Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Non so' mica scemo, l'ho già buttata la barba... »
- Dust -
 
Solice Kenson
Cronache della Campagna di Caen
Solice Kenson
"Voi avete coraggio e siete molto convincente: ma non appena sarete chiamata a combattere, al primo combattimento che possa realmente definirsi tale, voi morirete. E non parlo di scontri confusi o ingarbugliati, dove nessuno capisce fino in fondo quello che sta facendo o magari ha meno voglia di uccidervi che di portare la pelle a casa. Parlo di uno scontro vero, in cui affronterete una persona con le vostre sole forze. Beh, è giunto il momento che qualcuno che vi vuole bene vi dica che queste forze non basteranno proprio contro nessuno".
creato il: 20/05/2005   messaggi totali: 91   commenti totali: 32
132298 visite dal 31/07/2007 (ultima visita il 26/06/2019, 06:45)
4 agosto 517
Venerdì 3 Agosto 2007

Le filastrocche di Yera


è il nemico della neve
ma con l'acqua ha vita breve
nella notte la sua danza
tinge d'ombra la tua stanza


Ti ringrazio per aver dato ascolto alle mie preghiere, per come hai salvato Omar dalla magia oscura e hai dato forza alla mia mano e guidato la mia spada contro i nostri avversari. Non c'è giorno in cui rimpianga la mia scelta, non c'è ora in cui tu non sia con me.




non si mangia e non si beve
e indossare non si deve
alla cintola riposa
della mano è fida sposa


...Hai ragione, avrei dovuto tenerla con me. Eppure non ce l'ho fatta... mentirei se ti dicessi che è per colpa della ferita. E' pesante, ma non è al braccio che avverto la fatica. Riuscirò a rimetterla nel suo fodero? Avrò la forza di impugnarla di nuovo?




è il vassallo del dolore
è del fuoco il suo colore
reca vita al nostro cuore
in sua assenza il corpo muore


Non mi era mai capitato di vederne tanto... su di me, sui miei vestiti. Ed è ancora lì che si trova... per me, a causa delle mie azioni. Sapere che non è mio non lo rende meno reale, meno spaventoso. Diana, puoi sentirmi? Ho fatto come mi hai insegnato. Mi insegnerai anche a farlo di nuovo?




è il respiro che si arresta
è la fine di una festa
è un rintocco di campane
sono lacrime ormai vane


I nostri cuori battono ancora nonostante le gravi ferite ricevute: è la conferma che gli Dei sono con noi e sostengono le nostre azioni. Questa vicenda ha tracciato per noi un cammino sottile, circondato da un manto di tenebra oscura; il nostro compito è trovare la luce che ci consenta di non smarrire la via, di restare saldi ai principi della vita e della verità, gli unici che ci consentiranno di giungere integri alla nostra meta.




nella buona e mala sorte
nella vita e nella morte
una volta pronunciata
dovrà essere onorata


Non ho ancora conosciuto Lara, ma di certo l'amore che la legava a Benton era sincero: un amore cieco e forse per questo più forte della paura e del sospetto, in grado di ricondurre ogni cosa alla fiducia nei confronti di colui che si è scelto di amare. Un sentimento troppo intenso per essere troncato da un uomo che ha trovato, sia pure nella disperazione desolata nei confronti dell'ignoto, il coraggio di anteporre il bene della propria amata al proprio. Quell'amore esiste ancora, ne sono certa: prego gli Dei che possano liberare Benton dalla sua maledizione per consentirgli di ritrovarlo con il cuore al sicuro da ogni paura.




occhi vispi e sguardo mite
quattro zampe e nove vite
entra ed esce senza scopo
mangia il pesce e caccia il topo


Pyros l'ha salvata dalle tenebre e dalla morte, io ho il compito di portare la luce sulla sua strada. Colei che ha consegnato suo padre alle guardie, portandole via la sua famiglia: questo è quello che sono, così mi vedono i suoi occhi. Potrai mai perdonarmi, Nickel? Aspetterò in silenzio quel momento. Fino ad allora resterò al tuo fianco, e che gli Dei mi aiutino a darti una parte di ciò che ti ho tolto.




è nel cuore che si annida
tra i lamenti, tra le grida
ti conquista lentamente
prima il corpo e poi la mente


E' buio. Sento il respiro di Julie: forse sta dormendo, forse non può sentire il mio cuore respirare, non può vedere il mio corpo tremare. Ho tanta paura, vorrei essere piu' forte. Papà, Rosalie, Ryan, Karl, Yera, Malaki, Jen... Mi mancate, tutti quanti. Dove siete? Perché non mi rispondete? Aiuto... Aiutatemi.

scritto da Solice , 03:27 | permalink | markup wiki | commenti (0)