Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Ahhhh.... i miei soldati! »
- Terenz Lost -
 
Myst Cyclopedia

Corno del Tramonto

[luogo]
luogo
Tipo:
sconosciuto
Popolazione:
sconosciuta
Falesie degli Orchi, scogliere a picco sul mare interne alle Lande di Lagos (Corno del Tramonto, Ducato di Surok).Ampia regione situata nella zona nord-occidentale del Granducato di Greyhaven, facente parte dei territori del Ducato di Feith fino all'anno 516 e successivamente ceduta al Ducato di Surok in conseguenza dei turbolenti eventi legati alle invasioni dei popoli di Norsyd e di Elsenor. Il suo territorio è delimitato a oriente dalle coste della penisola di Lagos e a occidente da una linea immaginaria che, partendo dalla città di Feidelm, si stende fino al cosiddetto Braccio di Fiume, il ramo meridionale del fiume Traunne.
Dall'inverno dell'anno 516 il Corno del Tramonto è parte integrante del Margraviato di Feidelm, ampia entità feudale appartenente al Ducato di Surok che comprende i territori un tempo facenti parte delle contee di Lagos e Feidelm: la sua reggenza è affidata al Margravio Ludwig Heimer, in precedenza Conte di Farsund.

Le aree principali

Il Corno del Tramonto si divide in due grandi zone principali: l' Heirlig, vasta regione montuosa e collinare a sud-ovest, e l' Anterlig, interminabile distesa di lande e brughiere che si estende fino alle Falesie degli Orchi e alle anse meridionali del fiume Traunne. Queste due ampie regioni, pur condividendo una storia simile, hanno caratteristiche molto diverse e sono a loro volta suddivise in una serie di aree ben definite.

Prima del 515

Fino all'anno 515 il territorio comprendeva integralmente la Contea di Lagos e una buona porzione della Contea di Feidelm: a loro volta le due Contee erano suddivise in baronie, signorie e borghi, assegnati per diritto di sangue o per concessione ai cosiddetti Ohnelanders di Surok e ai nobili e cavalieri di Greyhaven che avevano combattuto sul territorio.
L'aspetto politico e territoriale del Corno del Tramonto nel periodo antecedente il 515 è parte integrante della storia del Ducato di Feith.

dal 516 in poi

A partire dal 516, in conseguenza del Grande Tributo e della scomparsa delle due Contee, tutti i territori del Corno del Tramonto sono stati assorbiti all'interno del Magraviato di Feidelm e quindi suddivisi in una serie di Province (o Burgraviati): a capo di ciascuna di queste è stato quindi posto un Burgravio, formalmente coordinato dal Marchese di Feidelm ma di fatto espressione dei Seebanns di Surok, con l'incarico di amministrare il territorio. Se in molti casi i Burgravi sono riusciti a imporre la propria potestà sostituendola a quella del precedente signore, in altri questo non è stato possibile per via della forte resistenza della nobiltà locale. Questo scontro per il predominio territoriale, particolarmente intenso nei territori più lontani dal centro della Marca, assume talvolta l'aspetto di uno scontro aperto, ma nella maggior parte dei casi viene combattuto all'ombra di intrighi, malversazioni e accordi segreti.

Heirlig

Le Terre di Sopra: questo è il nome che fu dato dal Khanast di Ledhar alle estremità occidentali del loro vasto territorio. Negli anni successivi al Secondo Cataclisma, in corrispondenza delle invasioni Nomadi ed Elsenorite, le fredde e inospitali colline dell'Heirlig costituirono un rifugio naturale per molte delle popolazioni che si trovavano ai margini delle grandi città-stato di Ledhar e di Feith. Le asperità del territorio consentirono a quelle tribù di mantenere la propria indipendenza anche nella successiva età dei Khan. Nel corso dei secoli successivi molti dei villaggi e insediamenti dell'Heirlig entrarono in contatto con i Clan di Elsenor: alcuni vennero saccheggiati, altri riuscirono a opporre una certa resistenza, altri ancora si mescolarono agli invasori. Quel che è certo è che l'influenza operata dalle genti della lontana isola fu rilevante: il Popolo delle Alture, pur essendo di fatto diviso in una serie di villaggi e insediamenti indipendenti, acquisì ben presto una serie di caratteristiche linguistiche, sociali e culturali notevolmente diverse da quelle diffuse nei territori confinanti. Questa identità territoriale venne difesa strenuamente negli ultimi secoli dell'età dei Khan, in cui si ha notizia di numerosi contrasti con il vicino Khanast di Ledhar.
Il Popolo delle Alture riuscì a difendere i propri confini fino al 271, anno in cui il Khanast di Ledhar cadde sotto i colpi dei soldati provenienti da Greyhaven. In quel momento l'Heirlig divenne parte integrante del Granducato di Greyhaven, prima all'interno della Marca di Ledhar, poi (nel 360) come parte della Contea di Feidelm e successivamente, nel 474, spartito tra quest'ultima e la Contea di Lagos. L'ultimo cambiamento avviene nel 516, quando i territori delle due Contee vengono nuovamente unificati all'interno del Margraviato di Feidelm.

Burgraviato di Ark

Designa il territorio attorno alla città fortificata di Ark, la più grande e popolosa dell' Heirlig nonché, fino all'anno 515, Baronia della Contea di Lagos. Comprende attualmente il villaggio-porto di Samiel e si estende fino alla Rocca di Arameth, alle pendici del Kaeloch, e alle rovine di Grann.

Burgraviato del Kaeloch

Il Kaeloch è un vasto gruppo di montagne e colline situato nella zona sud dell'Heirlig: al suo interno si trovano le aree più alte e inospitali della regione: i venti e le correnti fredde provenienti dai mari del nord favoriscono frequenti nevicate e abbassano considerevolmente la temperatura, in particolar modo durante le ore notturne. Il suolo è inutilizzabile per l'agricoltura e complessivamente poco adatto all'allevamento, ma la presenza di alcuni importanti giacimenti minerari e cave di argilla rendono alcune zone particolarmente interessanti. Alcune di queste sono state assegnate in concessione a nobili, cavalieri e ufficiali dell'esercito di Feith e di Surok come ricompensa per i loro servigi militari nelle guerre combattute sul territorio negli ultimi due secoli: altre, non meno interessanti, hanno subito l'occupazione forzata di soldati mercenari e compagnie di ventura come forma di auto-finanziamento prolungato. La difficoltà di valutare la legittimità di queste assegnazioni favorisce la nascita di invidie e contenziosi che sfociano saltuariamente in conflitti più o meno sanguinosi.
Il Kaeloch è il territorio più grande dell' Heirlig e per molti secoli è stato anche il più popoloso, raggruppando al suo interno la quasi totalità degli insediamenti del Popolo delle Alture: tale primato è stato perso negli ultimi decenni, a seguito dello sviluppo delle città di Ark e di Yor. Resta comunque un'area di fondamentale importanza e notevole prestigio.

Borgo di Grael

Corrisponde ai territori che circondano la città fortificata di Grael: nel suo territorio si trova la maggior parte delle miniere di ferro del territorio. Quasi tutti i giacimenti sono amministrati dai castellani di Knot e di Varun, discendenti di due dinastie nobiliari di Surok: i loro antenati ottennero tali concessioni intorno al 390 come ricompensa per i servigi resi durante la seconda guerra dei Burrenton. Entrambi hanno accettato, almeno per il momento, l'autorità territoriale del Burgravio del Kaeloch e collaborano pacificamente con il Borgomastro di Grael.

Città di Orsten

Fino al 515 la città più grande e popolosa del Kaeloch. Nella primavera del 515, in corrispondenza dell'attacco operato dai Nordri di Urkut Testa-di-Martello ai danni della città di Feidelm, il porto della città di Orsten è stato prima occupato e poi distrutto da una massiccia incursione Elsenorita. Nell'inverno del 516, a seguito del Grande Tributo, il Burgravio del Kaeloch Reiner Forge affida il compito della ricostruzione di Orsten a uno dei suoi borgomastri di fiducia.

Città fortificata di Aiken

Il castello di Aiken, appartenuto fino al 515 a una dinastia nobiliare di Lagos rimasta neutrale nel conflitto contro Lord Veilor Glidewell, viene rimesso in conseguenza del Grande Tributo e quindi assegnato nell'inverno del 516 a un aristocratico proveniente da Surok, che riceve la nomina a Burgravio del Kaeloch. Il gesto, visto come una delle tante ingiustizie ai danni del potere feudale originario, ha avuto l'effetto di alimentare le ire dei nobili di Lagos ed è a tutt'oggi fonte di problemi e disordini di vario tipo.
Situazioni non dissimili accadono al Castello di Hager e alla Rocca di Bronne, appartenute rispettivamente a un cavaliere di Lagos e a una nobildonna caduta in disgrazia a seguito della guerra civile del 515: entrambi i villaggi, compresi nel Burgraviato del Kaeloch, vengono affidati ad altrettanti borgomastri provenienti da Surok.

Altri territori

Città fortificata di Grann

Poco più grande di un villaggio, situata nella zona settentrionale dell' Heirlig: recentemente distrutta da un'incursione proveniente da Elsenor. Nel 516 il suo territorio è di fatto ancora sotto il controllo dei Clan del Nord di Elsenor.

Falesie del Kaeloch

Gruppo di scogliere poste a sud-ovest del Kaeloch che scendono a picco sul mare: il territorio, scarsamente abitato, registra a tutt'oggi la presenza di tribù appartenenti al Popolo delle Alture che vivono in insediamenti scavati nella roccia. Il luogo è stato a lungo oggetto di incursioni ad opera di pirati e saccheggiatori Elsenoriti, forse attirati dai giacimenti di piombo, zinco e altri minerali presenti nella zona: è altamente probabile che alcune tra le numerose calette nascoste tra le rocce siano ancora oggi utilizzate come attracchi di fortuna da imbarcazioni provenienti dall'isola.
Il navigatore che volesse sfidare il sinuoso profilo tracciato dalle Falesie del Kaeloch per avvicinarsi alla costa potrebbe scorgere ancora oggi l'albero maestro della Sinecura, poderosa galea mercantile trascinata contro la scogliera durante il suo viaggio di ritorno da Feith verso Barnèa nell'anno 493.

Anterlig

Le Terre di Sotto comprendono le grandi brughiere che da Feidelm si stendono verso Dossler e Uryen, le Lande di Lagos (corrispondenti fino al 515 all'omonima Contea), La Baia di Yor e e il Cariceto di Amedran: sono delimitate a ovest dall'altopiano dell' Heirlig e a nord dal Braccio di Fiume che separa il Corno del Tramonto dai territori di Feith.
L'ostilità tra le tribù di pastori e agricoltori dell'Anterlig e il Popolo delle Alture dell'Heirlig risale all'età Ancestrale e dura per tutta l'Età dei Khan. Negli anni successivi al Secondo Cataclisma i territori dell'Anterlig entrano a far parte del Khanast di Ledhar, mescolando le loro tradizioni con quelle dei Khanast continentali; gli abitanti dell'Heirlig, al contrario, resistono a più riprese ai tentativi di annessione. Le grandi differenze sociali e culturali si mantengono anche al termine dell'età dei Khan, quando l'Heirlig comincia a entrare nell'area di interesse di Elsenor.

Baia di Yor

Comprende il territorio della Baia di Yor, che ospita l'omonimo villaggio-porto. La signoria è governata dalla famiglia Rauken, potente dinastia nobiliare originaria di Greyhaven che ottenne il feudo come compenso per i meriti espressi sul campo durante la guerra contro il Khanast di Feith (296-298) combattuta a fianco di Lord Valan Sallivan, primo Marchese di Feith. Gli ottimi rapporti tra i Rauken e i Sallivan hanno garantito alla Baia di Yor una relativa indipendenza e autonomia legislativa nei confronti della Contea di Feidelm: il villaggio-porto di Yor, fondato intorno al 420, ha oggi l'aspetto una piccola città.
L'influenza dei Rauken nello scacchiere politico di Feith si è notevolmente ridimensionata a seguito della rovina di Paul Sallivan e dell'ascesa di Lord Zeigh Faulkner al soglio Ducale: ciò nonostante, grazie all'atteggiamento di sostanziale neutralità mantenuto durante la Guerra delle Lande e agli ottimi rapporti con alcune importanti famiglie di Surok, la dinastia è finora riuscita a mantenere la potestà territoriale: l'attuale capostipite, Evan Rauken, è al momento dominus e borgomastro di Yor, e spera di poterne presto rivendicare nuovamente i diritti dinastici ricevendo dal Margravio la nomina a Barone.
Il porto di Yor, rimasto miracolosamente intatto a seguito della calata di Urkut Testa-di-Martello e degli attacchi operati dalle navi di Elsenor lungo tutto il Corno del Tramonto, viene utilizzato per tutto il 515 e parte del 516 in sostituzione di quello di Feidelm. In molti si sono interrogati sui motivi dietro al curioso atto di misericordia operato dagli spietati invasori: tanto più che il porto, in virtù delle sue particolari esenzioni dalle leggi vigenti, ospitava occasionalmente vascelli provenienti da e per Elsenor e poteva quindi essere un facile bersaglio.

Priorato di Dossler

Entità amministrativa religiosamente orientata che comprende un insieme di borghi, villaggi e signorie dell'Anterlig centrale e che ruota intorno al Monastero di Dossler e dal villaggio omonimo. Tutti i feudi del Priorato godono di privilegi amministrativi e legislativi particolari e sono di fatto vassalli della Sorella Custode, che amministra il territorio per diretta concessione del Vescovo di Feidelm svolgendo una funzione equiparabile a quella di Priore.
Nel 515, a quasi cento anni dalle sue origini, il Priorato di Dossler estende la sua influenza su tutti i territori dell'Anterlig con la sola eccezione del Cariceto di Amedran, della Baia di Yor e delle Lande di Lagos: alcuni di questi possedimenti, come lo stesso borgo di Dossler, sono direttamente amministrati dal Monastero, mentre altri sono gestiti da Dominus o borgomastri.
La situazione si complica nel 516 quando, in conseguenza del Grande Tributo, l'autorità del Priorato di Dossler si trova improvvisamente a rischio per via della possibile costituzione di un Burgraviato facente capo all'omonimo villaggio.

Burgraviato di Uryen

Situata nella parte meridionale delle Lande di Lagos, corrisponde al feudo noto fino al 515 come Baronia di Treize, riassorbita dal Margraviato di Feidelm in conseguenza del Grande Tributo. Il suo Barone, Lord Foster Treize, viene privato dei suoi diritti dinastici sul territorio e condannato all'esilio al termine della Guerra delle Lande; l'amministrazione del territorio viene quindi affidata a messer Dieber Vorsel, che riceve nel gennaio del 516 la nomina a Burgravio di Uryen. Tale decisione è stata fortemente contestata da una minoranza della popolazione della città e delle campagne circostanti, ancora fedeli al vecchio Barone.
Come nel caso di Lagos, nell'inverno tra il 515 e il 516 la città di Uryen viene letteralmente invasa dai profughi provenienti da Elsenor in cerca di un riparo per il rigido clima invernale.

Burgraviato di Lagos

Comprende la parte settentrionale delle Lande di Lagos, facenti parte fino al 515 dell'omonima Contea. Gran parte delle sue coste sono scarsamente navigabili per via delle violente correnti fredde provenienti da Nord, a cui si deve anche il clima rigido della zona. L'estremità settentrionale del territorio è occupata dalle Falesie degli Orchi, un susseguirsi di scogliere a picco sul mare: il territorio, scarsamente popolato e non privo di pericoli, è considerato uno degli spettacoli più suggestivi del Ducato.
La caduta della città di Lagos ad opera delle truppe di Zeigh Faulkner, avvenuta il 21 ottobre del 515, conclude l'ultima fase della Guerra delle Lande. La dinastia dei Glidewell viene soppressa, lasciando di fatto la città semidistrutta e priva di una guida per diversi mesi. E' un inverno particolarmente duro per i cittadini di Lagos, ulteriormente aggravato dall'arrivo di una ingente quantità di superstiti provenienti da Elsenor alla disperata ricerca di un rifugio per l'inverno. Il periodo di non governabilità cessa nella primavera del 516 quando messer Pavos Hazelberg, facoltoso esponente dei Seebanns, riceve per diretta volontà del Duca di Surok l'incarico di Burgravio di Lagos.
La Brocca di GiadaLocanda del giusto RiposoMesser MelkorIl tulipano
Creata il 12/01/2012 da DarkAngel (1291 voci inserite). Ultima modifica il 08/07/2021.
2268 visite dal 12/01/2012, 18:23 (ultima visita il 27/10/2021, 07:20) - ID univoco: 2680 [copia negli appunti]
[Genera PDF]