Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Dobbiamo rassegnarci all'idea che questo guardiano richiederà un tributo »
- Magdalene Ryalen -
 
La cerca di Bohemond
Bohemond D'Arlac
"Tu fai parte dei Primi, Bohemond, non dimenticarlo mai."
creato il: 24/01/2012   messaggi totali: 14   commenti totali: 25
26218 visite dal 24/01/2012 (ultima visita il 20/01/2020, 12:43)
Febbraio 516
Martedì 24 Gennaio 2012

Uno dei Primi

Feidelm. Fondata un secolo e mezzo fa o giù di lì come avamposto fortificato delle milizie degli Ohnelanders, lanciati alla conquista del Khanast di Ledhar. Sta iniziando a nevicare. Difficile distinguere quel che resta della cinta muraria dal cumulo di baracche che vi si sono accatastate contro, una sull'altra, come funghi su un tronco marcio. Per arrivare alle sue porte dobbiamo attraversare uno spaventoso accampamento che si estende tutto intorno, quasi a perdita d'occhio. Una selva di tende luride che a malapena riparano dal vento i meschini che le abitano, tuguri semi-crollati che spuntano dalla fanghiglia e sembrano più tane di animali che case d'uomo. La carovana si fa strada a fatica tra la folla di mendicanti affamati che ci si è fatta intorno; bambini cenciosi e malnutriti, vecchi sdentati che si trascinano a fatica su gambe sbilenche, donne sfigurate dalla miseria, dalla fame, dalle altre pene indicibili che la guerra ha imposto loro. Incrocio lo sguardo di una di queste sventurate, e nei suoi occhi posso leggere tutto lo sconforto che un'anima possa mai sopportare. "Dove eri tu?" sembrano dirmi quegli occhi, "dove eri mentre le nostre case venivano bruciate? Dove eri, mentre i Demoni del nord macellavano i nostri figli come maiali, mentre i nostri mariti sprofondavano nelle gelide acque del Mannannan?" Me ne resto lì, pietrificato, a chiedermi che razza di risposta potrei mai darle, finchè una guardia della carovana la spinge via malamente con l'asta della lancia. "Largo! Largo, per gli Dei! Levatevi di mezzo, se ci tenete alla vita!" Stringo i pugni e ingoio a fatica la rabbia quasi che fosse un boccone amaro e bollente; ce ne saranno molti altri prima che questo viaggio sia finito. "Tu fai parte dei Primi, Bohemond...non dimenticarlo mai." Resto impassibile ad osservare il mare di disperazione che i nostri carri stanno solcando lentamente, i soldati che dispensano generosamente calci, sputi e bastonate a chi vorrebbe solo chiedere un pezzo di pane, uno straccio con cui ripararsi dal freddo. La guardia di prima mi nota mentre si aggrappa al carro per poi saltare sulla pedana. Vorrebbe abbozzare un sorriso, ma sul suo viso non compare che una smorfia di desolazione. "Campo di Sventura, lo chiamano. Vogliano gli Dei mostrare un po' di pietà per questi poveretti, che noialtri abbiamo a malapena di che far star buoni i nostri stomaci." Annuisco lentamente. Mi fissa per un istante, annuisce a sua volta, poi riprende a sbraitare all'indirizzo della folla. "Largo! Largo!"

Quando mi hanno detto che sarebbe stato un incarico difficile, non si sbagliavano di certo.




scritto da Bohemond D'Arlac , 20:52 | permalink | markup wiki | commenti (0)