Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Padre, mi pare che tu ti stia un po' allargando... »
- Caporale Jones -
 
Myst Cyclopedia

Jaegerin - Elenco versioni

Tramite questa pagina è possibile consultare l'archivio delle varie versioni di questa voce a partire dal giorno della sua prima stesura. L'archivio delle versioni è reso disponibile in sola lettura, non sarà quindi possibile modificare o eliminare una versione precedente; non sarà inoltre possibile riferirsi alle versioni di una voce tramite link univoco o mediante un riferimento al nome visualizzato.

Per visualizzare una versione della voce antecedente a quella attualmente pubblicata è sufficiente selezionarla nella casella a discesa sottostante e cliccare sul pulsante seleziona.
 
Myst Cyclopedia

Jaegerin - versione del 26/05/2021, 23:01

[oggetto]
Misteriosa spada recuperata da Bohemond D'Arlac a Cantor sul finire dell'inverno dell'anno 518 come raccontato nella cronaca In Absentia. Secondo la sua personale interpretazione degli eventi che lo hanno fatto entrare in possesso di quest'arma, il Paladino è convinto che gli antichi spiriti di coloro che la brandirono in epoche diverse gliel'abbiano affidata affinché la impieghi per combattere la forza responsabile della maledizione che incombe sull'Antico Cimitero.

Aspetto


Jaegerin è una spada d'arme di dimensioni leggermente inferiori rispetto ad una spada lunga greyhavenese. Foggia e fattura suggeriscono che si tratti di un oggetto molto antico, forse addirittura risalente all'Età degli Eroi, malgrado il suo stato di conservazione sia apparentemente eccellente. Le estremità della guardia sono decorate con due fregi gemelli che raffigurano teste di lupo con le fauci spalancate. Lungo la lama è visibile una sequenza di rune presumibilmente appartenenti all'alfabeto Shanti.

Caratteristiche


A causa delle dimensioni e delle tecniche costruttive con cui è stata forgiata, antecedenti a molte conquiste della metallurgia contemporanea, i colpi inferti con quest'arma risultano meno efficaci rispetto alle spade comunemente impiegate nel Granducato. Quando è impiegata contro determinati avversari di origine sovrannaturale, la lama di Jaegerin può però rendersi momentaneamente intangibile in modo da ignorare le loro corazze.

Il nome

Bohemond D'Arlac ha attribuito questo nome alla spada ispirandosi alle gesta del "Cacciatore Senza Nome", personaggio minore a cui è dedicata una saga apocrifa riconducibile al corpus del Khal-Valàn e che gode ancora di una certa popolarità nei dintorni di Angvard.
Creata il 26/05/2021 da Starless (95 voci inserite). Ultima modifica il 27/05/2021.
641 visite dal 26/05/2021, 23:01 (ultima visita il 14/08/2022, 04:41) - ID univoco: 4442 [copia negli appunti]