Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Sarà una notte di merda »
- Bohemond D'Arlac -
 
Solice Kenson
Cronache della Campagna di Caen
Solice Kenson
"Voi avete coraggio e siete molto convincente: ma non appena sarete chiamata a combattere, al primo combattimento che possa realmente definirsi tale, voi morirete. E non parlo di scontri confusi o ingarbugliati, dove nessuno capisce fino in fondo quello che sta facendo o magari ha meno voglia di uccidervi che di portare la pelle a casa. Parlo di uno scontro vero, in cui affronterete una persona con le vostre sole forze. Beh, è giunto il momento che qualcuno che vi vuole bene vi dica che queste forze non basteranno proprio contro nessuno".
creato il: 20/05/2005   messaggi totali: 91   commenti totali: 32
138757 visite dal 31/07/2007 (ultima visita il 21/11/2019, 08:44)
16 Agosto 517
Venerdì 16 Novembre 2007

Nicolas

Quando l'ho visto per la prima volta ho subito pensato che potesse essere lui il paladino a cui padre Lorenzo Quart affiderà il difficile compito di colmare il vuoto lasciato da Abel. E' stato veloce a riconoscermi, subito dopo il suo ingresso in locanda: forse Padre Quart gli aveva parlato di me; del resto Abel non era soltanto il punto di riferimento del gruppo ma anche la mia guida spirituale, il Soldato della Fede a cui ero stata affidata e che avevo l'incarico di assistere nel corso delle missioni. Sarà Nicolas la mia guida spirituale, d'ora in poi?

Vorrei conoscere questa risposta: forse dovrei chiederglielo. Abel fu veloce a parlarmi, spiegandomi nel dettaglio come stavano le cose, ma ero una paladina soltanto da pochi giorni: forse ora Padre Quart e Nicolas si aspettano che capisca da sola... o magari aspettano un momento più tranquillo per rivelarlo in modo ufficiale. Si, probabilmente è così: meglio aspettare, allora.

Più ci penso, più mi convinco di questa possibilità: del resto, le due conversazioni avute con lui mi hanno ricordato molto da vicino i due aspetti che caratterizzavano l'animo di Abel.

La prima è avvenuta ieri mattina, quando si è avvicinato per parlarmi poco prima dell'assalto al carro di Pedro Larsac: il suo sguardo interrogativo e sconvolto di fronte alle maschere di stoffa nera mi ha ricordato la frustrazione di Abel di fronte ai misteri della fede che contraddistinguono l'operato della Dea della Luna, e la sua disperata ricerca di una verità rassicurante... Una verità che forse io stessa, secondo il disegno di padre Lorenzo Quart, ho l'impegno di fornire al Paladino al quale vengo affidata.

Soltanto poche ore dopo le parti si sono invertite, a pochi minuti dalla partenza verso la Torre Maxima: in quell'occasione sono stata io a cercarlo e lui a rassicurarmi, in modo molto simile a quanto era solito fare Abel nei momenti in cui gli confessavo di sentirmi inadeguata. E' buffo perché soltanto oggi, dopo i molti avvenimenti passati, riesco ad accorgermi di queste analogie.

Mi chiedo cosa pensino i miei compagni dell'eventualità che lui possa essere il successore di Abel, se saranno disposti ad accettarlo. Forse anche loro si stanno ponendo i miei stessi interrogativi: eppure, da quel che ho potuto vedere, nessuno di loro ha parlato con Nicolas... A parte Loic, questa sera. E' strano... malgrado i miei sforzi, c'è ancora molto che mi sfugge nell'osservare due maschi che discutono. Sia lui che Nicolas erano molto nervosi, e non credo che nessuno abbia realmente cercato di comprendere lo stato d'animo dell'altro. Credo che si possa dire che abbiano litigato... Ma anche Loic e Abel litigavano spesso, nonostante fossero legati da un'amicizia profonda e sincera. Ma ci sono davvero queste analogie, tra Nicolas e Abel? O sto solo cercando di dare un senso a tutto questo per distogliere la mia mente dalla consapevolezza che siamo dei ricercati?

Perché questo sono adesso... una ricercata. Padre mio, potrete mai perdonarmi?

Solice Kenson - Immagine 9
scritto da Solice , 04:39 | permalink | markup wiki | commenti (4)