Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Non esistono portafortuna, esistono catalizzatori. »
- Alberto Bunsen -
 
Solice Kenson
Cronache della Campagna di Caen
Solice Kenson
"Voi avete coraggio e siete molto convincente: ma non appena sarete chiamata a combattere, al primo combattimento che possa realmente definirsi tale, voi morirete. E non parlo di scontri confusi o ingarbugliati, dove nessuno capisce fino in fondo quello che sta facendo o magari ha meno voglia di uccidervi che di portare la pelle a casa. Parlo di uno scontro vero, in cui affronterete una persona con le vostre sole forze. Beh, è giunto il momento che qualcuno che vi vuole bene vi dica che queste forze non basteranno proprio contro nessuno".
creato il: 20/05/2005   messaggi totali: 91   commenti totali: 32
135563 visite dal 31/07/2007 (ultima visita il 16/09/2019, 17:09)
28 maggio 519
Lunedì 24 Ottobre 2011

Scacco al Re

Il rumore sordo della pesante sbarra di ferro rimbomba giù dalle scale, confermandoci che è tutto vero: siamo agli arresti. L'oltraggio mi brucia più di quanto pensassi: se il seme della follia è presente solo occasionalmente nel sangue dei Keitel, lo stesso non può dirsi del germe della fellonìa. Percorro a ritroso le radici della mia famiglia, alla ricerca dell'ultimo arresto documentato. La mia memoria sprofonda in epoche ancestrali, quando Makàr Kenson fu imprigionato a Craòn a seguito di un duello in locanda finito male: in quell'occasione venne picchiato duramente da alcune guardie che, mancando di riconoscerlo, non credettero alle sue parole. Una volta libero Makàr cercò e ottenne soddisfazione presso le famiglie di quelle guardie, cedendo il barlume di ragione che forse poteva avere in favore della più assurda, violenta e ingiustificabile fiaccola del torto. Il pensiero che mio padre possa anche solo per un istante vedermi come l'epigono più prossimo di un tale masnadiero colma il mio cuore di vergogna.

Devo fare del mio meglio per non pensarci, ora che siamo prossimi all'epilogo finale. Lord Albert è caduto, i ragazzi di Caen sono riusciti a fare giustizia del sangue versato dai loro cari. Sir Clark LeNoire è stato raggiunto dalla Luce di Pyros e ha intrapreso il difficile cammino dell'espiazione: un miracolo, non ci sono altre parole per definirlo, che si ricorda ciò che è accaduto a Lady Emanuelle Beart. Ai nostri nemici non resta che raccogliersi intorno al loro Re d'Armi: Daeron Vypern, l'ultima grande personalità dell'Ordine Nero di Amer.

La luce del tramonto filtra dalle grate della cella, dividendo il pavimento in tasselli di luce. Le loro forme regolari mi ricordano un gioco che mio padre e mio fratello chiamano ''Shatranji'', nel quale due eserciti vengono mossi con l'obiettivo di catturare il sovrano avversario. Delle loro partite non mi resta che un ricordo, una frase ricorrente che era solita preludere alla vittoria e che adesso mi sembra particolarmente appropriata.

...

Più ci penso, più suona bene.


Finestra della Prigione
scritto da Solice Kenson , 17:41 | permalink | markup wiki | commenti (0)