Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Il modo migliore per morire, portarsene un sacco dietro. »
- Quorton Kramer, Tenente di Vascello -
 
Myst Cyclopedia

Konon Desyenne

[personaggio]
personaggio
Titolo:
Lord
Razza:
Umano
Sesso:
maschio
Nato/a il:
4 maggio 473
Altezza:
178 cm
Peso:
85 kg
Ruolo:
sconosciuto
Tipo:
PNG
Giocatore:
sconosciuto
Konon Desyenne, cugino del Duca di AmerLord Konon Desyenne è un nobile amerita appartenente alla famiglia ducale. Suo nonno era fratello di Lord Jaques Desyenne, Duca di Amer dal 420 al 438.
Benchè Lord Konon non abbia diritti sulla linea ereditaria del Ducato, nè sia animato da particolari ambizioni politiche, è un personaggio pubblico ben noto ad Amer e benvoluto dalla popolazione, che in modo assai generico lo considera "cugino" del Duca, il "cugino che non s'arrabbia mai".

La bella vita e le piccole fughe

Konon Desyenne ha sempre fatto una bella vita. Ricchissimo di famiglia, erede di un immenso patrimonio che ammonta a vaste terre fertili alle pendici delle Falayse ed un prestigioso palazzo nel cuore di Amer, trascorre l'infanzia e la giovinezza circondato dall'affetto e dalle cure dei genitori e di molti precettori.
Sin da adolescente inizia a scalpitare perchè trova strette le pareti dei palazzi nobiliari e le poche e selezionate compagnie scelte per lui dai genitori.
Ogni occasione è buona per sgattaiolare fuori, raggiungere amici in strada, giocare con loro e insieme a loro rincorrere servette e belle popolane.
Una volta raggiunta la maggiore età, Lord Konon continua a frequentare sia nobili che popolani, senza più bisogno di farlo in segreto. Ha amici per locande, bettolacce, e nello stesso tempo prende parte ai più importanti ricevimenti della nobiltà, dove viene trattato con tutti gli onori.
E' sempre generoso con tutti, cordiale, alla mano. Ha lo stesso modo di fare tanto coi nobili quanto con l'ultimo dei locandieri, ricorda i nomi di tutti e chiama tutti per nome.

La complicità col "cugino" Sablin

Di poco più grande, Lord Konon ha sempre trattato il "cugino" Sablin con grande dimestichezza e complicità. Cresciuti praticamente insieme, hanno combinato molte marachelle durante l'infanzia, e col passare del tempo sono rimasti legatissimi. Più volte Konon, dimenticando le grandi responsabilità di suo cugino ed i rischi che questi correva ad allontanarsi fuori dal Palazzo senza una scorta, ha accompagnato in incognito Sablin in giro per Amer, gli ha fatto scoprire le meraviglie di certi ambienti popolari e l'ha accompagnato nelle prime esperienze più audaci.
Anni dopo, diventato Sablin Duca, le fughe dal palazzo dei due cugini si sono molto ridotte, e restano ormai soltanto un "rituale" legato al Grande Palio di Krandamer, a cui entrambi cercano sempre di partecipare.

Corinne Foucault

Lord Konon non si è mai sposato, ma ha sempre condotto vita da dongiovanni, seminando qua e là vari figli bastardi. Ha sempre dato un buon sostegno economico alle madri dei suoi figli, che però non ha mai formalmente riconosciuto. In un paio di occasioni ha anche trovato qualche buon marito per le ragazze, sistemandole per bene.
Solo in un caso Lord Konon ha "rischiato" di sposarsi davvero. Accadde nel 506.
Lei si chiamava Corinne, lavorava come sguattera in una locanda del "borgo nuovo" di Amer, e benchè fosse una ragazza onesta e di buon cuore, si era trovata suo malgrado in un giro poco raccomandabile, costretta a una vita di peccato sotto la minaccia di alcuni fuorilegge. Lord Konon la prese in simpatia, l'aiutò a liberarsi dei suoi persecutori e a rifarsi una vita dignitosa.
Nel frattempo dal loro legame era venuto alla luce un bimbo, il piccolo Tim.
Quando Lord Konon ebbe manifestato la volontà di sposarsi con Corinne, si sollevò grande scalpore nella nobiltà amerita, e persino suo cugino Sablin si recò da lui a sconsigliargli di farlo, e suggerendogli di tenere la ragazza presso di sè come amante, magari, ma non come moglie.
Lord Konon era molto deciso ad andare avanti con la sua scelta, e rifiutò il suggerimento del Duca di Amer, ma a quel punto fu proprio Corinne a tirarsi indietro, spaventata dalle critiche, dagli sguardi ostili, e dal suo stesso senso di inadeguatezza davanti alla prospettiva di una vita come nobildonna. Così Konon dovette rinunciare al matrimonio e per alcuni anni continuò a prendersi cura di Corinne e del suo bambino a distanza, discretamente.
Nel 512 Corinne nuovamente si trovò coinvolta in un brutto giro, trascinata ancora sulla cattiva strada da minacce e da paure. Non osò chiedere l'aiuto di Lord Konon, vergognandosi della brutta situazione in cui era finita a trovarsi, e provò a risolvere da sola i suoi guai. Non ci riuscì.
All'alba del 2 settembre del 512 alcune massaie notarono un sottile rivo di sangue che intorbidiva le acque di un canale della città bassa di Amer. Erano lì a fare il bucato, in una giornata di sole che prometteva di diventare afosa.
Quel rivo di sangue attirò l'attenzione delle guardie, che risalendo il canale trovarono il corpo senza vita di Corinne riverso sotto un ponte. Era stata malmenata, oltraggiata, e lasciata a morire lentamente nelle acque di Amer.
Gli assassini di Corine furono pochi giorni dopo individuati e catturati, e condannati a morte. La guardia civica di Amer dimostrò un'efficienza impressionante e l'ufficiale autore degli arresti fu generosamente ricompensato.
Lord Konon prese il piccolo Tim presso di sè come scudiero. E da allora non ha mai più parlato di sposarsi.
Creata il 27/04/2011 da Annika (2145 voci inserite). Ultima modifica il 29/04/2011.
1013 visite dal 27/04/2011, 14:33 (ultima visita il 13/12/2018, 03:02) - ID univoco: 2504 [copia negli appunti]
[Genera PDF]