Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Sei la più brava e la più coraggiosa, oltre che la più bella »
- Bohemond a Giada -
 
Myst Cyclopedia

Rigel (contea)

[luogo]
luogo
Tipo:
contea
Popolazione:
sconosciuta
Fortezza dell'Ultimo Sole: porta dell'Alba.La Contea di Rigel occupa un'ampia sezione del Ducato di Amer, tra il corso del fiume Duras a Sud e le propagini orientali della Foresta di Meistwode e del Massiccio Centrale a Nord. A Est confina con la Marca di Altair e a Ovest con la Contea di Amer, nelle Baronie di Laon e Nekkar.

Fanno parte della Contea di Rigel 3 Baronie, le confinanti Anthien e Sarthe, e la Baronia di Keib, distante dalla Capitale e, di fatto, pressochè indipendente.

Il Conte di Rigel è Lord Abel Von Linenau.

Storia

Di seguito viene riportata la storia della Contea di Rigel e delle Baronie che ne fanno parte, Anthien e Sarthe. E' esclusa da questa cronaca la Baronia di Keib, troppo distante sia geograficamente che storicamente, e che è stata annessa alla Contea di Rigel per ragioni politiche ma di fatto gode di grande autonomia. La storia della Baronia di Keib è consultabile qui.

L'età degli antichi popoli

Anticamente sulla collina centrale della città di Rigel sorgeva una Città Stato, una delle più importanti di cui sia rimasta memoria in tutto il Ducato di Amer. La città e la sua cultura sono state annientate durante gli anni del Secondo Cataclisma, anche se qualche traccia architettonica e storica è faticosamente riuscita a sopravvivere.
L'antica Rigel, la Città Sapiente, era nota per essere all'avanguardia nella ricerca scientifica e tecnologica dell'epoca. Si dice che anche la Magia fosse molto studiata, e che si venerasse il Signore della Vita e della Morte, una grande divinità cosmica che poneva al centro l'uomo e la sua conoscenza.
Circondata da mura e contornata da torri d'osservazione, sembra che fosse un centro molto potente e molto isolato, e dalla posizione e dalle caratteristiche dei suoi avamposti appare quasi certo che esercitasse la sua influenza a Ovest fino alle Colline Falayse: resti di torri d'osservazione e di fortezze lasciano immaginare che i rapporti con la Città di Amilanthia fossero tutt'altro che buoni.
Poco fuori Rigel, dove i resti dell'epoca antica sono stati ricostruiti e trasformati molte volte nei secoli successivi, e sono quindi difficilmente riconoscibili, è presente un antico cimitero sotterraneo.

L'epoca Khan

Il Khanast di Lorkhan si stendeva per tutto il territorio dell'attuale Contea di Rigel e per la gran parte della Marca di Altair, in cui si trovava l'importante città di Phalan. Diverse famiglie si sono alternate alla guida del Khanast, e la stessa capitale è stata di volta in volta spostata da una roccaforte familiare all'altra. Le principali famiglie che si contendevano il dominio sul Khanast erano gli Amos, i Caithel e i Leinhaus, rispettivamente insediate nelle zone di Sarthe, Anthien e Rigel.
Pochi anni prima della conquista da parte di Turn, proprio per fronteggiare la minaccia meridionale, le tre famiglie si erano riuscite a coalizzare identificando in Pavel Amos un leader comune. Nonostante una strenua resistenza, le truppe del Khanast di Lorkhan furono sconfitte prima nella Battaglia dei Tre Fiumi, e successivamente i sopravvissuti parteciparono alla Battaglia di Achenar, nel 32 a.f. che vide la definitiva sconfitta del Khan di Amilanta e l'annessione completa all'Impero di Turn.

La dominazione turniana

La dominazione turniana sul Tema di Amilanta è stata piuttosto pacifica, e caratterizzata da una via via crescente collaborazione e integrazione tra la burocrazia turniana e le famiglie di spicco già presenti sul territorio.
Anche nella zona settentrionale del Tema le cose andarono in modo simile, con alcune importanti eccezioni.
Il Generale Turniano a cui venne assegnata l'amministrazione della zona, Valerius Corvinus, scelse come sede di governo la città di Rigel, dove incoraggiò la costruzione di importanti edifici pubblici, uno dei quali è il "Ponte dell'Orso", il maestoso ponte fortificato sul fiume Duras.

I rapporti tra le famiglie storiche del territorio e i dominatori turniani

Sin dai primi anni di dominazione turniana alcune famiglie della zona, in particolare i Caithel, riuscirono a recuperare un certo prestigio e a farsi assegnare ruoli politici e amministrativi via via più importanti. Anche il matrimonio tra la giovane Bernadette Caithel e Valerius Corvinus, di pochi anni successivo alla conquista, contribuì a consolidare il rapporto di collaborazione tra i conquistatori e la famiglia Caithel.
Più lenta fu l'integrazione della famiglia Leinhaus, che solo dopo un paio di generazioni riuscì a recuperare il prestigio perduto. Terre, castelli, incarichi politici e religiosi permisero ai Leinhaus di riappropriarsi poco a poco dell'influenza dei tempi antichi, pur sempre sotto il formale beneplacito degli ufficiali e burocrati turniani che si susseguivano nel corso degli anni.
Un destino molto diverso fu quello della famiglia Amos, che dopo la cocente sconfitta sofferta dal suo capofamiglia perse ogni possedimento e si rifiutò anche nei decenni successivi di cercare grazie presso le cariche turniane. Sempre fedeli al motto familiare "mi spezzerò, ma non mi piegherò", gli Amos si ritirarono a vivere in una tenuta lontana dai luoghi del potere, Ligny, nell'isolamento e nell'austerità.

L'indipendenza da Turn e il Ducato di Amilanta

Alla caduta dell'Impero di Turn, negli anni successivi al 229 p.f., le zone che un tempo erano state il Il Khanast di Lorkhan sono teatro di molti scontri intestini per la definizione di quale sarebbe stata la capitale della Contea. Il Duca Peter De Moine inizialmente concentra le sue forze per rinsaldare il controllo sull'area più centrale del Ducato, e delega il riordino del vecchio Khanast di Lorkhan a Xander Leinhaus, erede della famiglia Leinhaus e suo ufficiale fidato.
L'allontanamento dei burocrati turniani avviene in modo pacifico, senza scontri sul campo. Molte famiglie di origine turniana decidono di rimanere, ormai legate attraverso matrimoni e affari alle aristocrazie locali, e parte soltanto chi era stato inviato da Turn relativamente di recente, ed ha interessi ancora al di là delle Allston. La maggior parte invece dei Turniani cambia il proprio nome di famiglia e rimane, continuando a fare quel che faceva prima.
Chi invece cerca di modificare sensibilmente il proprio status sono i membri della famiglia Caithel, che disapprovano la scelta del Duca di assegnare l'incarico di riordino della Contea a Xander Leinhaus e si impegnano a dimostrare l'inettitudine di quest'ultimo, operando clandestinamente per suscitare rivolte e tensioni.
Finalmente intorno al 240 la definizione dei ruoli e dei poteri nella Contea è decisa, la capitale è fissata a Rigel, mentre la famiglia Caithel assume il controllo della Baronia di Anthien, con il nuovo nome di Keitel.
La zona di Sarthe subisce una sorte più insolita. Invece di ripristinare l'antica famiglia di epoca Khanast, gli Amos, ormai divenuti modesti proprietari terrieri nel nord della Baronia, il titolo di Barone di Sarthe viene assegnato al figlio del consigliere dell'ufficiale turniano di stanza a Rigel fino a pochi anni prima: si tratta di Nero Coppelius, uomo abilissimo e dalla smisurata ambizione, che con una oculata politica di favori e di amicizie ed il matrimonio con la sorella di Xander Leinhaus, riesce a conquistare il titolo di Barone. Si tratta di un'eccezione significativa nel Ducato di Amilanta, dove al termine della dominazione turniana la maggior parte degli incarichi feudali vengono riassegnati alle famiglie khanast precedenti o comunque a famiglie dell'aristocrazia locale.

La Baronia di Keib

E' il primo Duca di Amilanta Peter De Moine, nel 240, a stabilire ufficialmente che la Baronia di Keib sarà sottoposta all'autorità formale del Conte di Rigel. La scelta, che può apparire insolita vista la distanza geografica tra Keib e Rigel, è dovuta a conflitti preesistenti tra dinastie e alla rivalità storica tra la Marca di Beid e la Baronia di Keib.

Il Grande Colera e gli scontri di confine

Il Grande Colera del 270 p.f. colpisce debolmente la Contea di Rigel, che a differenza della zona più centrale del Ducato, messa in ginocchio dall'epidemia, riesce a mantenere in piedi le istituzioni.
Approfittando del vuoto di potere centrale, tuttavia, gli scontri tra famiglie esplodono nuovamente, in particolare tra Theogan Keitel, Barone di Anthien, e Marcus Coppell, figlio di Nero e Barone di Sarthe. Oggetto del contendere è la fertile zona collinare tra le due baronie, e i suoi ricchi vigneti e uliveti. Tutta la zona di Flavigny, Brie e Roussille, che si trovava entro i confini della Baronia di Anthien, passa in questi anni sotto il controllo di Sarthe.

Il rapimento di Lady Ilenia Coppell

Dopo alcuni anni di pace tesa tra le Baronie di Anthien e Sarthe, di nuovo esplode la violenza nel 312 p.f..
Stavolta sono gli uomini di Anthien, capitanati da Sir John Cromwell, ad attaccare di sorpresa, raggiungendo il villaggio di Roussille e radendolo completamente al suolo. Roussille ospitava la tenuta di caccia di Lord Maurice Coppell, fratello del Barone, e della sua sposa Lady Ilenia.
Al momento dell'attacco Lord Maurice si trova in capitale, e la sua sposa, insieme ai due figli, vengono sorpresi dagli uomini di Anthien. Lei viene rapita insieme a uno dei due bambini, Alain; l'altro, Robert, appena in fasce, è messo in salvo da una domestica.
Il contrattacco di Sarthe è immediato, ma si arresta sotto la collina di Victoire. Qui gli uomini del Barone di Sarthe subiscono una grave sconfitta e sono costretti a ritirarsi. Lo stesso Lord Maurice Coppell muore per mano del Capitano dell'esercito di Anthien, Sir John Cromwell.
Lady Ilenia viene tenuta in ostaggio per un paio d'anni, finchè il Barone di Sarthe è costretto a cedere le terre fino a Flavigny compresa, in cambio della sua liberazione. Il piccolo Alain viene lasciato ad Anthien a garanzia del mantenimento dei patti.

Due fratelli si fronteggiano in battaglia

Dopo circa vent'anni dal rapimento di Lady Ilenia, il Barone di Sarthe, ormai anziano e senza figli, designa come erede suo nipote Robert.
Nel frattempo ad Anthien anche Alain Coppell è cresciuto, si è sposato con la nipote di Lord Keitel, da cui aspetta un figlio, ed è Tenente nell'esercito della Baronia di Anthien, a cui ha giurato fedeltà.
E' così che quando, nel 335, Sir Robert Coppell organizza una spedizione per liberare Flavigny e dintorni dalla dominazione di Anthien, è proprio con suo fratello Alain che si scontra in battaglia.
Lo scontro è duro, e sono le truppe di Sarthe a prevalere. Riconquistano Flavigny e raggiungono anche il bosco di Le Croc e il villaggio di Kelven, spingendosi quasi alla città di Victoire.

L'incendio di Kelven

Il 372 e il 373 p.f. sono stati due anni molto sanguinosi per il Ducato di Amer. L'anarchia, l'assenza di un Duca, facilitarono l'esplodere di tutte le tensioni locali prima più o meno sopite.
Arriva il momento per Anthien di rifarsi, di contrattaccare. Il villaggio di Kelven, ultima roccaforte armata della Baronia di Sarthe, viene attaccato e dato alle fiamme. Si racconta che nell'assalto siano stati impiegati mezzi sovrannaturali, tanto che l'incendio è devastante e rapidissimo. Moltissime persone muoiono nel fuoco, i pochi che riescono a fuggire sono terminati dagli arcieri di Anthien appostati tutto intorno.
Il massacro di Kelven segna lo stabilirsi dei confini attuali tra le due baronie nemiche, che vede la Baronia di Anthien assestarsi poco oltre il bosco di Le Croc.

La famiglia Desyenne sul trono di Amer

La salita al titolo di Duca di Idryon Desyenne segna l'instaurarsi di un forte governo centrale in tutto il ducato di Amer, che rende più difficili gli scontri palesi tra feudatari. Alla guerra aperta si sostituiscono, negli anni a seguire, le scaramucce di confine, piccoli attacchi basati sulla velocità, saccheggi ad opera di mercenari e "finti banditi".
Anche se il confine ufficiale tra Anthien e Sarthe resta quello del 373, le zone più vicine ad esso sono spesso soggette a minaccia, tanto che tendono nel corso degli anni a fortificarsi e a popolarsi di torri di osservazione.
Per tutto il secolo 400 si alternano periodi più tranquilli ad altri più movimentati. I primi anni del 500 sono caratterizzati da una certa pace, fino al 516, quando nuovamente truppe di Anthien, guidate da Lord Albert Keitel, assalgono la signoria di Flavigny e ne uccidono il Dominus.

La Capitale

La Capitale della Contea è la città di Rigel, grande e importante, situata alla confluenza di due grandi fiumi, il Duras e l'Aller, non lontana dal confine con il Ducato di Krandamer.

Principali autorità della Contea

Il Conte di Rigel

Il Conte di Rigel è Lord Abel Von Linenau.
Il Conte di Rigel, è risaputo, si preoccupa dei suoi studi filosofici, della famiglia e delle casse dello Stato, mentre delega tutto il resto alla Corte. E' un uomo colto, amante delle belle arti, fondamentalmente pacifico d'indole e poco interessato al comando.
Da sempre si è circondato da una Corte e da consiglieri, che si occupano delle faccende politiche ed economiche della Contea. Dall'anno 518 il Primo Consigliere del Barone è Lord Herbert Kraan. Nell'autunno dell'anno 517 è stato condannato a morte per alto tradimento il consigliere del Barone, Lloyd Vernant. Egli ricopriva l'importante carica dal 511, quando in un agguato di briganti morì Lord Thomas Greylard, suo predecessore. E' emerso che proprio Lord Vernant fosse il mandante dell'agguato ai danni di Lord Greylard.

Guardia Civica

Il Maggiore della Guardia Civica di Rigel è Luc Barrow, veterano delle guerre contro i nomadi, gran soldato e severo addestratore delle truppe. La caserma della Guardia Civica si trova nel borgo est.

Guardia di Palazzo

Il Capitano della Guardia di Palazzo del Conte è Sir Wokas.

Organizzazione Militare

L'esercito di Rigel è dislocato in due caserme, nella zona alta e nel borgo ovest della città. Conta circa 800 uomini, di cui un centinaio sono cavalieri.

Gerarchia ecclesiastica

Il Vescovo della Diocesi di Rigel è Padre Boris Wenders, dell'Ordine di Pyros.
In passato, per molti anni, fu Vescovo Padre Amort, Inquisitore e poi membro del Sacro Collegio.
In città c'è una caserma dei paladini di Pyros, la Fortezza dell'Ultimo Sole, capitanata da Sir Marcus Darrell.

Le regole di passo

La Contea di Rigel è nota per le severe regole di Passo, che prevedono il pagamento di un pedaggio per tutti i mercanti, ma anche per i semplici viaggiatori, al passaggio di confini tra Baronie e di ponti sorvegliati.
Salvo eccezioni, il pagamento è di 1SiB a persona, altrettanto per ogni cavallo. Per i mercanti il pedaggio viene stabilito in base al valore delle mercanzie trasportate.

Luoghi di interesse

Lumiere

Il villaggio di Lumiere sorge a un giorno di viaggio verso Est da Rigel, lungo la Via Darica.

Tirallyn

A segnare il confine con il Ducato di Krandamer sorge il villaggio di Tirallyn, nato intorno all'antico ponte sul fiume Duras.

Baronie della Contea di Rigel

Creata il 28/03/2007 da Annika (2242 voci inserite). Ultima modifica il 21/06/2011.
2279 visite dal 28/03/2007, 13:27 (ultima visita il 02/07/2022, 04:26) - ID univoco: 210 [copia negli appunti]
[Genera PDF]