende di quando eravamo bambini continuano a tornarci nella memoria, le leggende su questo vecchio mulino ma ancora di più sull'inquietante foresta del Miestwode, che presto attraverseremo.

Siamo degli eroi, e probabilmente anche dei pazzi.
La foresta del Miestwode è famigerata in ogni periodo dell'anno per le sue presenze spettrali, i trabocchetti sollevati dalle nebbie improvvise, i labirinti di alberi antichissimi e maligni.
E noi abbiamo deciso di affrontarla in pieno inverno, adesso, con la neve e il ghiaccio e i cinghiali mostruosi e pure gli armigeri cattivi che la infestano. Siamo veramente degli eroi... e dei pazzi.

Io mi fido dei miei compagni e so che con loro andrà tutto bene. Però mentirei se negassi di avere una paura matta per quello che stiamo accingendoci a fare.

Per di più mi è venuto mal d'orecchi, con questo vento freddo... come faremo ad affrontare le bufere di neve, spersi in mezzo all'ostile foresta?

Speriamo che Illmatar ci protegga.
scritto da Julie , 20:16 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
12 gennaio 517
Lunedì 17 Ottobre 2005

Predicozzo???

Abel!

Pure tu ti ci metti adesso?

Non c'entra nessun uomo, uffa basta! Era meglio forse se invece di bussare a Michael e farmi riaccompagnare in paese restavo a dormire in mezzo alla foresta? Eh? Era piu' onorevole questo?

Voi siete tutti pazzi.

Che accidenti vi siete messi in testa. L'ho detto, mi sono persa, ho sbagliato. Punto e basta. Mi spiace avervi fatto preoccupare, e se avessi pensato che mi sarei persa così stupidamente non mi sarei allontanata.
Contenti? Non l'ho gia' ripetuto abbastanza volte?

Ma l'onore mio e della mia famiglia, se qualcuno l'ha messo in mezzo, quel qualcuno e' proprio quel testone di Loic, che preferisce credere alle allusioni imbecilli del primo venuto piuttosto che a me.

Non e' successo niente con Michael, mi ha solo e soltanto riportata in paese.
Se un'altra volta mi sperdo in un bosco, vorra' dire che rimarro' li' a morire di freddo e di paura, piuttosto che chiedere aiuto a "un uomo"...
scritto da Julie , 11:06 | permalink | markup wiki | commenti (4)
 
12 Gennaio 517
Lunedì 17 Ottobre 2005

Predicozzo

E' sì ... hai proprio ragione ... "che disastro"

cara Julie, mi sono arrivate voci di quello che hai combinato; e mi è anche arrivata voce che Solice ha provveduto a calmare le acque. Dunque tocca a me il compito di chi fa la predica.

Tu sei sempre stata così: frizzante ... ingenuamente ribelle. Più di una volta sono stato io stesso a spingerti a pedinare persone, anche in luoghi poco raccomandabili. Tutto ciò però non giustifica il tuo operato.

Prima di tutto quando si fanno queste cose bisogna sempre ... e dico sempre ... avvertire almeno un altro membro del gruppo; chiunque di noi va bene, anche se evidentemente sarebbe molto meglio che fossero i tuoi cugini.

Secondo poi, credo che tu debba renderti conto che non sei più una bambina, ma una donna. Queste scappatelle da ragazzina dietro a un uomo che mettono in pericolo la tua vita e l'onore della tua famiglia sono a dir poco sconvenienti e tu dovresti esserne conscia alla tua età. Nessuno di noi mette in dubbio la tua virtù, ma tu hai la brutta abitudine di comportarti come fanno le donne senza virtù. Generalemente accade il contrario: le donne senza virtù cercano di comportarsi da pure e casete.

Io non voglio assoutamente che tu rinunci alla tua allegria e alla tua spontaneità, che credo sia una dono indispensabile degli Dei per il nostro gruppo. Nonostante questo è giusto che tu cresca e diventi resposabile. Fino a quando ciò non sarà, i tuoi cugini hanno il diritto e il dovere di rimproverarti con la durezza che loro ritengono giusta.

Detto ciò credo che tu sappia che il comportamento di Loic è stato generato solo da un eccesso di amore nei tuoi confronti e niente più. Va da lui e chiedigli scusa. Ti perdonerà certamente, sai quanto è buono in fondo al cuore.

Concludo dicendo che non è affatto vero che "peggio di così non poteva andare" ... poteva andare molto, ma molto peggio. Cerchiamo di fare in modo che queste cose non si ripetano.
scritto da Abel , 10:49 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
12 gennaio 517
Domenica 16 Ottobre 2005

che disastro...

Uffa, peggio di così non poteva andare. E' successo un macello, per colpa della mia bravata di ieri sera... sono stata proprio stupida.

Il fatto è che mi sono persa, e che già è un miracolo che ho ritrovato casa di Michael. Poi lui è un tipo strano, non so, chiuso e scontroso, e meno male che almeno mi ha riportata indietro. Certo se lo sapevo che era così antipatico mica ci perdevo tutto quel tempo!

Intanto pero' gli altri si sono preoccupati tantissimo e mi sono venuti a cercare, e poverini sono stati tutti la notte svegli per colpa mia.
Mi sento terribilmente dispiaciuta e in colpa.

Il guaio vero pero' e' stato Loic.
S'era messo paura, e ok, pero' quando e' arrivato in cappella, dove stavo io, mi ha aggredita, ha bestemmiato Maers e mi ha chiamata "pu##ana", e ha provato pure a picchiarmi.

Io sono scappata, ma lui continuava a dire che ero una poco di buono, e allora non c'ho visto piu' e gli ho detto che non si doveva fare gli affari miei, e che non poteva sapere quello che avevo fatto e con chi durante tutti gli anni che eravamo stati lontani. Insomma l'ho fatto arrabbiare ancora di piu'.

Fortuna che c'e' Solice che cerca di mettere pace e di calmarlo, ma purtroppo Loic non si fida piu' di me. Poi ha avuto pure la geniale idea di provare a costringere il mio vecchio amico Alain a sposarmi! Ma si puo' essere piu' matti? Io sposare Alain? Io fermarmi qui a Caen per tutta la vita? Nemmeno per sogno!

"Hai visto Desiree? A furia di saltare la cavallina lo vedi come s'e' ridotta..." mi ha detto Loic quando gli ho spiegato che non volevo sposarmi. Dice che Desiree non e' piu' una ragazza inconcussa e che ora difficilmente trovera' qualcuno che se la sposa.
Sara' vero? Io credo che sia la solita mania di Loic che si immagina che tutte le ragazze che ha intorno non pensino ad altro che a questo. Ma secondo me e' lui che non ha altro per la testa! Desiree e' una ragazza per bene, io credo.

Ma al di la' di questo, insomma e' un macello. Con tutto lo strepito che abbiamo fatto, oltretutto, in paese ora pensano che io sia una ragazza facile, e pure questo mi infastidisce, perche' non e' vero!
Ho fatto una stupidaggine a perdermi nel bosco, e ok, ma mica devo meritarmi tutte queste sceneggiate! Io ci tengo a che la mia virtu' non sia messa in discussione!

Eric e' piu' tranquillo, come al solito, e tutto sommato l'ha presa bene. Era cosi' imbarazzato poveretto quando mi e' venuto a parlare della cosiddetta proposta di matrimonio di Alain... fortuna che almeno con lui un minimo ci si puo' ragionare.

Ah, quanto vorrei fare pace con Loic... ma come posso ragionare con uno che mi vuole dare gli schiaffi e continua a non credermi? Sono proprio triste.
scritto da Julie , 20:51 | permalink | markup wiki | commenti (0)
 
10 gennaio 517
Domenica 9 Ottobre 2005

Curiosità!

Sara' per fare dispetto a Loic che sono diventata così curiosa sul conto di Michel?

Se mio cugino sapesse quello che sto facendo si arrabbierebbe moltissimo... come mi salta in testa di seguire un cacciatore fino a casa, di sera, senza dirlo a nessuno? E perchè poi? Solo per scoprire che tipo è, dove abita, se ha una fidanzata ad aspettarlo...

Beh, Michel è un tipo mica male, e poi è così misterioso che viene voglia di farsi un po' i fatti suoi. Intendiamoci, la cosa inizia e finisce qui, sono solo curiosa, niente di più! E il fatto di dover agire di nascosto a Loic - e anche a Eric, per dirla tutta, visto che non sai mai come potrebbe reagire - rende tutto più divertente!

Ma ora... all'inseguimento!
scritto da Julie , 21:38 | permalink | markup wiki | commenti (2)
 
9 gennaio 517
Lunedì 26 Settembre 2005

Gavin "lieto", il pazzo

Io non penso che Gavin "il lieto" sia veramente pazzo. Certo, svitato sì, e anche un po' barbone. Non penso pero' nemmeno che sia uno di quei "druidi" di cui ci hanno parlato ai Padri di Noyes. Quando gli ho chiesto infatti cosa ci facesse nella foresta, mi ha risposto: "non sto certo qui a divertirmi".

Col fatto che sta lì in mezzo al Miestwode da parecchio tempo, sa un bel po' di cose, anche se la storia che ha raccontato sugli animali impazziti e diventati enormi, malati e cattivi è parecchio spaventosa.

Come è possibile che Harkel lasci che un cinghiale diventi un simile mostro? L'ha puncicato qualcosa di terrificante, ha detto Gavin, qualcosa che sta a nord, nel fitto della foresta.

Questa foresta mi ha sempre fatto paura, da quando ero piccola, e su di essa circolano le storie più strane.
Potrei inventare una ballata sul cinghiale enorme... secondo me è un buon soggetto!
scritto da Julie , 10:54 | permalink | markup wiki | commenti (1)