Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« ... per gli abitanti della locanda potrebbe essere formativo! »
- Padre Engelhaft -
 
Myst Cyclopedia

Shanti

Dipinto che rappresenta un'antico cimitero monumentale, forse risalente all'età ancestrale. Sfortunatamente non è rimasta memoria né dell'autore né dell'ubicazione del luogo rappresentato, che probabilmente non esiste più (o non è mai esistito).Noti anche come Shan-tzji. Nome con cui vengono indicate le antiche popolazioni che si diffusero lungo i territori dell'attuale Granducato di Greyhaven dal 1800 a.F. al 450 a.F. circa, periodo che corrisponde all'Età dei Popoli Antichi. Le teorie odierne vedono gli Shanti come il risultato del processo di fusione tra le popolazioni ancestrali di quei territori e la leggendaria Stirpe degli Eroi proveniente dai territori del lontano Est: secondo gli storici si tratterebbe della stessa ondata migratoria che nello stesso periodo, migliaia di chilometri più a Sud, pose le basi per la successiva fondazione dell'Impero di Turn. Gli Shanti sono noti per aver costruito le antiche città-stato, monumentali centri abitati che estendevano il loro dominio sulle campagne circostanti e su molte delle popolazioni autoctone preesistenti. Il processo di assimilazione delle molteplici influenze culturali e religiose presenti sul territorio provocò una profonda differenziazione tra le singole città-stato, che portò nel corso dei secoli a conflitti violenti e sanguinosi.
Il declino degli Shanti avviene attorno al 450 a.F., quando una serie di eventi catastrofici noti con il nome di Secondo Cataclisma provoca la distruzione delle principali città-stato, la dissoluzione dei Dominii e la morte della quasi totalità della loro stirpe. Le circostanze del disastro sono ancora in gran parte ignote e oggetto di studio da parte di storici e studiosi. Con la loro fine si conclude l'Età dei Popoli Antichi, termine che a Greyhaven viene spesso utilizzato in riferimento agli Shanti stessi ma che comprende in realtà anche tutte quelle tribù e culture autoctone da loro soggiogate, conquistate o allontanate al di là dei confini dei loro Dominii. Saranno proprio queste tribù ancestrali che, mescolandosi ai discendenti degli Shanti sopravvissuti, si riapproprieranno progressivamente del Continente dando vita all'Età dei Khan.

Elementi dell'alfabeto Shanti

La scrittura

L'alfabeto Shanti costituisce la più antica testimonianza di codice scritto attribuibile alla stirpe degli Uomini di cui si abbia traccia nel periodo odierno. Il processo di scrittura prevedeva l'utilizzo di uno stilo, che veniva adoperato per imprimere sull'argilla particolari segni o glifi composti da brevi incisioni composte da simboli disegnati, chiodini e cunei. I segni potevano appartenere a tre tipologie principali: caratteri fonetici veri e propri, simili a quelli degli alfabeti odierni; caratteri ideografici, rappresentanti una parola intera; infine, caratteri determinativi, volti a indicare la categoria semantica della pronuncia di una parola senza specificarne il significato preciso.
Attraverso i secoli l'aspetto figurativo venne inoltre progressivamente abbandonato in favore di segni sempre più stilizzati: le stesse linee, originariamente disegnative e continue, cominciarono ad essere segmentate in una serie di tratti sempre meno riconoscibili e distanti dalle forme originarie: questo progressivo processo di stilizzazione e sintetizzazione venne portato avanti con risultati diversi dalle varie città-stato, favorendo lo sviluppo di stili e metodi di scrittura anche molto diversi tra loro. Per questo motivo la scrittura Shanti risulta a tutt'oggi particolarmente criptica da intepretare: i pochi tentativi che vengono effettuati con successo si basano sull'utilizzo di alcune rare tavole di decrittazione realizzate dalla stirpe Nanica che contengono informazioni utili a comprendere parte di quei segni misteriosi.
La conoscenza della scrittura Shanti si perde irrimediabilmente in conseguenza del Secondo Cataclisma: al suo posto si afferma un alfabeto più semplice e immediato, composto da lettere derivate con tutta probabilità dai caratteri fonetici Shanti più diffusi: tale alfabeto, utilizzato per tutta l'Età dei Khan, è alla base dell'attuale alfabeto di Greyhaven.

La lingua parlata

A differenza dell'alfabeto scritto, la maggior parte delle parole e dei termini linguistici in uso presso gli Shanti è sopravvissuta per tutta l'Età dei Khan. Molte parole vengono semplificate man mano che vengono trascritte per mezzo del nuovo alfabeto, e la loro pronuncia si fa via via più morbida.

Principali termini utilizzati

  • Agh: Ghiaccio, Eterno
  • Ak, Akh: Luce, Sole
  • Anglad: Funereo, Funesto
  • Anter: Sotto, Dopo
  • Anya: Splendore, Splendente
  • Bes, Best: Potere, Potente
  • Blad: Sangue
  • Bladau, Bladai: Sanguinare
  • Bladen: Insanguinato
  • Blod: Fiore
  • Blodau, Blodai: Fiorire, Germogliare
  • Bloden: Fioritura
  • Borst: Rombo, boato
  • Brachad: Alba, Inizio
  • Brath: Fratello, Parente stretto
  • Ceen, Cean: Campo, prateria
  • Clann: Figli, famiglia
  • Craòn: Tramonto
  • Cry: Freddo, gelo
  • Dir: Conoscenza, Studio
  • Elen: Animo, anima
  • Ex: Proprio
  • Fhagal: Folle, visionario
  • Fer: Richiamo, Evocazione
  • Gaaz, Ghaaz: Gruppo (cfr. anche Jokhat)
  • Gor, Gar, Gur: Creatura
  • Heir: Sopra, Prima
  • Heirst: Primo
  • Isy: Verde
  • Isylia: Erba
  • Jokat, Jokhat: Squadra, Plotone (militare) (cfr. anche Gaaz)
  • Kavin: Fulmine, strale
  • Kay: Luna
  • Kaleb: Dente, Zanna
  • Khan: Comandante, Duca
  • Khanas: Dimora, Villaggio
  • Khanast: Regno, Esercito
  • Khenti: Sovrano, Re
  • Kùklar: Imbroglio, inganno
  • Kùklalar: Pupazzo, fantoccio (per estensione, maschera)
  • Lig: Zona, Spazio, Regione
  • Loon: Lago
  • Lys: Lama, Falce
  • Loch: Cima, vetta
  • Luch: Bagliore
  • Mean: Metà, mezzogiorno
  • Met, Meth: Portatore, Cercatore
  • Mur: Morte
  • Phaeg: Demone, spirito malvagio.
  • Pfhaegal: Posseduto (vedi anche: Pfhaegal).
  • Sastra: Sorella (cfr. anche Chwaer, Chwaeir, Chwair)
  • Sek, Sekh: Solitario
  • Shekt: Oscurità
  • Shad: Ombra
  • Shan, Shani: Popolo, popolazione
  • Ston: Montagna, Cima
  • Tank: Tuono
  • Tankenborst: Rombo del tuono (Tank + Borst).
  • Thrad: Segno, impronta la cui pronuncia è simile alla parola Elfica Threat (pericolo, minaccia).
  • Thum: Oggetto, Artefatto
  • Taath, Taatz: Tribù
  • Ura: Tempo, Movimento
  • Vard: Muro, Difesa, Protezione
  • Vale: Specchio
  • Vas: Fuoco, Calore
  • Vigar: Vivo, Vivente
  • Vlad: Sanguinario
  • Vorpal: (significato attualmente sconosciuto)
  • Wode: Foresta
  • Yra: Cielo
Creata il 20/07/2011 da DarkAngel (1256 voci inserite). Ultima modifica il 25/04/2021.
2557 visite dal 20/07/2011, 13:00 (ultima visita il 14/06/2021, 04:31) - ID univoco: 2602 [copia negli appunti]
[Genera PDF]