Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« E' andata abbastanza bene, direi. »
- Kailah -
 
Myst Cyclopedia

517/03/29: Kailah visita il sergente Rock ferito

[file multimediale]
file multimediale
517/03/29: Kailah visita il sergente Rock ferito
Tipo:
log
Disponibile dal:
08/04/2015
Modificato il:
08/04/2015
Dimensioni:
16.08 Kb
Content-type:
application/octet-stream
Associato a:
1 voci
Notte tra il 29 e il 30 marzo 517: dopo il combattimento nelle profondità del Cairn di Lamaynn, Kailah fa visita al Sergente Rock, gravemente ferito alla gamba.Notte tra il 29 e il 30 marzo 517: dopo il combattimento nelle profondità del Cairn di Lamaynn, Kailah fa visita al Sergente Rock, gravemente ferito alla gamba.

Testo della conversazione


  • Rock si trova in una tenda di fortuna nel mini-accampamento costruito da Baaz
Rock: (e' notte)
Rock: i feriti sono piu o meno tutti nello stesso punto, con un paio di soldati del gruppo che, molto discretamente,
Rock: tengono d'occhio i peggioramenti.
Rock: l'unico che non sta li' e' ian, che e' affidato alle cure di Enghelhaft e Colin
  • Kailah e' stanchissima, ma appena uscita dal sotterraneo si e' andata a informare delle condizioni di tutti i feriti, poi per un'oretta e' stata per conto suo, a "riprendersi", ripulirsi per quanto possibile, "respirare" aria fresca.
Rock: Rock e' stato fasciato, stabilizzato, e se ne sta li' a riposare, scambiando 2-parole con i soldati (per lo piu' di Uryen) ceh vengono a fare chiacchiere
Kailah: (compatibilmente coi turni di guardia che comunque sono stati allestiti, e che la ricomprendono)
Kailah: dopo un po', in un momento relativamente tranquillo, Kailah prende una borraccia con acqua fresca e va a vedere come sia la situazione alla tenda dei feriti. Anche se non lo dice, e' ovviamente piuttosto preoccupata.
Kailah: Si avvicina silenziosamente, casomai qualcuno dormisse non vuole disturbare.
  • Rock sta seduto con la schiena dritta su una trave che regge anche la tenda, e la gamba a 9gradi dritta davanti a lui
Rock: l'altra gamba e' piegata col ginocchio alzato
Rock: e guarda il fuoco, che gli sta vicinissimo
  • Kailah ha una brutta cera, sicuramente, nonostante si sia ripulita e rinfrescata per quanto possibile, ha la faccia molto pallida e regge in mano la borraccia
Rock: il fuoco scoppietta
Kailah: Posso?
  • Rock annuisce
Rock: anzi... Kailah
Rock: fammi un favore
Kailah: si
Rock: allungami quella sacca li'
  • Rock ti indica una sacca
  • Kailah guarda la sacca e si avvicina per prenderla
  • Kailah solleva la sacca e la porta verso Rock, passando dal lato opposto a quello della gamba ferita
Kailah: ecco, tieni
Rock: ok
  • Rock prende la sacca e armeggia un po'
  • Rock dopo un po' rinviene la sua pipa
Rock: ... Mi sa che mi sto invecchiando.
Kailah: (da dove sta seduto potrebbe accedere al fuoco facilmente?)
Rock: si si, ma non sembra che voglia fumarla. La tiene in mano, senza accenderla.
Rock: ... qualche anno fa questo colpo non l'avrei mai preso
  • Rock indica (con la pipa) la gamba
Rock: .. ma ne ho presi altri peggiori, e questo e' il risultato
  • Kailah osserva Rock come se stesse cercando di capire qualcosa
Rock: ... comunque m'e' andata bene, a quest'ora penso che mi sarebbe gia' dovuta girare la testa
  • Kailah ha un'espressione che hai gia' visto sul suo viso, ed e' quella di quando si e' "sfondata" a livello di potere magico. Stavolta e' peggio dell'altra volta che ti e' capitato, chiaramente si e' calata tutto quel che poteva e molto di piu'
Rock: tutto bene tu?
Kailah: eh? si si
Rock: mi hanno detto che sotto era un bel casino
Rock: una gran puzza, pure
Kailah: una puzza impossibile, si
Kailah: proprio da morire di puzza
Rock: boris dice
Rock: che ancora la sente
Rock: come chiude gli occhi, la sente
Kailah: anche io me la sento ancora addosso.
Rock: ci siamo spinti parecchio.
Kailah: domattina tocchera' mandare fare un po' di pulizie mi sa
Kailah: spero che non lo considerino un lavoro da donne
Kailah: senno' sono fregata
  • Kailah sorride
  • Rock scoppia a ridere
Rock: sei fortunata, donne e scarafaggi non vanno d'accordo, e' un lavoro da uomini
Kailah: e' un lavoraccio, poco ma sicuro!
Rock: lo faremo fare a Baaz e ai suoi
Kailah: giusto!
Rock: noi abbiamo respirato la nostra dose di merda
Kailah: e poi scommetto che ENgelhaft sara' curioso di quell'orcio
  • Rock scuote la testa
Rock: il soldato troppo curioso rischia di farsi piu' male degli altri
Rock: in questo plotone
Rock: ce ne sono parecchi
  • Kailah annuisce senza capire (probabilmente) se anche lei e' tra i curiosi o meno, e poi guarda timidamente la gamba fasciata
Kailah: fa molto male?
Rock: io mi auguro che l'orcio se lo incolli Magnus coi suoi, e che voi possiate lasciarvi alle spalle questa brutta faccenda.
Kailah: oh si.
  • Rock scuote la testa
Rock: non la sento, ci ho camminato un po' troppo
Rock: ma e' normalefara' male quando mi svegliero'
Rock: e sara' un buon segno pure quello
Kailah: e' cosi'
Rock: ... penso che questo risultato ci consentira' di tirare un po' di respiro nei giorni a venire
Rock: e' stata dura ma ne e' valsa la pena, non ci saranno altre vittime o almeno lo spero
Kailah: si, speriamo di si
Kailah: certo resta un mistero
Kailah: cioe' la persona che gli fa le maschere, a quei mostri
Rock: abituatici.
Kailah: ai misteri?
  • Rock annuisce
Rock: c'e' sempre un mistero.
Kailah: molti piu' di uno
Rock: per questo ti dico
Rock: il soldato sa distinguere le certezze dai misteri e risolve le prime
Rock: senza perdersi troppo nei secondi. Non dico che ve ne dobbiate fregare ma... non lasciatevi distrarre, mai.
Kailah: no, no
Kailah: poi ci sono quelli apposta, per risolvere i misteri, o comunque per studiarli
Kailah: io ho passato alcuni giorni incollata a Magnus, per via di quella cosa che mi sta, diciamo cosi', insegnando
Kailah: ... mamma mia.
  • Kailah sorride
Kailah: quando avro' la sua eta' forse
Kailah: apprezzero' lo studio!
Rock: se riuscirai a fare quei botti di fuoco, vorra' dire che ne sara' valsa la pena... immagino
Kailah: bo? forse si
Rock: fino ad allora ti impegnerai per diventare un soldato sempre migliore
  • Kailah annuisce
Rock: cosi' riuscirai ad arrivarci, alla sua eta'
  • Rock ridacchia
Rock: in questo periodo e' molto piu' difficile
Kailah: quando abbiamo preparato i tronchi di Vodan, questo pomeriggio
Kailah: ho intagliato lo stesso decoro che sta sul mio arco
Rock: come mai?
Kailah: gli ho dato un nome, a quell'arco, proprio come mi avevi detto
Rock: come si chiama?
Kailah: Buona Fortuna
Rock: e perché hai intagliato quel decoro?
Kailah: perche' non potevo intrecciare ad un tronco cosi' grosso una ciocca dei miei capelli
Kailah: e non potevo fare molto altro per proteggere i miei amici
Kailah: che sarebbero andati a rischiare la vita li' sotto
Kailah: di li' a breve
Rock: e qual era?
Kailah: cosa
Rock: mi hanno raccontato che c'erano tronchi. uno al centro, uno a sinistra dell'ingresso, e uno a destra
Rock: qual era il tuo?
  • Rock capisci che ha chiesto il resoconto completo ai presenti
Kailah: il mio era il primo che e' stato tirato
Kailah: non so se sia finito poi a destra o sinistra
Kailah: sicuramente non al centro.
Rock: quello di destra, quindi
Rock: dove ha combattuto Kurt
Kailah: Sugli altri due avevo comunque stilizzato lo stemma di Uryen
Kailah: anche se non molto bene.
  • Rock annuisce
Kailah: Ma il mio si, era quello.
Rock: allena la tua memoria visiva, in questi casi.
Rock: cerca di tenere a mente tutto
Rock: non perdere mai di vista niente di quello che fai
Kailah: ...
Kailah: ci provero', si
Kailah: anche se
Kailah: nello specifico... mi piacerebbe dimenticarmi quel che stava li' sotto
Kailah: perche' invece ho un po' paura di addormentarmi, per il timore di sognarlo
Rock: diventerai sempre piu' brava a capire quello che va ricordato... e quello che va dimenticato
Rock: ogni battaglia e' sempre piena di entrambe le cose
Kailah: non vedo l'ora di parlarne con Luger, perche' una cosa e' stata davvero stranissima
Kailah: ma non e' un'impressione mia, pure Magnus se n'e' accorto
Rock: mm?
Kailah: quello... grosso, diciamo, quello piu' brutto degli altri
Kailah: era come se risucchiasse il potere magico
Kailah: e poi lo ha liberato quando ha fatto quel grido
Kailah: alla fine del combattimento sulla collina.
Kailah: Non pensavo che potessero fare una cosa simile e sono sicura che anche Luger non ne ha idea
Kailah: forse
Kailah: quel morto era un mago, da vivo?
Kailah: quando era ancora una persona
Kailah: non ne ho idea ma di certo e' stata una cosa inaspettata.
Kailah: Io credo che tutte queste informazioni che abbiamo raccolto ci saranno molto utili, perche'
Kailah: e' quando che fanno cose inaspettate che ci fregano
Kailah: quando riescono a sorprenderci.
  • Rock annuisce
Rock: e viceversa
Rock: dobbiamo sforzarci anche
Rock: di guardare il bicchiere mezzo pieno, come dice Ramsey
Kailah: pieno di cosa?
  • Kailah ride
Rock: anche noi ogni tanto facciamo qualcosa che non si aspettano, i tronchi, ad esempio.
Rock: degli altri hai notizie? Annie come sta?
Kailah: Ha preso due botte molto brutte, non sta bene
Rock: se c'e' una cosa che no nsopporto di queste ferite alle gambe e' che ti inchiodano
Kailah: adesso sta riposando
Rock: non sono abituato a stare fermo
Rock: tenetela d'occhio
Kailah: E' un po' di tempo che e' molto schivapiu' del solito
Kailah: io non ho avuto il coraggio di chiederle, mi sembra che si infastidisca a parlare dei fatti suoi
Kailah: ...
  • Rock scuote la testa
Rock: con certe persone bisogna insistere un po'non ti arrendere troppo presto.
Kailah: ... no
Kailah: e' che in questi giorni ho visto Colin che la pressa molto
Kailah: non mi andava di mettermici pure io
  • Rock annuisce
Kailah: senno' ho paura che si senta accerchiata
Kailah: non so come spiegare
  • Rock ti guarda
Rock: Luger non prevede niente di buono, per Annie
Kailah: ...
Rock: ma niente proprio.
Rock: A me, pero'
Rock: piacerebbe davvero un sacco
Kailah: ...
Rock: dimostrare che si sbaglia su questa cosa
Rock: quindi ce la dobbiamo mettere tutta
  • Kailah apre la bocca per parlare, poi guarda Rock in silenzio per qualche momento
Rock: chissa', magari riusciamo ad aiutarla come si deve.
Kailah: ... Luger non e' infallibile...
  • Kailah deglutisce
Rock: infatti.
Rock: e su queste cose non ne sa un cazzo, tira a indovinare
Rock: proprio come noi.
Kailah: ...
Kailah: si, e' cosi'
Rock: la dava per spacciata a gennaio
Rock: ma e' marzo, e sta ancora...
Rock: ... cammina, respira.
Kailah: ...
Kailah: ma...
Rock: con un po' di fortuna, sara' lei a seppellire lui
  • Rock ridacchia.
Kailah: si
Kailah: se penso a come e' successo, con Annie
Kailah: alla sua cattura e tutto quanto
Kailah: chissa' perche' Mirai ha scelto lei, o se e' stato un caso, e semplicemente quella sera, a fare la guardia sotto casa sua
Kailah: c'era lei e non ci stavo io.
  • Rock alza le spalle
Rock: non c'e' una battaglia senza misteri
Kailah: gia'. Solo che... a volte dipende da noi, altre dal destino.
Rock: ... o anche da entrambe le cose.
Kailah: in che senso?
Rock: a volte per prendere una decisione giusta e' necessaria una spinta del destino molto forte.
  • Rock indica il dungeon
Rock: io ho votato per entrare li' dentro
Rock: perche' quel povero ragazzo s'e' beccato un morso davanti a me
Rock: e per quanti io ne potessi ammazzare, ce n'era sempre uno di piu' che non potevo raggiungere in tempo...
Kailah: ...
Rock: allora mi sono chiesto chi, da queste parti
Rock: avrebbe potuto affrontare quei risvegliati superstiti prendendo meno morsi di quel tipo di quanti ne avremmo potuti prendere noi
Rock: non se ne vedranno molte, di spedizioni come questa noi siamo... i soccorsi, mettiamola cosi
  • Kailah annuisce
Rock: la gente di Feidelm, mandata a risolvere la situazione
Rock: per questo siamo dovuti andare noi.
Rock: ...
Kailah: ... si'. E' cosi'.
Rock: ... penso che certe volte siamo destinati ad andare.
Kailah: ...
Rock: il destino lo capisce
Rock: e ci da' il calcio in culo di cui abbiamo bisogno.
  • Kailah sorride
Rock: quando meno ce l'aspettiamo.
Kailah: E' proprio cosi'
Kailah: e'...
Kailah: da quando sono piovuta qui, per sbaglio, per caso
Kailah: senza che l'avessi mai immaginato, prima
Kailah: ho capito poco a poco che questo e' il mio posto
Kailah: e che non vorrei mai e poi mai tornare alla vita di prima
Rock: voi siete finiti qui per ripagare un debito, no?
Kailah: beh oddio
Kailah: non proprio
Rock: ricordavo cosi
Kailah: e' che quando sono andata via di casa
Rock: immagino che sara' stato ampiamente ripagato
Rock: ormai
Kailah: avevo deciso di provare la via del commercio, diciamo.
Kailah: Ma non avendo la minima idea mi sono fidata di un tizio che a quanto pare faceva affari con Acab
  • Rock annuisce
  • Kailah si stringe nelle spalle
Kailah: come mercante ero ancora peggio che come soldatessa
Rock: la carovana di Melcor... Melkor
Kailah: esatto, si
Rock: me lo ricordo. c'ero anch'io, in quella spedizione
Rock: quando vi arrestarono.
  • Kailah sorride
Kailah: mi ricordo che c'era Barun in persona
Rock: quando vi... arrestammo.
Kailah: gia'
Kailah: ...
  • Kailah guarda Rock e le viene da sorridere
Rock: Vodan e' qui per scontare quel che resta di una condanna
Rock: Colin non lo so, ma a quanto ho capito anche lui sta svolgendo un incarico che deve a qualcuno
Rock: eppure, nessuno di voi
Rock: da' alcuna mostra di essere qui perche' e' costretto
Rock: le persone costrette non si comportano cosi
Kailah: e tu?
Kailah: perche' sei qui?
Rock: ... anche io sono stato costretto, dopo tutto. Piu' volte. Durante la Guerra delle Lande, ad esempio, ma anche prima di allora.
Kailah: prima della guerra delle lande
Kailah: qui doveva essere molto diverso
Rock: ... era un casino pure prima, non ti credere. Questa e' una terra di rancori, di Signori con la spada sempre in pugno
Rock: pronti a scannarsi per un albero al di qua o al di la' del confine
Rock: e in fondo e' pure giusto, perche' sono terre dove un albero fa la differenza
Rock: mio padre non sapeva usare bene le armi,
Rock: pero' era temibile con la fionda
Rock: aveva questa specie di laccio che arrivava fin quasi a terra
Rock: alto piu' di me
  • Kailah pensa a Rock in piedi, poi immagina che stia parlando di se' stesso bambinmo
Rock: se lo mulinava sopra la testa un paio di secondi, poi scagliava certe breccole che potevano sfondare i muretti di pietre
Kailah: pero'!
Rock: e prendeva
Rock: e niente, era un continuo
Rock: di gente che veniva a rompere le scatole, a chiedere, a predendere
Rock: ma nessuno osava entrare nella nostra recinzione, perche' sapeva
Rock: che rischiava la breccola di papa'
  • Rock ridacchia
  • Kailah sorride
Kailah: e poi?
  • Rock alza le spalle
Kailah: ..
Rock: poi un bel giorno arrivo' un tizio da Surok a dire che bisognava preparare un grande esercito
Rock: per liberare il Corno dal Conte Elfo e dai suoi vassalli traditori
Rock: mio padre si rifiuto', ma nel farlo disse qualche parola di troppo
Kailah: ..
Rock: una notte un gruppo di soldati torno' alla fattoria, lui mi mando' a chiamare i soldati
Rock: ci misi poco, correndo a perdifiato, non era poi cosi' distante da una delle torri
Rock: quando tornai era gia' tutto finito.
Kailah: .....
  • Rock alza le spalle
Rock: quello fu il mio
Rock: di calcio in culo.
  • Rock ti mostra la pipa
  • Kailah guarda la pipa
Rock: questa me la porto dietro da quel giorno. ho imparato a fumarla solo un po' di anni dopo, pero'
Kailah: ....
Rock: (noti che e' rotta
Rock: cioe'
Rock: e' chiaramente stata spaccata, ed e' stata "reincollata", o riaggiustata
Rock: in qualche modo
  • Kailah osserva la pipa e annuisce
Rock: il lavoro e' stato fatto bene, quindi si vede solo da vicino
Kailah: ...
Kailah: evidentemente...
  • Kailah guarda le mani di Rock che tengono la pipa
Kailah: il nostro posto e' questo
Kailah: il posto di tutti noi e' questo...
  • Kailah alza lo sguardo sul campo, abbracciandolo con un'occhiata, almeno in parte
Rock: Kailah
Kailah: ...
Rock: va' dai tuoi compagni. e' con loro che devi stare, adesso.
Rock: vai da Annie, vai a dare una pacca sulla spalla a Sven e a Vodan... non dare per scontate queste cose
Rock: anzi, guarda
Rock: fallo al posto mio, che non mi posso muovere
Kailah: va bene.
Kailah: Ti avevo portato dell'acqua, la lascio qui, casomai
Kailah: Buona notte.
Creata il 08/04/2015 da Annika (2212 voci inserite). Ultima modifica il 08/04/2015.
639 visite dal 08/04/2015, 12:58 (ultima visita il 04/07/2019, 00:17) - ID univoco: 3690 [copia negli appunti]