Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Grande Nano Custode della Foresta, ti concedo le armi benedette da Illmarinen e ti giuro la mia amicizia e fedeltà. »
- Loic Navar -
 
Myst Cyclopedia

Borgo di Volta

[luogo]
luogo
Tipo:
villaggio
Dettagli:
distrutto/a, rovine
Popolazione:
circa 250 abitanti
Uno scorcio del Borgo di Volta, l'area più popolosa e caotica di Angvard.Il Borgo di Volta è un vicinato del livello inferiore di Angvard, ai piedi della collina rocciosa su cui si arrampica la città.
Storicamente è una delle zone più popolose e densamente costruite della città, anche se ha subito pesanti danneggiamenti, incendi e crolli nel corso della Guerra delle Lande e successivamente, a causa degli attacchi dell'esercito di Ghaan.

Struttura e storia del Borgo

Il Borgo di Volta sorge a ridosso della collina rocciosa ed è costruito parzialmente in salita, con vicoli stretti intervallati da brevi scalinate. Si tratta di un vicinato di piccole dimensioni, ma caratterizzato da una lunga storia e da un certo orgoglio locale.
I voltaioli erano originariamente impiegati nella manutenzione di alcuni importanti canali di scolo che penetravano il fianco della collina e permettevano il defluire delle acque e la pulizia dei livelli alti della città. Nel corso degli anni il sistema di canalizzazione, che pare sfruttasse anche gallerie di epoche passate, è caduto in disuso, fino a che gli accessi stessi delle gallerie sono crollati e caduti in abbandono.
Dopo le distruzioni degli anni 515 e 516, il Borgo di Volta è rimasto in parte spopolato, ma sono state ricostruite alcune baracche di legno sui basamenti di pietra dei vecchi edifici: molti voltaioli non hanno voluto lasciare il vecchio Borgo, benchè quasi ridotto in macerie.

Edifici significativi

Nel Borgo di Volta non ci sono edifici importanti, artistici o di utilità pubblica. E' tuttavia presente una vecchia mescita, un tempo piuttosto frequentata e circondata da un mercato spontaneo, misero ma vivace. In questa zona sono presenti alcuni cacciatori che sono diventati esperti nella cucina di emergenza, abili nel catturare e cucinare kreepar più o meno commestibili: tra essi è noto Nestor il Guercio.

Modi di dire

Sebbene sia opinione abbastanza condivisa che il nome "Borgo di Volta" derivi dalle volte in pietra delle antiche gallerie di scolo, molti voltaioli sostengono che la dicitura più corretta sia "Borgo di una Volta", e che si tratti del nucleo più antico della città di Angvard.
Creata il 05/10/2015 da Annika (2108 voci inserite). Ultima modifica il 08/10/2015.
1555 visite dal 05/10/2015, 17:17 (ultima visita il 22/11/2017, 23:04) - ID univoco: 3819 [copia negli appunti]
[Genera PDF]