Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Ca//o, prete, questa l'ho sentita! »
- Cynthia (?) -
 
Myst Cyclopedia

517/10/24: chiacchiere notturne tra Bohemond e Kailah

[file multimediale]
file multimediale
517/10/24: chiacchiere notturne tra Bohemond e Kailah
Tipo:
log
Disponibile dal:
27/04/2018
Modificato il:
27/04/2018
Dimensioni:
28.75 Kb
Content-type:
application/octet-stream
Associato a:
1 voci
Notte tra il 23 e il 24 ottobre 517: prima di dormire, Bohemond e Kailah parlano un po' degli ultimi avvenimenti e delle prospettive della missione.Notte tra il 23 e il 24 ottobre 517: prima di dormire, Bohemond e Kailah parlano un po' degli ultimi avvenimenti e delle prospettive della missione.

Testo della conversazione

Session Start: Thu Apr 26 23:29:52 2018
Kailah: E' notte fonda tra il 23 e il 24 ottobre 517 a Trost
  • Kailah torna nel magazzino dove riposano i compagni. Si muove cercando di non far rumore, a tentoni nel buio, fino a trovare un punto per stendersi e dormire un po'.
  • Kailah nel farlo urta Bohemond, che riposa li' vicino
Kailah: ...
Kailah: ops
  • Bohemond mugugna una protesta
Kailah: scusa
  • Kailah sussurra
Bohemond: Azz...sono conciato male Kailah, fai attenzione
Kailah: ... mi dispiace
Bohemond: Tranquilla. Non dormi?
  • Kailah si stende cercando di non fare altri danni
Kailah: ... si, credo di si
Kailah: sono un po' frastornata
Bohemond: Non sei la sola. Abbiamo fatto un bel casino, stanotte.
Kailah: mamma mia...
Bohemond: Speriamo di non sprecare l'opportunita' che abbiamo conquistato
Kailah: dobbiamo... credo che dobbiamo assicurarci che le informazioni raccolte arrivino al sicuro
Kailah: ... non so bene come
Kailah: ma non possiamo rischiare di perderle
  • Bohemond fissa il soffitto del magazzino, pensieroso
Bohemond: Non credo che riusciremo a riportare ad Uryen quelle informazioni
Kailah: ...
Kailah: no?
Bohemond: e non credo neppure che dovremmo tentare.
Kailah: ... non capisco
Bohemond: Mansell ci ha indicato una via
Bohemond: che si apre dritta davanti a noi
Kailah: il cimitero?
Kailah: intendo dire
Kailah: ... cioe' non
Kailah: il cimitero antico, voglio dire
  • Bohemond annuisce
Kailah: non nel senso che
Kailah: ...
Kailah: ... si ma
Kailah: ok, se andiamo li' e poi non riusciamo.... non dovremmo pensare a un piano di emergenza? Un modo per far arrivare comunque le informazioni a Uryen?
Bohemond: Dobbiamo recuperare Sorella Magdalene, per prima cosa
Kailah: giusto
  • Kailah annuisce nel buio
Bohemond: Capire cosa sa, e come puo' aiutarci a chiudere questa storia
Kailah: sorella Magdalene...
Bohemond: Se quello che sa e' sufficiente, non credo che avremo modo di delegare ad altri
Kailah: ... speriamo che sia messa meglio di Padre Mansel.
Bohemond: Gia'...ma dovremo accontentarci di quello che troveremo, come stanotte.
  • Kailah sorride
Kailah: come stanotte, gia'
Bohemond: Enghelaft non l'ha presa granche' bene, mi sembra
Kailah: non so...
Bohemond: Non l'ho mai visto cosi' rabbuiato
Kailah: ho dovuto... dare fuoco a Padre Mansel
Kailah: non e' stato bello, diciamo.
Bohemond: Per come vedo io hai impedito che i suoi resti venissero ulteriormente profanati.
Kailah: si, l'ho fatto per quello
Kailah: pero' fa sempre molta impressione... la puzza di bruciato, vedere una persona che va a fuoco a quel modo
Kailah: lo so che era a fin di bene ma e' comunque una cosa paurosa
Kailah: ... d'altra parte stanotte di fuoco ce n'e' stato tanto
Kailah: anche da te, alla locanda...
Bohemond: Gli Elsenoriti hanno fatto la loro parte, meglio di quanto avrei potuto sperare.
Kailah: gia'
Kailah: sono molto in gamba
Kailah: sono molto...
Kailah: ...
Bohemond: Altroche'...dobbiamo loro molto, e se riusciamo a non mandare tutto in vacca, non saremo i soli ad essere in debito con loro.
Kailah: hanno un modo di ... vedere le cose molto particolare
Bohemond: Devo dire che mi sono ricreduto sul loro conto
Kailah: ...
Kailah: beh
Bohemond: Certo, restano dei selvaggi del cazzo
  • Kailah sembra un po' imbarazzarsi (visto che e' evidente che si e' appartata col Principe)
Kailah: ... mmm
Bohemond: Ma che dire, meglio di tanti stronzi greyhavenesi che ho incontrato
Kailah: oh si.
Bohemond: Hai idea di che progetti abbiano, una volta lasciata la citta'?
Kailah: verranno a Caron con noi, vogliono trovare la Mantide.
Kailah: Il loro e' un viaggio di esplorazione, di indagine... vogliono capire e eventualmente... trovare un rimedio. Ma soprattutto capire, credo.
  • Bohemond scuote la testa, perplesso
Bohemond: Non riesco ad immaginare in che modo sperano di trarre profitto dall'incontro con la Mantide
Kailah: profitto non credo
Bohemond: ...per la loro causa, intendo
Kailah: qual e' la loro causa?
Bohemond: Capire cosa sta succedendo dalle loro parti, e come metterci un freno
  • Kailah annuisce
Bohemond: un po' quello che vogliamo fare noi
Kailah: io credo che sia tutto collegato
Bohemond: Gia'
Kailah: e il loro viaggio serve per capire, indagare, fare esperienza...
Kailah: come il nostro, in effetti
Bohemond: Voglio credere che il nostro viaggio approdi presto a qualcosa di piu' concreto
  • Kailah annuisce
Bohemond: Mansell era uno dei pochissimi a sapere come stavano le cose
Bohemond: Magdalene puo' darci i pezzi del rompicapo che mancano
Kailah: speriamo di si'
Bohemond: Potremmo capire se questi demoni hanno una debolezza che possiamo sfruttare per combatterli ad armi pari
Kailah: ...
Bohemond: e ricacciarli nell'Inferno a cui appartengono
Kailah: sarebbe bello riuscirci
Kailah: Mansel ha fatto discorsi strani, complicati... spero che Engelhaft ci abbia capito qualcosa
Kailah: io ero un po' troppo
Bohemond: E' l'unico che puo', tra noi.
Kailah: si
Bohemond: Spero solo che il prezzo che abbiamo dovuto pagato per arrivare alla verita' di Mansell non faccia mancare ad Engelhaft il coraggio di andare fino in fondo
Bohemond: e tanto meno la certezza che siamo nel giusto
Kailah: spero di si
Kailah: e tu poi cosa pensi di fare?
Kailah: tornerai qui per sposarti?
Bohemond: Ah io...
Bohemond: se mai riuscissi a sopravvivere alle prove che ci attendono, beh, perche' no?
Kailah: ma non ho mai capito... i paladini si possono sposare?
  • Kailah parla con un tono piuttosto abbandonato, sottovoce, si capisce che e' stanca e che parla un po' a ruota libera
Bohemond: Solo a quelli consacrati a Kayah questa possibilita' e' preclusa
Kailah: ah ok
Kailah: quindi per te e' possibile
Bohemond: Ma si tratta di un impegno che necessita dell'autorizzazione di chi mi comanda.
Kailah: che poi servirebbe anche quello di Barun, giusto?
Kailah: oltre che del tuo capo paladino
Bohemond: Credo proprio di si'
Bohemond: Fintanto che rimarro' in forza all'Esercito di Uryen, Barun avra' voce in capitolo
Kailah: ... ti ricordi lo scompiglio che crearono Aiden e i suoi compagni quando sono sbarcati vicino a Uryen?
Bohemond: Me lo ricordo, eccome!
Kailah: quella volta che c'era pure Vodan, poco prima che partissimo...
  • Kailah ride sommessamente
Kailah: cose da pazzi, eh?
Bohemond: Si'. Eravamo pronti a dargliene di santa ragione...
Kailah: e che paura che ci facevano
Kailah: chissa' Barun
Kailah: ...
  • Kailah lascia morire la frase
Bohemond: Barun cosa?
Kailah: beh cosa direbbe se
Kailah: sapesse quanto ci siamo avvicinati a loro
Kailah: cioe'
Kailah: si' insomma
Kailah: chissa' cosa direbbe
Bohemond: Hmmm.
Bohemond: Parli di noi o parli di te?
Kailah: ... tutt'e due
Kailah: secondo te... cosa direbbe
Bohemond: Di noi sarebbe d'accordo, il nostro incarico prevede che possiamo trattare con chiunque pur di portare a casa il risultato
Kailah: ...
Bohemond: Quanto a te, dubito che gliene fregherebbe qualcosa...in fondo ogni soldato e' padrone del tempo che gli resta dopo aver fatto il suo dovere
  • Kailah sorride
Bohemond: Non credo che tu abbia violato qualche legge, e se anche cosi' fosse, chi mai avrebbe motivo di chiedertene conto?
Kailah: no, non ho violato nessuna legge
Kailah: le leggi di trost sono bizzarre...
Kailah: ...
Kailah: oddio, da stamani in qua abbiamo violato talmente tante di quelle leggi ...
  • Bohemond sorride
Bohemond: Non credo che potremo mai rimettere piede in questo buco, non dopo stanotte.
  • Kailah ti posa (delicatamente) la mano sul braccio
Kailah: come va la ferita?
Bohemond: Meglio di quanto temessi. Freak picchiava davvero duro.
Bohemond: Ma sento che in pochi giorni tornero' come nuovo.
Kailah: gia'...
Kailah: quel frick... alla fine pero' si e' dimostrato un buon diavolo, no?
Kailah: brutto come un risvegliato... ma non cosi' male come persona
Bohemond: Direi di si'...per lo meno visti gli standard locali. Se questa citta' finisse in malora, lui sarebbe tra quei pochi per cui mi dispiacerebbe.
Kailah: lui magari, visto quanto mena duro, sarebbe tra i pochi a cavarsela
Bohemond: Tu piuttosto
Kailah: ...
Kailah: io sto bene... Aiden mi ha dato
Kailah: ... una cosa, per la ferita
Kailah: non so cosa fosse, ma... una roba da masticare
Kailah: dice che cosi' non dovrebbe peggiorare...
Kailah: in corpo a corpo io sono ancora una schiappa, c'e' poco da fare.
Bohemond: Visto come si e' ripreso dal suo ultimo duello nell'arena, magari e' roba buona
Kailah: gia'
Kailah: lui ha una fiducia smisurata nelle proprie capacita' di recupero
Kailah: e in effetti... guarisce velocemente
Bohemond: E' un ottimista, mi piace per questo.
  • Kailah annuisce
Bohemond: Ha fegato da vendere ed e' svelto di mano e di testa
Kailah: vero
  • Kailah guarda Bohemond nel buio
Kailah: nel senso
Kailah: cioe', si', esatto
Bohemond: Si', ho capito in che senso, Kailah.
Bohemond: Ti sei scelto un brav'uomo, se devo dire la mia.
  • Kailah fa una smorfia
Kailah: non e' che
Kailah: cioe' non e' che mi sono scelta... intendo dire
Bohemond: No?
Kailah: tra molto poco ci saluteremo, non e' come te con la piccola Matilde
Kailah: eh
Kailah: tra poco tempo sara' soltanto un bel ricordo
Kailah: ma anche un bel ricordo e' una cosa importante, in questo mondo ridotto cosi' male
Bohemond: Nessuno ti impedisce di cercarlo, quando sarai libera dai tuoi doveri verso Uryen.
Kailah: chi lo sa
Kailah: magari un giorno un viaggio a Elsenor... un viaggio di studio, intendo
Kailah: pare che la magia li' funzioni in modo diverso che da noi
Kailah: dev'essere interessante
  • Kailah parla sorridendo, chiaramente le sembra una prospettiva remotissima e praticamente impossibile
Bohemond: Per quel che ne capisco io, mi basta e mi avanza la magia nostrana.
Bohemond: Quanto alla mia povera futura moglie
Kailah: ...
Kailah: si, dimmi di Matilde!
  • Kailah sembra appassionarsi alla questione
Bohemond: c'e' davvero poco da dire. Se ho acconsentito a questa faccenda del duello e' stato solo per trovare un gancio buono per la liberazione di Mansell.
Kailah: ... lo so
Bohemond: Non so nulla di lei, se non che e' ancora troppo giovane
Bohemond: e che si ritrova un imbecille per fratello.
Kailah: ... potresti essere la sua unica fortuna allora
Kailah: in fondo anche a lei poteva andare molto peggio, come futuro marito casuale e sconosciuto
Kailah: poteva toccarle un qualsiasi attaccabrighe deficiente... e invece si ritrova un signor paladino.
Bohemond: La verita' e' che non mi hanno mandato qui per prendere moglie, e che prima di metter su famiglia ho questioni che mi premono assai di piu' da chiudere
  • Kailah scherza un po' ma un po' sembra anche seria
Kailah: ... gia'
Kailah: tu quanti anni hai, Bohemond?
Bohemond: Piu' vicino ai trenta inverni che ai venti
Bohemond: Senza contare che la nostra Matilde potrebbe avere tutt'altri progetti per se stessa
Bohemond: e magari l'idea di essere venduta come una vacca al mercato non le va a genio
Kailah: quando ero a casa, per tutta la mia infanzia, e fino ai casini che mi hanno portata fin qui, sono cresciuta con la certezza matematica che un giorno mi avrebbero sposata a qualcuno scelto da mio padre
Kailah: non e' che la cosa mi turbasse eccessivamente, sai?
Kailah: alla fine ti abitui all'idea, e' una cosa normale in certe famiglie
Kailah: ... chiaramente non e' che ti presentano uno tipo il povero Frick e tu dici ok, me lo sposo
Kailah: un certo margine ce l'hai
Bohemond: Pero' eccoti qua, molto lontana da casa
Kailah: eh
Kailah: perche' ho fatto qualche sciocchezza di troppo, sai com'e'
Kailah: ... scommetto di si'
Kailah: che sai com'e'.
Bohemond: se ho capito bene neanche a te e' piaciuto molto venire trattata come merce da tuo padre
Kailah: eh ma quello non era per un matrimonio onesto.
Kailah: La cosa che mi fece arrabbiare non fu quella, che era accettabile
Bohemond: del resto non piaceva neppure a me
Kailah: mi fece arrabbiare essere... diciamo regalata cosi', a perdere
Kailah: ...
Kailah: anche tu dovevi sposarti per volere della tua famiglia?
Kailah: funziona cosi' anche ad Amer?
Bohemond: Diciamo che ad un certo punto in famiglia si ritenne che fosse opportuno maritarmi alla Chiesa
Kailah: ... e tu? come la prendesti?
Bohemond: Avevo combinato un casino, messo in imbarazzo mio padre di fronte al suo Dominus
  • Kailah sorride
Bohemond: io la presi davvero male all'inizio
Bohemond: e feci di tutto pur di farmi cacciare dalla Casa Fortezza
Kailah: ...
Kailah: e poi?
Bohemond: furono anni di cattive frequentazioni e abitudini poco commendevoli
Bohemond: poi ho incontrato una persona che mi ha fatto capire che nel fare il pagliaccio stavo facendo un torto piu' a me stesso che ai miei
Bohemond: e che se fossi riuscito a far funzionare questo matrimonio combinato, beh, sarei stato solo io a trarne davvero beneficio
Kailah: ...
Bohemond: aveva ragione
Kailah: ed eccoti qua...
Kailah: ... lontanissimo da casa
  • Bohemond annuisce
Kailah: i tuoi lo sanno dove sei finito?
Bohemond: Mi sono chiesto spesso, in questi mesi
Bohemond: perche' avessero deciso di mandare me
Kailah: ...
Bohemond: Qualcun altro al posto mio avrebbe certamente saputo adattarsi all'andazzo di qui senza perdere troppo l'equilibrio
Kailah: ... e ti sei dato una risposta?
Bohemond: Si', ma probabilmente Engelhaft direbbe che sto sbagliando.
Kailah: io non sono Engelhaft... non te lo diro'
Kailah: quale risposta ti sei dato?
  • Bohemond sorride
Bohemond: Hanno mandato me perche' per fare cio' che deve essere fatto
Bohemond: serve qualcuno che non si fa troppi problemi a pescare nel fango
Bohemond: Questo non e' un posto che puoi sperare di attraversare conservando le vesti immacolate
Bohemond: e io dal fango gia' una volta sono uscito
Kailah: non ho idea se e' cosi' o no ma...
Kailah: sono contenta, che abbiano mandato te
Kailah: sono davvero contenta.
Kailah: Tu sei la persona con cui ho piu'... litigato, negli ultimi mesi...
Kailah: ...
Kailah: ma
Bohemond: Lo so, lo so, ma in fondo e' perche' abbiamo una cosa in comune
Kailah: ...
Bohemond: Se una cosa ci sta a cuore, facciamo il diavolo a quattro
Bohemond: e non sentiamo ragioni
  • Kailah sorride
Kailah: e' proprio cosi'...
Kailah: e' per questo che quando siamo insieme mi sento cosi' sicura
Bohemond: Stanotte abbiamo fatto cose che in gran parte del Granducato ci costerebbero la forca
Kailah: ... mi sei mancato stanotte, in quel sotterraneo.
Bohemond: Ti ringrazio...ma ve la siete cavata alla grandissima. La prossima volta ti prometto che faro' di tutto per esserci, specie se l'alternativa e' stare in una locanda piena zeppa di guardie di Trost, con un branco di Elsenoriti scalmanati
  • Kailah ridacchia
Kailah: sai, Logan e' forte, ma e' talmente determinato che a volte fa paura
Kailah: stanotte ho fatto cose... brutte, davvero
Kailah: necessarie? forse si'
Kailah: ma brutte
Bohemond: Avete...abbiamo fatto cio' che andava fatto.
Kailah: gia'
Bohemond: Sono morti dei poveracci che non lo meritavano?
Kailah: si
Kailah: proprio cosi'.
Kailah: sono morti dei poveracci che non lo meritavano... molti dei quali per mano mia
Kailah: in particolare
Kailah: ... una signora anziana, alla finestra.
Bohemond: Andava fatto. Verremo giudicati, tutti, per i morti di questa notte.
  • Kailah lo dice inghiottendo un groppo che le si forma in gola
Kailah: Logan mi ha detto di sparare, io l'ho fatto. E l'ho ammazzata in un colpo.
Kailah: Poi sono rimasta li' a fissare la finestra con l'arco puntato
Kailah: pregando
Kailah: ... pregando che non si affacciasse nessun altro
Bohemond: Tutti sapevamo cosa sarebbe accaduto...tutti abbiamo scoccato le tue frecce.
Kailah: ...
Kailah: lo so... ma e' brutto uguale, Bohemond...
Kailah: ... e' brutto uguale
Bohemond: Quando sara' il momento, Dytros ci giudichera' e non dubito che sara' molto severo.
Kailah: ah beh mi sento meglio adesso!
  • Bohemond fa spallucce
Bohemond: E' cosi', pero', ha poco senso illudersi.
  • Kailah sussurra
Kailah: stanotte abbiamo fatto incavolare tutti gli Dei della Luce
Kailah: Dytros per le carognate da assassini
Kailah: Pyros perche' abbiamo dato fuoco a mezza citta'
Kailah: e Kayah perche' me ne sono sbattuta anche della castita'
Kailah: ...
Kailah: proprio una nottatona eh
Kailah: Per fortuna che domani lasciamo questa citta' disgraziata e cambiamo un po' aria
Bohemond: E nonostante questo, possiamo essere certi di aver fatto cio' che dovevamo, e che continueremo a farlo finche' gli Dei ce ne daranno modo.
Kailah: gia'
Kailah: non c'e' dubbio
Kailah: siamo arrivati fin qui....
Bohemond: I conti di questa notte li pagheremo a tempo debito, e nel frattempo, chissa', magari avremo modo di riconquistare almeno una piccola parte della benevolenza degli Dei
Bohemond: portando a compimento il lavoro di Mansell.
Kailah: giusto
Kailah: abbiamo dato pace a quel pover'uomo
Kailah: almeno una cosa buona l'abbiamo fatta
Kailah: era ridotto in un modo agghiacciante, terribile
Kailah: questo... Ierofrante, Camerlengo o quel che e'... e' tipo un mostro
Kailah: per conciare una persona a quella maniera.
Kailah: Chissa' Annie...
Kailah: in tutte queste cose che sono successe quasi me la scordavo.
Bohemond: Gia'...chissa' che ne e' di lei e di Ireena
Kailah: chissa' se sta ancora li', chissa' se si sono accorti di quel che abbiamo fatto..
Kailah: ... speriamo bene
Kailah: certo un uomo capace di ridurre un prigioniero nelle condizioni in cui era padre Mansel... ha qualcosa di veramente malato, crudele
Kailah: lo vuoi ammazzare? ammazzalo
Bohemond: Non possiamo far altro che sperare...e ricordarci che, come noi, entrambe erano consapevoli di cio' che loro si chiedeva
Kailah: ma tenerlo cosi', moribondo....
  • Kailah annuisce
Kailah: Annie sa il fatto suo
Kailah: Ireena... non la conosco abbastanza, ma confido che Annie sia in grado di proteggerla.
Bohemond: Quell'uomo ha entrambe in gran conto...e' una piccola speranza che possiamo conservare nelle ore che ci separano dall'alba.
Bohemond: Quanto a lui
Bohemond: Presto o tardi verra' il suo momento. Che sara' la Chiesa, o altri malfattori suoi avversari, o la stessa Potenza Oscura che egli serve
Bohemond: cio' che davvero conta e' che non puo' piu' impedire il nostro cammino
Kailah: ... ma sai che bello se domattina Annie ci dicesse che l'ha fatto fuori?
  • Kailah sorride nel buio
Bohemond: Sarebbe certamente una buona notizia, eppure...
  • Bohemond rimane serio
Kailah: ...
Bohemond: ...ho queste parole di morte che continuano a ronzarmi in testa
  • Kailah sospira
Bohemond: non riesco a capire
Kailah: ... che parole?
Bohemond: eppure ho l'impressione che si tratti di un presagio di gravi sciagure
Kailah: di che parole parli?
Bohemond: Quella filastrocca
  • Kailah non sa nulla
Kailah: ...
Kailah: filastrocca?
Bohemond: che mi e' sembrato di udire qualche giorno fa, in strada, e poi di nuovo in un sogno, proprio ieri
  • Bohemond recita la filastrocca con un filo di voce
Kailah: ...
  • Kailah la ascolta in silenzio
Kailah: ...
Kailah: no
Kailah: sai... forse
Kailah: e' il contrario
Kailah: ... quando dice...
Kailah: ammettendo che si tratti della morte, ed e' possibile, ha senso
Kailah: "mi paleso nel momento stabilito"
Kailah: ... non ti sembra che ci stia dicendo proprio che...
Kailah: ... la nostra vita, la nostra morte, non sono nelle nostre mani
Kailah: e che quindi dobbiamo vivere pienamente
Kailah: anche... temerariamente, se serve
Kailah: quando serve, come oggi
Kailah: ... perche' tanto la morte viene quando deve venire
Kailah: e
Kailah: quando arriveru'
Kailah: ci deve trovare vivi
Kailah: e vigili
Kailah: e... impavidi
Kailah: ... e ottimisti, pure.
Bohemond: E' un modo di vederla, in effetti.
Kailah: ogni giorno che viviamo e' una fortuna enorme
Kailah: quando la morte arrivera', ci trovera' con le armi in pugno
Kailah: a fare il nostro dovere
Kailah: e a quel punto vorra' dire che... ci riposeremo.
Bohemond: Magari hai ragione, e sto cercando di vederci piu' di quello che c'e'. Mi chiedo perche' quest'apparizione sia venuta da me con un messaggio del genere...
Kailah: chi lo sa
Kailah: Ne hai parlato con Engelhaft?
Bohemond: Gia', ma non ha saputo darmi grandi indicazioni.
Bohemond: Non c'e' nulla, a suo dire, di intrinsecamente sinistro, e' una rima da bambini come tante
Kailah: un po' tetra per dei bambini
Bohemond: E' un modo per insegnar loro che si muore, cosi' come si vive
Kailah: lo vedi, allora e' come ti dico io
Kailah: e' un avvertimento che ci dice che dobbiamo prendere la vita e la morte cosi' come viene
Kailah: che dobbiamo ... accettarla
Kailah: ma comunque... chissa'
Kailah: capace che qui da queste parti e' una filastrocca famosa
Kailah: potremmo chiedere in giro a gente del posto, magari qualcuno la conosce, e sa pure come prosegue
Kailah: se ci sono altre strofe, e cosa dicono.
Bohemond: Si', puo' essere un'idea...in ogni caso
Bohemond: al di la' di cio' che e' accaduto stanotte, sono felice di lasciarmi questa citta' alle spalle
Kailah: ... anche io
Kailah: davvero felice
Bohemond: ho come il presentimento che i guai che abbiamo provocato non siano niente
Bohemond: rispetto a quello che potrebbe accadere
Bohemond: Ma adesso raccogliamo le forze, siamo appena all'inizio del nostro viaggio
Kailah: speriamo di qui in avanti di fare in fretta
Kailah: l'inverno incombe
Kailah: tra poco rischiamo di restare bloccati
Bohemond: Gia'...non ci resta molto tempo.
  • Bohemond dice preoccupato
  • Kailah annuisce
Kailah: tra poco fara' tanto di quel freddo...
Kailah: ... l'unico lato positivo e' che si congeleranno i Risvegliati
Kailah: e i Kreepar andranno in letargo.
Bohemond: Temo che il freddo si rivelerebbe un avversario piu' formidabile di Kreepar e Risvegliati...dobbiamo fare presto.
Kailah: mi sa di si', che hai ragione
Kailah: un paio di giorni e saremo a Caron
Kailah: troviamo Madre Magdalene,
Kailah: scendiamo al super cimitero preistorico
Kailah: meniamo i mostri e ci mettiamo a pagaiare sul fiume Traunne fino a tornare a casa
Kailah: il Traunne se ho capito bene sta proprio li' vicino.
  • Bohemond sorride
Bohemond: Per ora come piano batte quello di stanotte.
  • Kailah ride piano
Kailah: sicuramente e' meno arzigogolato
Kailah: vedrai che festeggeremo la Rinascita tra le calde mura della Rocca di Tramontana
Kailah: e quegli spifferi ci sembreranno piacevoli
  • Kailah_ sorride
Bohemond: Mi mancano gia' adesso, pensa un po'!
Kailah_: gia'
Kailah_: ... chissa' cosa sta succedendo li'
Kailah_: sono mesi che siamo completamente tagliati fuori
Kailah_: potrebbe essere successa qualsiasi cosa...
Kailah_: le ultime notizie sono state quelle riguardanti il concorso di bellezza
  • Kailah_ ridacchia
Kailah_: pensa te
Bohemond: Sembrano passati secoli, eh? Se ricordo bene avevi pure spuntato un buon piazzamento...
Kailah_: non male, si
Kailah_: ma giusto perche' non mi hanno vista come sono conciata adesso
  • Kailah_ e' parecchio sporca, tra sangue, cenere, e peggio
  • Kailah_ si stringe nelle spalle
Kailah_: poco male
Kailah_: pagaiando nel traunne ci daremo anche una bella lavata.
Bohemond: Oggi prenderesti anche qualche voto in piu', non fosse altro per spirito di corpo
Kailah_: ... mi sembra giusto
  • Kailah_ sorride
Kailah_: e poi tanto e' buio.
Kailah_: non riuscirei ad accendere una fiammella nemmeno con un acciarino in mano, mi sa!
Kailah_: ma meglio cosi'
  • Bohemond si accoccola nel mantello, con cautela
  • Kailah_ sbadiglia
Bohemond: Fara' luce tra poco...approfittiamo di queste poche ore, se ci alziamo tardi la carovana ci lascera' in guai davvero grossi
Kailah_: ... gia'
  • Kailah_ ti si accoccola vicino, beneficiando del tuo tepore
Kailah_: non ti dispiace, vero?
  • Kailah_ si strofina gli occhi
Kailah_: ... buona notte, bohemond
Bohemond: No, fai pure...buona notte a te, Kailah, e grazie
Kailah_: ...
Bohemond: per tutto quello che hai fatto stanotte
Kailah_: ... tutto?
  • Kailah_ soffoca una risatina e sbadiglia
Bohemond: Tutto quello che hai fatto in nome di Uryen, ecco.
Kailah_: notte
Kailah_: sogni...
Kailah_: niente sogni, va
Kailah_: sempre meglio non sognare
  • Kailah_ annuisce
  • Bohemond accenna un sorriso
Bohemond: No, niente sogni, se possibile.
  • Kailah_ annuisce e gia' sta dormendo
Kailah_: zzzz
  • Bohemond chiude gli occhi
Creata il 27/04/2018 da Annika (2138 voci inserite). Ultima modifica il 27/04/2018.
330 visite dal 27/04/2018, 00:33 (ultima visita il 21/11/2018, 01:11) - ID univoco: 4212 [copia negli appunti]