Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Puoi dire al tuo Dominus che se ha tanta ansia di vendicare la spada che ha trafitto il figlio, è quella di Ruyard, non la nostra »
- Bohemond D'Arlac -
 
Myst Cyclopedia

Campagna di Elsenor

Conflitto che vede opporsi il Ducato di Surok e il Ducato di Feith all'Arcipelago di Ilsanora, combattuto a partire dal 456 e conclusosi nel 465 con la vittoria dei feudi del Granducato. La guerra è nota anche con il nome di seconda Campagna di Elsenor per differenziarsi da un precedente conflitto, combattuto dal solo Ducato di Surok e avvenuto tra il 324 e il 327: a quest'ultimo scontro, conclusosi con la vittoria di Surok e la conseguente fondazione dell'avamposto di Kempen, ci si riferisce solitamente con il nome di prima Campagna di Elsenor.

La prima Campagna di Elsenor

Il conflitto ha inizio nel 324 come risposta ad una serie di attacchi alle galee mercantili del Ducato ad opera di pirati elsenoriti. In verità la prima Campagna di Elsenor non fu che un susseguirsi di scaramucce se paragonata ai conflitti a cui Surok ed Elsenore avrebbero preso parte più di cent'anni dopo. Lacerati da divisioni interne, i Clan isolani sulle prime non riuscirono a contrastare l'avanzata dei soldati di Surok, e ripiegarono verso l'entroterra. Frustrati dalla riluttanza del nemico a dar battaglia, i greyhavenesi si abbandonarono allora al saccheggio delle campagne sud-orientali dell'isola: le popolazioni locali che non avevano cercato scampo sulle colline o nelle foreste dovettero subire mesi di depredazioni e angherie, che talvolta sfociarono in veri e propri massacri. Fu eretta la rocca di Kempen, destinata a restare un presidio greyhavenese in terra di Elsenore per i secoli a venire, ed essa divenne il quartier generale della forza d'invasione fino al 327 d.F. quando, ormai consolidato il controllo sulle terre circostanti, buona parte delle armate tornarono sul continente. Su Kempen fu posto un burgraviato che per più di ottanta anni sopravvisse ai continui tentativi di invasione per terra e per mare da parte dei Clan elsenoriti grazie al continuo afflusso di rifornimenti dal continente. Trasportare sull'isola uomini, armi e vettovaglie fu un impegno assai gravoso per la marineria del Ducato, i cui convogli erano costantemente esposti all'aggresione delle temibili Toirneach degli isolani. Nel corso di tutto il quarto secolo il Mannannan fu teatro di centinaia di schermaglie navali con esiti alterni: se gli Elsenoriti avevano dalla loro una secolare esperienza di combattimenti navali e una impareggiabile maestria nella costruzione degli scafi, i Surokiti potevano vantare gli arsenali più efficienti dell'intero Granducato, in grado di mettere in mare una flotta di galee in pochi mesi (come avverrà nel 513 a seguito della spaventosa disfatta del Mannannan). Col proseguire degli scontri poi i mastri d'ascia di Surok cominciarono ad incorporare nelle loro navi da guerra alcuni degli accorgimenti impiegati dagli isolani, riducendo il vantaggio di questi ultimi; altrettanto importante si rivelò l'impiego di balestrieri professionisti delle città di Surok e Wurzen, combattenti assai temibili sia a terra che in mare.

La seconda Campagna di Elsenor

Nella primavera dell'anno 456 (2328 Eanna Tèhrad Aos) il Granduca Bastian Bjorgson accoglie le istanze dei Duchi di Surok e di Feith proclamando l'inizio della seconda Campagna di Elsenor: le ostilità cominciano all'inizio dell'estate, quando le prime navi da guerra di Surok vengono avvistate a largo del Dréimire Taca. Quasi contemporaneamente, due massicce flotte muovono dai porti di Feith e di Lagos per incontrarsi nei mari a sud di An Reilig.

La Prima Fase

I primi scontri si svolgono in mare: i Toirneach e le Gaotlas del Clan del Nord e dell'Ovest riescono ad avere la meglio sugli ancora inesperti equipaggi Greyhavenesi: molte navi di Feith vengono affondate o conquistate nel corso delle prime fasi della guerra: diventeranno delle Dhagbat, nome Elsenorita che contrassegna i vascelli conquistati al nemico, e verranno impiegate contro i loro originali proprietari.
Assai più arduo si rivela il fronte meridionale: le navi di Surok si impadroniscono rapidamente del Dreimire Taca, e l'isola di Ramnel diviene ben presto la roccaforte navale del Ducato. La relativa supremazia navale Elsenorita consente tuttavia di ritardare gli sbarchi e rallenta considerevolmente gli invasori. Sul finire del 460 il Dreimire Taca è definitivamente perduto, ma i territori dell'Isola di Elsenor sono intaccati soltanto in minima parte.

La Seconda Fase

Nel 461 ha inizio una seconda fase della campagna, contraddistinta da una nuova offensiva proveniente da Feith e da numerosi sbarchi nella parte meridionale dell'isola ad opera di Surok. Stavolta la manovra a tenaglia si dimostra efficace: la penetrazione più rapida è quella che avviene da Sud, dove gli eserciti dei Clan meridionali, centrali e occidentali di Elsenor si uniscono per respingere un esercito di oltre ventimila invasori. Le forze dei Clan Talaimh, Cennain, Roichan, Gaenlain e Maonlai vengono sistematicamente respinte verso le pianure centrali dell'Isola, e saranno in gran parte annientate nel corso degli anni successivi.
A Nord, le truppe di Feith sconfiggono con successo il Clan Olteacht, impadronendosi dei suoi territori e fondando l'avamposto di Nuova Lagos. Danno quindi inizio a una estenuante guerriglia con i Clan dell'Est e del Nord: a differenza dell'esercito di Surok, che imposta la guerra sullo scontro aperto, le forze di Feith procedono lentamente, assestandosi sui punti strategici conquistati e puntando a una conquista territoriale parziale. Se la spinta di Surok è quella che costa all'isola il maggior numero di vite, la guerriglia territoriale di Feith impegna duramente i Clan dell'Est e del Nord: questo doppio fronte logorerà le forze militari e il morale stesso dei Clan Elsenoriti, dilaniando il fragile equilibrio su cui reggeva la loro alleanza. A partire dal 464, quando ampie porzioni dell'Isola sono ormai occupate dal Ducato di Surok, il Clan Lochdain accetta un armistizio con il Ducato di Feith, che di fatto risulta in una occupazione non violenta del proprio territorio. Come diretta conseguenza di questa decisione, a seguito della celebrazione del Beltane dell'anno 465 i Clan del Nord decidono di chiamarsi fuori dal conflitto, ritirando le loro forze sulle montagne settentrionali: l'ostilità serpeggia nuovamente all'interno dei Clan di Elsenor, che si trovano ad essere nuovamente divisi in una fase estremamente delicata della loro storia.
La resa del Clan Lochdain e il disinteresse dei Clan del Nord sancisce nel lungo periodo il destino dei Clan Rulian e Camdhrun: gran parte dei loro territori subirà, nel corso dei decenni successivi, l'occupazione di Feith.

Epilogo

La seconda Campagna di Elsenor si conclude intorno al 465 con un bilancio pesantissimo per l'isola: molti Clan sono stati annientati, altri non hanno più forze da mettere in campo. Il bilancio di Surok e di Feith non è tuttavia meno preoccupante: nei 9 anni del duro conflitto si stima una perdita di oltre ventimila vite umane, un terzo delle quali inghiottite dai gelidi flutti dei Mari del Nord.
Archibald Heimer, figlio maggiore di Helmut conte di Farsund, viene scelto per governare i territori occupati da Surok: a lui viene affidato il compito di fondare colonie e insediamenti per favorire lo sfruttamento delle risorse dell'isola. Gli anni successivi vedranno riversarsi all'interno dei possedimenti di Surok numerose compagnie mercenarie di Ohnelanders, necessarie per mantenere il controllo di un territorio difficile, insidiato dalle forze dei Clan ancora indipendenti (Cennain, Gaenlain).

Suddivisione del Territorio

I possedimenti di Feith vengono dati in concessione a una serie di uomini di fiducia del Conte di Lagos Maynard Feorn, coordinati sul territorio dal Governatore di Nuova Lagos. La situazione si mantiene stabile fino agli anni 471-474, che vedono la morte di Maynard Feorn, la ribellione della colonia penale di Lagos guidata da Gideon Kraster, il massacro della dinastia Feorn e la nomina di Lord Aleas Glidewell a nuovo Conte di Lagos. Negli anni successivi a questi cambiamenti il ruolo di Governatore di Nuova Lagos viene sostituito da quello di Primo Reggente dei territori di Feith in Elsenor: l'incarico viene originariamente affidato a messer Baron Drein, uomo di fiducia del nuovo conte che governerà saggiamente le colonie per quasi trent'anni, sopravvivendo al suo stesso Conte. Nel 507, anno della sua morte, gli succede Lord Vargas Glidewell, figlio di Lord Aleas nonché fratello del nuovo conte di Lagos: Lord Veilor Glidewell.
Creata il 18/01/2012 da DarkAngel (1308 voci inserite). Ultima modifica il 18/01/2012.
1836 visite dal 18/01/2012, 03:35 (ultima visita il 12/08/2022, 22:11) - ID univoco: 2694 [copia negli appunti]
[Genera PDF]