Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Quei due paladini sono un pò un chiodo... »
- Solice Kenson -
 
Myst Cyclopedia

Netjerikhet Zauemia Ruinethot

[personaggio]
personaggio
Titolo:
Fante di Quadri
Razza:
Umano
Sesso:
maschio
Altezza:
187 cm
Peso:
78 kg
Ruolo:
sconosciuto
Tipo:
PNG
Giocatore:
sconosciuto
Immagine di Netjerikhet Zauemia Ruinethot.Noto anche come Neth Zauem. Figlio del Barone di Nemir Fredrick Zauem ed erede al titolo baronale. Membro del Manto d'Ombra fino al 517 con il titolo di Fante di Quadri, fa ora parte della Confraternita della Rosa Bianca. E' dotato di una formidabile abilità con l'uso della spada, al punto da essere considerato lo spadaccino più forte di Nemir: è uno degli elementi di punta tra i Guerrieri del Ramo Rosso.

L'incontro con la campagna di Caen

I ragazzi della campagna di Caen sentono parlare per la prima volta di Neth Zauem in occasione del racconto di Valerie Foucault: trovano inoltre alcune sue lettere nelle quali annuncia di essere in procinto di recarsi a Beid per avvicinare la figlia di Lord Elias Kenson. Tali informazioni inducono a pensare il gruppo che si tratti di un acerrimo nemico, sospetto a lungo legittimato dal doppio gioco operato da Neth per tutto il corso degli eventi narrati nella cronaca I Misteri dell'Ogham Craobh.

Il ruolo a Foucault

Nel 513, a Foucault, avvicina la paladina Valerie con l'intento di introdursi all'interno del monastero per affrontare quella che descrive come un'emissaria del caos primitivo: nello scontro riporta gravi ferite. Dopo quell'episodio continua a far parte del Manto d'Ombra per alcuni anni, nel corso dei quali dà inizio alla sua pericolosa attività di doppio gioco a danno dei malvagi semi neri. Circondato da un costante clima di sospetto che lo costringe a provare continuamente le sue intenzioni, viene definitivamente scoperto nel 517 a seguito degli eventi narrati nella cronaca I Misteri dell'Ogham Craobh, nel corso dei quali viene imprigionato nel Castello di Valamer, coinvolto suo malgrado in un'evasione dove subisce ferite quasi mortali e arriva a un passo dall'essere impiccato per volontà del Marchese Elias Kenson.
Il suo operato, per quanto difficile da comprendere e mosso da ragionamenti spesso fin troppo contorti, è comunque da inscriversi in un contesto positivo: la conferma avviene nell'estate del 518 quando, ormai libero da ogni accusa, sceglie di entrare a far parte della Confraternita della Rosa Bianca seguendo le orme del padre.

La difesa della verità e il rispetto della parola data

Netjerikhet imposta la sua vita seguendo i dettami della chiesa di Pyros: persegue i valori della verità e cerca di limitare al minimo ogni menzogna e tradire la parola data e qualsiasi promessa fatta. Quando le proprie azioni lo costringono a mentire Netjerikhet cerca di espiare la colpa mediante il sacrificio e la preghiera.

Abilità speciali

A dispetto del ruolo ricoperto all'interno del Manto d'Ombra Netjerikhet non possiede alcuna abilità magica o potere di sorta. In compenso è molto abile con la spada: i numerosi combattimenti affrontati e l'esperienza appresa sul campo di battalgia lo hanno reso uno dei migliori spadaccini che sia possibile incontrare.

La ricerca di Amon

A partire dal 516 Neth si dedica allo studio dei misteriosi rapimenti operati dal misterioso individuo noto come Amon, che hanno come bersaglio i rampolli diciottenni di alcune dinastie nobiliari dei territori bagnati dai fiumi Loray, Duras e Dymiras. La sua intensa attività di ricerca, condotta insieme ad alcuni valenti amici e alleati, ha portato nel corso degli anni alla liberazione di molti di loro: tra questi Nicole Semàre, Rose Makenzie, Francis Rolin e Denéve Krause. Altri due ragazzi rapiti, Rosalie Lambert e Justin Dart, sono stati invece liberati dai ragazzi della campagna di Caen.
Creata il 05/04/2007 da DarkAngel (1195 voci inserite). Ultima modifica il 29/06/2011.
2808 visite dal 05/04/2007, 19:41 (ultima visita il 25/06/2019, 04:23) - ID univoco: 279 [copia negli appunti]
[Genera PDF]