Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Che cali su di te la miser.... »
- Engelhaft Todenehmer -
 
Myst Cyclopedia

Estel

[personaggio]
personaggio
Razza:
Umano
Sesso:
femmina
Nato/a il:
13 Settembre 492 p.F.
Morto/a il:
23 Novembre 516 p.F.
Altezza:
155 cm
Peso:
43 kg
Ruolo:
nemico
Status:
morto
Tipo:
PNG
Giocatore:
Elmer's pupil
Estel - Immagine 1Giovane guerriera al servizio dell'Ordine Nero, magrolina, non alta, con le spalle larghe e però un po' gobba, dall'aspetto insomma assai poco attraente.
Il gruppo della Compagnia di Caen è entrato in relazione con lei la prima volta a Zarak il 29 ottobre del 516 p.F., senza conoscere naturalmente la sua losca identità. Ella si presentava infatti come guardia del corpo del misterioso Lothar, uno stregone che cercava di rimediare un passaggio sulla Fidanzata del mare, la piccola imbarcazione di Zacharias Gallos-Torriani.
Ritrovata poi, sempre come accompagnatrice di Lothar, al monastero di Cunopetra, in terra di Delos, ove il gruppo di Caen era andato a raggiungere il pericoloso e ambiguo August Bertrand, intrattiene alcune tese conversazioni con Julie, ma non tali da attirare su di sé sospetti eccessivi.
Ella si giova tra l'altro, per mantenere la sua copertura, della stima che comincia ad acquisire l'inconsapevole Lothar presso i ragazzi di Caen.
Le sue cattive intenzioni vengono scoperte solo alla fine della missione, quando, a seguito dell'imprevisto attacco nordro al monastero, August Bertrand rimane solo con lei e viene rapito. Che l'Ordine Nero avesse interesse per la figura e la sapienza di Bertrand era noto, ma non era stato individuato dai ragazzi di Caen l'eventuale emissario (i maggiori sospetti si erano appuntati anzi all'inizio sulla figura di Lothar).
La pronta reazione di Julie e di Eric consente alla Compagnia di Caen di non mandare in fumo l'intera missione: essi infatti riescono a raggiungere Estel, costringendola al combattimento; combattimento però che, gestito in varie riprese tra le rocce e gli anfratti delioti, appare fin dall'inizio pericoloso e spietato, al punto che, almeno in un'occasione, Julie è ad un passo dalla morte; verrà salvata dal cugino Eric e forse soprattutto dall'intervento miracoloso del santo Agapito (Aghios Agàpitos). Infine Eric riesce a porsi di fronte ad Estel e a far valere la sua superiorità nello scontro uno contro uno, assestandole un forte colpo al braccio e poi uno, letale, al ventre.
Il suo prigioniero, August Bertrand, verrà ritrovato solo più tardi cadavere, sgozzato sicuramente dalla stessa Estel, per evitare che ricadesse nelle mani della Rosa Bianca.

Il rapporto con l'Ordine Nero

Non è stato possibile individuare con esattezza i rapporti, il ruolo, lo status di Estel all'interno dell'Ordine Nero. Sembra assai probabile che fosse collegata con quella frangia più estrema dell'Ordine che ha recuperato gli studi di Bertrand (quanto scritto nel suo libro I luoghi impuri).
Dai resoconti di Lothar, ampiamente interrogato poi (come ci si può ben immaginare) sulla persona di Estel, è venuto fuori che la giovane gli era stata consigliata e proposta come guardia del corpo da parte di un oste della locanda "Il cinghiale selvatico" di Amer. Ma i sospetti di Lothar stesso si appuntano in realtà direttamente sulla Scuola di Magia, all'interno della quale, a detta di Lothar, l'Ordine Nero ha non poca influenza (lo stesso Rettore Alexander Poe vi sembra implicato): è lì che qualcuno deve aver spiato Lothar, il quale è sotto altro nome un Magister della Scuola, e poi ha brigato per "piazzare" Estel come sua guardia del corpo.
Creata il 10/05/2008 da Elmer's pupil (248 voci inserite). Ultima modifica il 10/05/2008.
2198 visite dal 10/05/2008, 13:07 (ultima visita il 22/09/2021, 06:41) - ID univoco: 1567 [copia negli appunti]
[Genera PDF]