Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Si sta risvegliando il corpo, ma si è addormentato il cervello »
- Vodan Thorn -
 
Myst Cyclopedia

Yurae Hamas

[personaggio]
personaggio
Titolo:
Tenente dell'esercito di Beid
Razza:
Umano
Sesso:
maschio
Nato/a il:
27 dicembre 494
Altezza:
179 cm
Peso:
78 kg
Ruolo:
amico
Tipo:
PNG
Giocatore:
DarkAngel
Immagine di Yurae Hamas, dicembre 518.Giovane soldato di Beid e membro della squadra di sir Thomas Keen, Comandante delle Guardie di Palazzo del Marchese di Beid. Sotto il suo comando ha portato a termine molte missioni, mettendo in luce le sue doti di vedetta. E' considerato un balestriere formidabile e uno spadaccino di tutto rispetto. Sogna sin da bambino di diventare Cavaliere seguendo le orme di un suo prozio, il defunto sir Malkor Treize, che combatté contro i soldati di Keib insieme al Marchese Eric Kenson nell'anno 497. Simpatico, estroverso e di bell'aspetto, è noto per avere un certo successo con le ragazze. Sul suo volto è ben visibile il solco di una cicatrice, ricordo di una freccia che lo colpì in piena faccia durante uno scontro con i soldati della Baronia di Keib avvenuto nell'anno 516.

La leggenda di Malkor Treize

I soldati di Keib scappavano come conigli, aprendo alle nostre truppe la strada verso il Castello Nero. Era una trappola, e questo Lord Eric lo sapeva bene: ma il Castello Nero, diceva, era troppo importante per lasciarlo nelle mani di quei traditori. E così spinse i suoi uomini oltre la sommità delle colline Khadan fino a raggiungere le rive di un grande lago, che i sacerdoti dicevano fosse popolato da presenze oscure. Quella notte, il Marchese convocò nella sua tenda il più valente e coraggioso dei suoi uomini, sir Malkor Treize dal mantello nero, con l'intento di affidargli una importante missione. Egli era l'unico a poterla compiere, poiché possedeva l'abilità di vedere nella notte come se fosse giorno. Ricevette quindi l'incarico di costeggiare le rive del lago verso est, dove la leggenda narrava vi fossero le grotte dell'Oracolo: a lui, e soltanto a lui, avrebbe dovuto chiedere consiglio sulla battaglia che sarebbe avvenuta l'indomani.
Malkor Treize partì nottetempo, proteggendosi dal freddo con il suo mantello nero, e seguendo le rive del lago con i suoi occhi che vedevano nella notte.
il Dio della Morte fece scendere il sonno mortale su di lui, ma egli non cedette e continuò a marciare.
Il Dio delle Malattie fece scendere il freddo su di lui, ma egli non cedette e continuò a marciare.
Il Dio del Sangue inviò un branco di lupi con l'intento di sbranarlo, ma egli non cedette e combattè con la sua ascia sterminando quelle bestie, e continuò a marciare.
Malkor Treize continuò a marciare, giungendo nei pressi dell'ingresso delle grotte dell'Oracolo: ma egli non poteva raggiungerle, poiché si aprivano su di una parete di roccia irraggiungibile dalla riva. Ma Malkor Treize sfoderò la sua ascia, e con essa costruì una zattera con cui affrontò la corrente del lago.
I Dio della Guerra inviò un suo campione con l'intento di fermarlo: "tu non metterai piede dentro queste grotte, Malkor Treize", gli disse. Ma Malkor Treize mise mano nuovamente la sua ascia, e al termine di un cruento scontro riuscì a sconfiggerlo tagliandogli la testa di netto.
Al termine dello scontro Malkor Treize, stanco e ferito, entrò in una nelle grotte con l'intenzione di riposarsi. E fu lì che la Dea dell'Oblio scese su di lui, annebbiando i suoi sensi e intorpidendo le sue membra. Ma Malkor Treize riuscì a respingerla, proseguendo la sua marcia verso il centro delle grotte fino a quando non si trovò al cospetto dell'Oracolo.
"Tu, Malkor Treize, vieni con l'intento di conoscere le sorti della battaglia che combatterai domani: e io ti dico, Malkor Treize, che tu la perderai, e con te la perderà il tuo esercito: e ti dico, Malkor Treize, che insieme alla battaglia tutti voi perderete anche la vita: poiché il valore che dimostrerete non vi sarà di antidoto al veleno di Keib".
Non appena udì queste parole Malkor Treize si precipitò fuori dalle grotte, e da lì sulla riva del lago e da lì, sempre correndo, verso i suoi compagni. Ma stanco e provato era Malkor Treize, e quando finalmente raggiunse il Marchese lo trovò ch'egli già combatteva, sovrastato da una nube nera di frecce venefiche scagliate dai bastioni del Castello Nero.
"Perdonatemi, mio Lord", urlò disperato Malkor Treize, mentre le prime frecce già scalfivano la sua armatura: "ho fallito".
Ma il Marchese scosse la testa: "Incurante della morte sei tornato a combattere con noi: il tuo coraggio, Malkor Treize, oggi ti renderà immortale".

La vera storia

Al di là della versione "romanzata" della storia, sembra che Malkor Treize fosse riuscito ad introdursi nel Castello Nero sfruttando un passaggio sotterraneo raggiunto grazie a una zattera di fortuna, che lo avrebbe portato direttamente all'interno della cerchia muraria. Purtroppo, egli fu scoperto e ucciso dai soldati di Keib prima di poter tornare dai suoi compagni con la preziosissima informazione. Il leggendario passaggio sotterraneo di Malkor Treize venne poi scoperto e utilizzato quasi dieci anni più tardi da Thedor Korzeniowski nel corso della guerra del anno 506, segnando la caduta del Castello Nero e aprendo la strada all'esercito di Beid.

Se il leggendario prozio di Yurae fosse stato o meno protagonista di simili eventi, non è dato sapere: quel che è certo è che il giovane è solito raccontare questa avventurosa storia con l'intento principale di far colpo sulle ragazze, scegliendo la versione verosimile o quella più romanzata a seconda dei casi.

Il successo con le ragazze

Yurae è piuttosto popolare tra le ragazze di Beid, ed è senz'altro il soldato che ha avuto il maggior numero di storie conosciute. La sua prima fidanzata è stata Yera Occhiverdi, ancella di palazzo di Beid, quando entrambi avevano 16 anni: la storia è però durata soltanto pochi mesi. E' attualmente fidanzato con Gwen Laurent, pasticcera e aiutante di Pascal DeMont, capo cuoco delle cucine di palazzo di Beid.

Incarichi recenti

Dal giugno del 517, anno della sua nomina a ufficiale, Yurae viene spesso distaccato a Beid come luogotenente di sir Thomas Keen: tra gli incarichi che gli vengono affidati c'è quello di scorta personale di Lord Ryan Kenson e della sua sposa, Lady Amy Ripley.

Le amicizie


La prospettiva del Cavalierato

L'amicizia che da anni lega Yurae alla famiglia Kenson, e la conseguente fiducia che il Marchese ripone in lui, fanno pensare che la nomina a Cavaliere possa essere ormai imminente.
Creata il 05/05/2011 da DarkAngel (1194 voci inserite). Ultima modifica il 17/05/2011.
1110 visite dal 05/05/2011, 01:21 (ultima visita il 19/03/2019, 05:15) - ID univoco: 2517 [copia negli appunti]
[Genera PDF]