Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Quale che sia la sua faccia, glie la romperemo »
- Bohemond D'Arlac -
 
Myst Cyclopedia

Ohnelander

Disegno di Leonardo da Vinci -1480 circaTitolo in uso nel Ducato di Surok, attribuito a comandanti di truppe mercenarie impiegate in zone di guerra. In lingua Khanast Ohnelander (letteralmente "senza terra"), indicava gli appartenenti alle famiglie nobiliari esclusi dalla successione dinastica: gli unici possedimenti a cui costoro potevano ambire erano quelli conquistati con la forza delle armi. Attualmente per "Ohnelander" si intende un aristocratico minore del Ducato di Surok il cui titolo includa le Lettere Patenti d'Arme, ossia l'autorizzazione ducale a sottoscrivere condotte militari. Irruenti e spregiudicati, questi avventurieri mettono le loro bande al servizio della nobilità maggiore e per essa combattono nei territori di frontiera, spesso dietro promessa di concessioni territoriali e/o di ricompense in denaro.

Cenni storici

Origini

In seguito alla Riforma Feudale di Grunwald Hordkleist del 260 p.F. Dominus e Baroni si erano visti revocare tanto la potestà sulle terre avite quanto il diritto ad armare soldati, a fronte di una rendita annuale corrisposta dal Conte(Langravio) che in tali prerogative subentrava. Gran parte delle dinastie colpite caddero definitivamente in disgrazia e si estinsero in conseguenza della loro partecipazione alla fallita Rivolta dei Baroni tra il 261 e il 264.
Tra i casati che non si erano sollevati ve ne furono alcuni, più tradizionalisti, che disdegnavano le iniziative mercantili, e piuttosto preferivano mettersi in luce in imprese militari più confacenti al loro rango; nel 269 costoro ricevettero da Amon Hordkleist le prime Lettere Patenti d'Arme e, fondate compagnie di ventura, parteciparono alla spedizione contro il Khanast di Ledhar al servizio di Raphael Faulkner.

Le conquiste

In due secoli e mezzo di storia gli Ohnelanders hanno preso parte a numerosi conflitti, principalmente in terra di Feith e sull'isola di Elsenore. Laddove vittoriosi, divennero titolari di piccole signorie nei territori di recente conquista. In particolare nella regione del Corno del Tramonto numerosi piccoli feudi furono attribuiti ai capitani mercenari surokiti sia alla conquista del Khanast di Ledhar che a conclusione delle due Guerre dei Burrenton, tutt'ora governati dai loro discendenti. Analoga era la situazione nel Margraviato di Kempen all'alba della grande offensiva nordro-elsenorita del 513, che di fatto spazzò via tutte le piccole signorie costituite in seguito alle Campagne di Elsenore del 324 p.F. e del 460 p.F.

Gli Ohnelanders nel sesto secolo

All'inizio del sesto secolo gran parte dei casati titolari di Lettere Patenti d'Arme potevano vantare il dominio di qualche piccola signoria di frontiera. Con la caduta di buona parte del Margraviato di Kempen diversi Dominus scacciati dai Clan tornarono a vivere di condotte militari, nella speranza di poter riconquistare le terre perdute.
Merita una menzione speciale il caso di Thorvald di Skoffin. In conseguenza del voltafaccia del 514 che aveva conquistato al fratello Bjorn il titolo di Langravio di Halden, il principe nordro fu creato cavaliere dal Duca Hadrian Hordkleist ed insignito di una speciale Lettera Patente d'Arme; sottoscritta una condotta militare con Lord Valdemar Driebe Margravio di Kempen, affrontò una dura campagna ad Elsenore. Al di là della borsa tutto sommato modesta, il suo compenso prevedeva il riconoscimento della potestà comitale sulle regioni settentrionali dell'isola che egli avesse eventualmente strappato ai Clan autoctoni. Sia per nobiltà di nascita (per quanto barbaro), che per numero di soldati a sua disposizione, che per rilevanza della condotta militare ricevuta si tratta di gran lunga dell'Ohnelander più importante che il Ducato di Surok abbia mai conosciuto.
Creata il 25/10/2013 da Bato (253 voci inserite). Ultima modifica il 26/10/2013.
1820 visite dal 25/10/2013, 10:43 (ultima visita il 28/05/2024, 23:40) - ID univoco: 3136 [copia negli appunti]
[Genera PDF]