Miniature e tavolo di gioco

Discussioni sul GdR in generale e su tutto ciò che altrove è off-topic.

Moderatori: Testimonial, PNG

Avatar utente
Bato
Maggiore
Messaggi: 493
Iscritto il: 08/10/2003, 20:42
Località: Roma
Contatta:

Miniature e tavolo di gioco

Messaggioda Bato » 14/10/2013, 12:55

Premessa: non sapevo dove aprire il thread, alla fine l'ho fatto qui. Chiedo la cortesia a Valerio, se ritiene, di spostarlo.

Ieri avevo un po' di tempo, ho fatto un po' di ricerche e raccolto un po' di dati.
Approfitto della pausa pranzo per riordinare le idee con voi, e chiedere conferma magari a Matteo su alcune cose.

La base di cui parlava Matteo credo sia tra queste:
http://www.chessex.com/mats/Battlemats_ ... rsible.htm

Suppongo che lui abbia la Megamat, da 88x122 cm, con quadratini da 1 inch (2,5 cm circa)

Se optiamo per dei segnalini verticali, utilizzeremmo delle basette di plastica, leggermente diverse dalle solite base da miniatura.
http://paizo.com/products/btpy8u9f?Path ... dium-Bases
Se ho capito bene Matteo ne ha parecchie di diverse misure, ma quelle che servono a noi sono queste, ovvero le più piccole.
Nonostante si chiamino "Medium", non ne esistono di dimensioni inferiori, in Pathfinder vengono utilizzate sia per le miniature di carta Medium che Small.
Hanno un diametro di 1 inch (2,5 cm circa).

In realtà, secondo me, sarebbe molto meglio se esistessero basette da 2 cm o anche meno, che ci permetterebbero di usare una mappa con quadratini da 2 cm, meno ingombrante.
Ma temo che questa da 1 inch sia la dimensione minima possibile per le basi (e di conseguenza per i quadratini).

Chiederei a Matteo di ricordarsi la prossima volta (mi pare giovedì) di portare il suo Battlemat, qualche basetta e miniatura di carta e soprattutto i pennarelli cancellabili.
Ho detto soprattutto i pennarelli per un motivo, ovvero per vedere se abbiamo già in casa una valida alternativa al Battlemat, che comunque risulterebbe forse troppo grande.

Credo infatti che come superficie "cancellabile" andrebbero benissimo i trasparenti da proiezione, magari due A3 da affiancare per fare un A2, o anche più per la bisogna.
Potrei approntare senza difficoltà dei 2, 4, 6 tavole A3 così composte:
foglio di carta stampato a quadretti 2,5x2,5 fissato (definitivamente, ad esempio incollato) ad un trasparente della stessa dimensione.

Pro
- evitiamo di far portare a Matteo ogni volta il suo Battlemat, o cmq evitiamo di comprarne un doppione inutile per noi.
- possiamo modulare di volta in volta a seconda delle esigenze la grandezza della superficie di gioco (senza bisogno di piegarla o ripiegarla).

Contro
- la composizione a pannelli, al di la del fatto estetico, potrebbe magari avere problemi di stabilità-slittamento-scivolosità.

Vorrei ma non posso
- stamparlo ad hoc ci permetterebbe di fare quadretti da 2 cm, o addirittura da 1,5 cm in scala perfetta (1,5 cm = 1,5 m), ma come detto sopra non credo esistano basette da paper miniatures inferiori ai 2,5 cm, bisognerebbe farsele da soli o pensare a qualcosa di diverso.

Soluzione alternativa
mi è capitata sotto gli occhi, visto che sta sulla scrivania di Elisa.
http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/66703500/
Forse non si vede bene, ma è una sorta di tovaglietta in plastica gommosa perfettamente trasparente.
Ha le dimensioni di un A2 abbondante (65x45 cm), con uno spessore "piacevole" e una superficie che credo consenta l'uso dei marker lavabili ad umido (da provare).
La parte inferiore è ruvida, antiscivolo, quindi non solo evita slittamenti, ma permetterebbe (credo, da provare anche questo) di metterci sotto al volo la carta quadrettata senza che si sposti, e senza necessità di fissarla definitivamente.
Considerato il costo risibile, 5 euro, potrebbe essere una grande soluzione.
Avrebbe inoltre un bel vantaggio, anche rispetto al Battlemat originale: essendo trasparente consentirebbe di personalizzare la mappa al volo.
Oltre che utilizzare di volta in volta quadratini (o esagoni) di dimensioni diverse, si potrebbero utilizzare, per le grandi occasioni (ovvero semmai andrà al master) mappe stampate personalizzate.

UPDATE: Qualche dato su cui riflettere
utilizzando quadratini da 2,5 cm, un A2 conterrebbe circa 24 x 17 quadretti.
Utilizando la scala 1 quadretto=1,5 metri, tale A2 rappresenterebbe una superficie di 36x25,5 metri.
Riflettete su questo dato, perchè mi sembra abbastanza clamoroso.
Corriponde a meno di due campi da basket affiancati (campo da basket è 28x15 metri).


Domanda importante su una questione in particolare
Secondo voi costituirebbe un vantaggio sensibile avere una mappa con quadretti da 2 cm o da 1,5 cm, invece che da 2,5 cm (1 inch?).
Perché come dicevo si può pensare a fare delle basette per le miniature di dimensioni inferiori a quelle standard, e per la verità saprei forse già come.
Ma vorrei capire se vale la pena.
Il mio dubbio è che passare da 2,5 cm a 2 cm comporterebbe un vantaggio tutto sommato non enorme.
Passare a 1,5 cm invece sicuramente varrebbe la pena, non solo per l'effettiva riduzione di dimensione, ma anche perché si avrebbe una scala 1:100 perfetta, ma temo che poi le miniature di carta risulterebbero un po' piccole.
O forse no?
Ditemi un po'.

Intervenite numerosi :)

bye
Eh già...
Avatar utente
DarkAngel
Generale
Messaggi: 1596
Iscritto il: 14/04/2003, 20:51
Località: Roma
Contatta:

Re: Miniature e tavolo di gioco

Messaggioda DarkAngel » 14/10/2013, 15:54

Ottimo lavoro/riepilogo sullo status quo! Dico la mia.

Mi sembra che abbiamo di fronte tre possibili soluzioni:

- adottare lo standard che utilizzano tutti (BattleMat "ufficiale" con quadrati da 2.5cm e basette medium ufficiali).
- realizzare una soluzione custom, comunque in linea con il battlemat (mappa custom-made, magari con quadratini da 1.5 o 2cm, con basette custom made compatibili).
- adottare/realizzare una soluzione completamente diversa (lavagna magnetica, tovaglietta di Elisa, etc.)

Secondo me la cosa migliore è provare con quella di Matteo, raccogliere un pò di feedback da parte di tutti e poi tirare le debite conclusioni.
Nel caso in cui si riveli perfetta anche per le nostre esigenze, avremmo risolto senza bisogno di "reinventare la ruota".

Nel caso in cui si riveli accettabile, ma migliorabile (troppo grande il supporto, troppo piccola l'area visualizzata, etc.) potremmo comunque usarla limitatamente ai casi più comuni e, intanto, pensare a come migliorarla o sostituirla.

Nel caso in cui ci accorgessimo che proprio non va bene, non ci troviamo, non risolve i nostri problemi etc., vorrà dire che proveremo con la lavagnetta magnetica, e/o tovaglietta trasparente, e/o altra soluzione.



Secondo voi costituirebbe un vantaggio sensibile avere una mappa con quadretti da 2 cm o da 1,5 cm, invece che da 2,5 cm (1 inch?).

Il discorso della "precisione della scala" (1:100 nel caso di 1.5cm) è secondo me praticamente irrilevante: nel momento in cui decidiamo che quei quadratini da 2.5cm corrispondono a 1.5 metri e adottiamo la logica di conto delle diagonali ufficiale (ci ho pensato bene e secondo me è assolutamente perfetta) non avremo mai bisogno di adoperare il righello, sarà sempre molto più comodo contare con il dito. La volta su un milione in cui dovremo usare il righello (imho mai) vorrà dire che useremo anche una calcolatrice e moltiplicheremo il risultato per 0.6.
Direi quindi che il vero problema del quadretto da 2.5cm è dato dal fatto che, come hai detto tu, potrebbe consentirci di visualizzare un'area troppo piccola per le esigenze comuni. Per capire bene questa cosa penso sia necessario mettere alla prova per qualche sessione (almeno 3-4 combat) il BattleMat ufficiale, così da far uscire tutte le limitazioni e difetti tra cui eventualmente questo. Ho la sensazione che, col fatto che puoi cambiare la scala alla bisogna, potrebbe essere un problema facilmente aggirabile in molti casi.



Chiudo con un paio di link interessanti nei quali mi sono imbattuto:

http://sirrob01.com/2011/10/19/how-to-base-paper-miniatures/
Guida alla costruzione di basi economiche per miniature di carta di qualsiasi dimensione (da 15mm in su) complete di elenco materiali, istruzioni, pdf e textures da stampare etc.: ovviamente ci sono milioni di altri metodi migliori di questo e ventimila altre guide, ognuno ha le sue idee su come farle etc, solo per confermare che la cosa è fattibile senza alcun problema.

http://www.eleclipse.com/megamat-chessex-arrivata/
Post di un blogger che ha ordinato per errore la versione del BattleMat con i quadratini grandi: non ci aiuta a molto ma ho trovato tutto sommato non così terribile l'idea delle sotto-griglie: ovviamente c'è il rischio di fare la pecionata, ma se il supporto ci convince (e coi pennarelli giusti) potrebbe persino avere senso qualora volessimo creare una mappa con quadratini dal size praticamente perfetto (1.9 cm).
DarkAngel
Avatar utente
Starless
Maggiore
Messaggi: 316
Iscritto il: 09/10/2003, 21:25

Re: Miniature e tavolo di gioco

Messaggioda Starless » 14/10/2013, 17:41

Rispondo a GM ma nel frattempo ho visto che Valerio ha già fatto i suoi rilievi (che condivido in pieno)

Suppongo che lui abbia la Megamat, da 88x122 cm, con quadratini da 1 inch (2,5 cm circa)

Sì, ti confermo che ho il Megamat.

Nonostante si chiamino "Medium", non ne esistono di dimensioni inferiori, in Pathfinder vengono utilizzate sia per le miniature di carta Medium che Small.
Hanno un diametro di 1 inch (2,5 cm circa).


Esattamente, ho decine di basi medium (2,5 cm ), large (5 cm) e huge (7,5 cm).

In realtà, secondo me, sarebbe molto meglio se esistessero basette da 2 cm o anche meno, che ci permetterebbero di usare una mappa con quadratini da 2 cm, meno ingombrante.
Ma temo che questa da 1 inch sia la dimensione minima possibile per le basi (e di conseguenza per i quadratini).


Ho controllato anche io a suo tempo, 2,5 cm è lo standard.

Chiederei a Matteo di ricordarsi la prossima volta (mi pare giovedì) di portare il suo Battlemat, qualche basetta e miniatura di carta e soprattutto i pennarelli cancellabili.
Ho detto soprattutto i pennarelli per un motivo, ovvero per vedere se abbiamo già in casa una valida alternativa al Battlemat, che comunque risulterebbe forse troppo grande.


Sarà fatto!

Domanda importante su una questione in particolare
Secondo voi costituirebbe un vantaggio sensibile avere una mappa con quadretti da 2 cm o da 1,5 cm, invece che da 2,5 cm (1 inch?).

Sicuramente è un vantaggio perché a parità di superficie si può mappare un’area superiore. Ciò posto direi che sbattersi per guadagnare mezzo centimentro non ha molto senso, se decidiamo di andare di bricolage tanto vale puntare su 1,5 cm.

Passare a 1,5 cm invece sicuramente varrebbe la pena, non solo per l'effettiva riduzione di dimensione, ma anche perché si avrebbe una scala 1:100 perfetta, ma temo che poi le miniature di carta risulterebbero un po' piccole.


In realtà non vedo alcun reale beneficio nell’avere una scala 1:100, anzi, ci terrei a sottolineare che qualunque misurazione che non passi dalla griglia quadrettata e non si pieghi alla sua primitiva logica blocchettosa ci farà perdere tempo e darà adito a inutili contestazioni. Una mappa quadrettata ci fa guadagnare in chiarezza e semplicità solo nella misura in cui siamo disposti ad accettarne pacificamente l’intrinseca granularità.
"...and bible black."

Torna a “Chiacchiere in Locanda”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti