Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Grande Nano Custode della Foresta, ti concedo le armi benedette da Illmarinen e ti giuro la mia amicizia e fedeltà. »
- Loic Navar -
 
Myst Cyclopedia

Anno 516

[cronologia]

Cronache


Eventi

Ducato di Amer

  • 27 marzo, Laon: nel corso di un'indagine ai piedi della collina di Laon, all'interno di alcune grotte viene risvegliata una presenza demoniaca, che ruota intorno alla figura di Bellamy Collorotto.

La città baronale di Laon viene funestata dall'apparizione di una creatura demoniaca, sorta dalle profondità della terra. Il mostro uccide in modo orribile una trentina di persone e terrorizza l'intera Baronia, fin quando, dopo alcuni giorni, una spedizione di Paladini interviene e riesce a sconfiggerlo.
Viene allestito un rogo per ardere la carcassa del mostro e dare la morte ad una complice dello stregone colpevole del maleficio.
Tutta la città di Laon scende in piazza ad assistere al macabro spettacolo.
Uno squillo di trombe introduce l'arrivo della vittima, Cecile, che viene condotta al rogo e legata. Lei è pallida, vestita di un saio, e troppo atterrita anche solo per piangere o gridare. Poco dopo sale su un baldacchino nientemeno che Bernardo Guy, il Grande Inquisitore del Ducato di Amer.
Tiene un discorso brevissimo, nel quale denuncia i pericoli dell'uso sconsiderato della stregoneria, e promette che il fuoco di Pyros purifichera' e salvera' dalla dannazione le anime dei peccatori. Quindi annuncia che sara' esibita la carcassa del Mostro.
La piazza in ansia osserva un carro ricoperto da un drappo rosso bordato d'oro, sotto il quale si nasconde... una creatura enorme, informe e gelatinosa, ormai sgonfia e tondeggiante, con lunghi tentacoli posteriori ed un pallido colore rosato. L'orrore solleva grida e spavento nella folla, molti pregano, altri guardano a bocca aperta: il Mostro è veramente grosso e terribile.
Il rogo viene acceso e Cecile, tra grida strazianti, spira nella pace di Pyros. Successivamente anche il Mostro viene bruciato, sollevando un nauseante tanfo su tutta la città.
Già dalle settimane seguenti iniziano i sopralluoghi per la costruzione di una cappella dedicata a Kayah di fronte all'uscita della grotta dove si nascondeva l'orrenda creatura, che sarà edificata in memoria delle vittime del mostro e come monito per l'avvenire.
La gestione dei lavori viene affidata alla ricca famiglia Larsac, di Amer.


  • 4 aprile, Flavigny, Baronia di Sarthe: il villaggio di Flavigny viene assaltato dagli uomini di Lord Albert Keitel in una scorribanda oltre il confine di Anthien. Viene distrutta anche la Tenuta Dillon ed assassinato Lord Graham Dillon
  • 18 aprile, San Corot, Baronia di Sarthe: durante la notte il monastero di San Corot viene assaltato da un gruppo di adoratori delle tenebre, che vengono sgominati solo dopo aver versato molto sangue
  • maggio, Passo del Kieblach: I rapporti tra il Ducato di Amer e le autorità Naniche del Dominio Rinato migliorano.

Nel maggio 516 viene stillato un accordo tra le maggiori confraternite e gilde mercantili del Ducato con il Musclagh Al Blach-Am El Dahar (Capitano della Guardia del Passo) di Nair Al Zaurak, Autorità Superiore dei Guarda Passo. Sono stabilite le regole e i pedaggi da pagare per le carovane, per i corrieri della posta, per gli uomini d'arme e per i viandanti.
L'accordo viene celebrato da grandi brindisi e dall'inaugurazione della Ma'Kor-Blach (Porta del Passo), cancello monumentale della cerchia muraria più esterna al Passo, a valle delle Dodici Torri.



Agli inizi di giugno del 516 una flotta di sei navi nordre sbarca nottetempo nei pressi di un piccolo villaggio sulla costa, nella Marca di Alcor, Jeviet. Tutti gli uomini vengono trucidati, e i Nordri, guidati dal loro giovanissimo e impetuoso principe Leif si stabiliscono nel villaggio, ribattezzandolo Braden. Prendono le donne del posto come loro compagne e si sistemano per restare.
"Non ho mai visto un posto tanto piacevole, sia come clima che come panorama" sembra che abbia commentato il giovane Leif dal suo palazzo di legno ancora in costruzione, "e le donne del sud di Amer sono le più belle del Granducato".
Nel frattempo le scorribande dei pirati nordri continuano, sia pure più saltuariamente, lungo le coste del Ducato, specialmente nella zona a sud. Le coste della Contea di Zarak, pattugliate dalla Guardia e dai Corsari della Contessa Madre, sono relativamente sicure.


  • 6 luglio, Belle Isle: Un gruppo di 4 pericolosi criminali, prigionieri da anni nella Prigione di Belle Isle, a largo delle coste amerite, è riuscito fortunosamente ad evadere, anche grazie all'impiego di poteri malefici e sovrannaturali. Dei quattro si è persa ogni traccia, nonostante le coste siano state pattugliate attentamente nei giorni a seguire. Nell'evasione hanno perso la vita dodici guardie della fortezza.

  • 12 luglio, Altair: Guelfo da Flavigny e i suoi compagni si rendono protagonisti di una rocambolesca evasione dalla custodia delle guardie civiche a cui sono affidati. Diventano ufficialmente ricercati.

  • luglio, Amer:I Paladini del Ducato di Amer partono per la guerra a Benson. Con il diffondersi di notizie sempre più preoccupanti riguardo la Guerra di Benson e l'invasione di alcune zone del Ducato di Krandamer, le massime autorità religiose del Ducato di Amer hanno stabilito di intervenire direttamente. In aperta polemica con il Duca di Amer, così poco attivo in un tale momento di crisi, Sir Ed Darkwood, Difensore del Tempio di Amer, in accordo con le massime autorità di tutte le Chiese della Luce, ha emanato il seguente proclama, prima di muovere verso oriente per dar battaglia ai Bensoniani ribelli alla testa di uno squadrone di circa trecento Paladini dei tre Ordini:

L'Ombra cresce ad Est. Ogni giorno che passa le nefandezze, gli abomini, i massacri ed i saccheggi si fanno più feroci. La Guerra infuria ai confini tra Krandamer e Benson e non è degno di uomini giusti restare a guardare.
Nel nome del Magnifico Dytros, del Possente Pyros e della nostra Protettrice Kayah, nel nome degli Dei della Luce, nel nome della Giustizia e dell'Onore!
Non è tempo questo di pace, non è tempo di misericordia e di attesa. E' tempo invece di levare alti gli stendardi della Chiesa e di andare alla battaglia. Sconfiggeremo l'Ombra e la ricacceremo negli inferi che l'hanno vomitata.
Alla guerra, uomini di fede! Alla guerra! Verso l'Est! Verso la battaglia!


  • 15 ottobre, Amer: nubifragio, esonda il fiume Dymiras con gravi danni dalle Falayse fino ad Achenar, morti e dispersi. Le rovine di Amilanta vengono parzialmente allagate.
  • 22 ottobre, Zarak: moti di piazza durante la festa di San Canuto, sedati nel sangue.

Ducato di Surok

Il Duca è deciso a rispondere in modo esemplare all’appello del Granduca: la tiepida reazione dei vicini contribuirà a far sembrare il proprio intervento ancor più decisivo, e questa può essere l’occasione giusta per ripristinare il prestigio della casata agli occhi di Greyhaven e della Chiesa.
Nei primi mesi del 516 l’attività di corte è febbrile. Ai Conti che contribuiranno in modo sostanziale allo sforzo bellico si promette la restaurazione di benefici e rendite feudali soppressi nella seconda metà del quinto del secolo, alle Città Ducali di Wurtz e Freeburg viene concessa ulteriore libertà amministrativa, ai vassalli Nordri dei sostanziosi indennizzi in oro nonché pieno diritto di bottino. Circolano addirittura voci su un incontro segreto avvenuto nel Tempio del Valore Inesausto tra il Duca e il deposto Ludwig Heimer a seguito di insistenti richieste del nuovo Conte di Ammerung.

E nel campo di maggio di Ammerung si raduna il ricostituito Esercito Ducale, forte di ottomila tra cavalieri pesanti, sergenti a cavallo, balestrieri, alabardieri, milizie appiedate, uscarli e arcieri nordri, sotto il comando del Duca in persona. La Duchessa farà le veci dell’Hordkleist fino al suo ritorno.

Contestualmente alla foce del Valkner si ammassa una flotta di razziatori Nordri provenienti da Halden e da Ilsanora, comandata dall’ormai leggendario Ulf Sanguemarcio. Più di sessanta Dragonar coi vessilli ducali si apprestano a risalire il corso del Grande Fiume, dell'Alcor e dell’Alf e mettere a ferro e fuoco l’entroterra bensoniano.

Contrariamente a quanto è accaduto in Amer, il numero di Paladini inviati ad Est è tuttosommato contenuto, anche a causa dei rinnovati appelli del Tempio della Sentinella Notturna di Farsund e del Collegio dell’Arcana Sapienza: l’ombra degli Dei delle Tenebre incombe sul Meistwode ed è indispensabile agire in modo rapido ed energico per contenere ed estirpare ogni maleficio . Difensori della fede venuti da ogni tempio del ducato si radunano a Vrieburg e pattugliano le vie di collegamento tra la città e i campi base interni.

Impero di Delos

  • 23 novembre, monastero di Cunopetra: il monastero di Cunopetra viene assaltato da pirati nordri capitanati da Hakon Tuono di Sangue. I monaci sono sterminati e la struttura data alle fiamme.

Palio delle Gilde e dei Clan

Lavori in Corso
Contenuto in lavorazione a cura di DarkAngel.

Morti


Creata il 06/08/2008 da Annika (2236 voci inserite). Ultima modifica il 20/11/2011.
3583 visite dal 06/08/2008, 10:56 (ultima visita il 14/06/2021, 07:23) - ID univoco: 1710 [copia negli appunti]
[Genera PDF]