Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Julie sta attenta: Desiree, a forza di saltà la cavallina, vedi com'è finita... »
- Loic Navar -
 
Myst Cyclopedia

Julian Makenzie

[personaggio]
personaggio
Razza:
Umano
Sesso:
maschio
Nato/a il:
8 agosto 459
Altezza:
178 cm
Peso:
76 kg
Ruolo:
sconosciuto
Tipo:
PNG
Giocatore:
DarkAngel
Ritratto di Julian Makenzie, mercante e uomo d'affari di Helfold.Julian Makenzie è uno dei più ricchi e conosciuti commercianti di Helfold: i suoi affari si sviluppano lungo tutto il territorio occidentale del Ducato di Krandamer e spaziano dai metalli preziosi grezzi e lavorati, ai tessuti, all'importazione ed esportazione di cibi, vini e liquori. E' considerato un uomo severo e autorevole, estremamente abile nell'arte del commercio: gli viene inoltre riconosciuto un talento innato nell'amministrazione di beni, risorse e possedimenti, che lo ha portato nel corso degli anni ad assumere un ruolo predominante all'interno della compagnia mineraria di Helfold, della quale è uno dei Consiglieri più anziani e influenti.

La storia

Le informazioni sul passato di Julian Makenzie sono in gran parte sconosciute: è noto che la sua famiglia è di antica estrazione militare, avendo dato alla luce numerosi ufficiali di alto rango che hanno contribuito a scrivere la storia dei territori occidentali di Krandamer nel terzo e nel quarto secolo. La tradizione è stata interrotta dal padre di Julian, Kastor Makenzie, che per primo scelse di non seguire le orme dei suoi progenitori scegliendo di investire le risorse e i lasciti ottenuti in una serie di attività commerciali e mercantili. Le rotte commerciali e la fitta rete di contatti e fornitori messe in piedi dal padre sono state ulteriormente perfezionate dal successivo operato di Julian, al quale spetta il merito di aver trasformato nel corso degli anni l'attività paterna in una fiorente attività commerciale.

La compagnia mineraria di Helfold

Julian è uno dei membri fondatori della compagnia mineraria di Helfold, una corporazione di mercanti, proprietari terrieri, armatori e costruttori che si occupa dell'estrazione dei metalli grezzi presenti nelle miniere del Massiccio Centrale. A differenza della maggior parte delle gilde e delle corporazioni di Krandamer la compagnia non prevede la presenza simbolica di un Maestro: le decisioni vengono prese sulla base della delibera del Consiglio dei Nove, che si riunisce diverse volte all'anno con il compito di orientare le principali attività della compagnia: estrazione, prospezione e accordi commerciali, territoriali e persino militari con la nobiltà di Krandamer e di Amer che possiede o amministra i territori che circondano il Massiccio Centrale. Nel corso degli anni la compagnia ha ottenuto l'autorizzazione di dotarsi di un piccolo esercito, formato per lo più da soldati mercenari, che viene utilizzato per proteggere le carovane contenenti le materie prime e i prodotti semilavorati per conto dei clienti più facoltosi. Dall'anno 511, a seguito dell'accordo siglato tra il clan dell'Alabarda Azzurra e il Barone di Helfold, la compagnia mineraria può godere inoltre della protezione offerta dal Clan alle corporazioni della Baronia.

L'incontro con la Compagnia di Caen

Sebbene Julian Makenzie non abbia mai incontrato i ragazzi di Caen, i loro sentieri si sono incrociati nel corso della cronaca L'occhio di Maers: in quella circostanza il gruppo è venuto a conoscenza del potere di Julian all'interno della compagnia mineraria di Helfold e della sua forte intenzione di presentare all'ordine del giorno dell'assemblea del consiglio un progetto di appropriazione di alcuni giacimenti minerari facenti parte del territorio di sir Victor Lamanne. Gran parte delle informazioni, che dipingono Julian come un individuo scaltro e privo di scrupoli, derivano dalle dichiarazioni di Richard, uno scaltro faccendiere di Helfold più volte utilizzato dal mercante per svolgere affari di vario tipo.
Creata il 29/05/2009 da DarkAngel (1308 voci inserite). Ultima modifica il 29/05/2009.
2025 visite dal 29/05/2009, 01:29 (ultima visita il 23/05/2022, 08:55) - ID univoco: 1986 [copia negli appunti]
[Genera PDF]