La Marca di Havel




Il Simbolo di Eos



La Campagna di Havel si è ufficialmente conclusa - 26 gennaio 2003

La Campagna di Havel si è conclusa nella Piana delle Lacrime nel lungo giorno senza alba, il 29 gennaio 624. I Santi hanno offerto la loro vita in sacrificio ed hanno abbattuto il Demonio Kelost.
Di seguito è pubblicato l'epilogo narrativo alla vicenda, in cui si conoscono gli esiti della dolorosa storia. L'unica sopravvissuta del gruppo, Scarlet, riporta ai posteri il messaggio della battaglia combattuta e, sia pure a caro prezzo, vinta.

Introduzione alla sezione dedicata alla Campagna di Havel

La Marca di Havel ospita le avventure dei personaggi della Campagna Parallela di Myst, i tre Cavalieri Sieghard, Wolfried e Vincent, le due Novizie, Scarlet e Gisela, l'Eremita Anders e il giovane Ben.

Nella sezione dedicata al Diario si trova il resoconto fedele dell'avventura, il capitolo sui Personaggi mostra immagini e narra le storie dei nostri eroi, l'Ambientazione può essere utile a comprendere il mondo della Marca di Havel, la sua storia, la geografia, la cultura, infine il Gallo d'Oro porta indietro su Sarakon, il mondo della Campagna Regolare di Myst.


Informazioni tecniche per i giocatori

  • In questa campagna le due abilità "fede" e "comunicazione con gli dei" sono unificate nella sola FEDE.
    Non esistono "poteri divini" ne' "poteri dei paladini" codificati, ma il sant'uomo può solo pregare (e fare un tiro di fede+vol+3d10) e forse Eos risponderà, nel modo che reputerà più opportuno.
    Naturalmente il comportamento morale del personaggio sarà fondamentale per determinare la reazione di Eos, che è piuttosto rigido e irrascibile. :)

  • La magia è fortemente stigmatizzata, perchè la Chiesa la considera una emanazione del Male, quindi chiunque venga scoperto (o fortemente sospettato) di fare incantesimi viene condannato a pene severissime, non escluso il rogo. Per questo motivo, per un personaggio dotato di potenziale magico, è molto difficile trovare qualcuno disposto a insegnargli incantesimi.
    In generale comunque le scuole di magia non corrispondono a quelle a cui siamo abituati. Non esiste l'evocazione, mentre sortilegio e necromanzia continuano a sussistere, anche se la differenza non è così netta.

  • Nessuno può fare personaggi Nani, Elfi, druidi, psionici o altre cose simili.

  • Si parte tutti con i canonici 1000 punti da spendere, regole normali. Non esagerate coi punteggi sopra 30! :)