Cerca nel Sito

NomeKeywordsDescrizioneSezioniVoci correlate

Forum di Myst

 
« Del resto a Ghaan hanno la reputazione di potersela cavare alla grande coi Risvegliati... »
- Bohemond D'Arlac -
 
Myst Cyclopedia

Dineartach de Dhonnchaid

[personaggio]
personaggio
Soprannome:
Dina
Razza:
Umano
Sesso:
femmina
Nato/a il:
9 marzo 495
Altezza:
175 cm
Peso:
57 kg
Ruolo:
amico
Tipo:
PNG
Giocatore:
Annika
Dineartach, Elsenorita del Clan DhonnchaidDineartach è una giovane Elsenorita del Clan Dhonnchaid, liberata da Vodan Thorn nell'autunno dell'anno 516 mentre era prigioniera di Messer Emon Creedon insieme a Saga Thorn.
La ragazza conosce qualche parola della lingua Greyhaven: ha avuto modo quindi di raccontare a Saga parte delle vicessitudini che l'hanno portata a finire schiava in una terra lontana dalla sua Elsenor.

Le origini

Dineartach è nata in un piccolo villaggio del Nord di Elsenor, nel territorio del Clan Dhonnchaid. I suoi genitori sono semplici pastori, anche se un tempo suo padre era stato un guerriero ed aveva riportato molte ferite sul campo di battaglia, di cui per tutta la vita continua ad andare fiero. Dineartach ha numerosi fratelli e sorelle e vive in una famiglia allargata: suo padre ha infatti due mogli e da giovane ne aveva anche un'altra, morta di parto al suo terzo figlio.
L'infanzia e la prima adolescenza di Dineartach trascorrono nell'isolamento della campagna sferzata dai venti di Elsenor, con sporadici contatti con gli altri membri del Clan.
Ha 13 anni quando per la prima volta viene condotta a partecipare ai festeggiamenti del Lughnasadh, durante i quali viene notata da un'anziana Druida delle Ombre che serve presso l'Oracolo, Holle, che sostiene di vedere per la ragazzina un futuro importante e chiede di poterla educare presso di sè.
Dineartach si trasferisce così da Holle, che la introduce al vaticinio e alla custodia delle tradizioni ancestrali.

L'amore e la fuga

Passano un paio di anni tranquilli, durante i quali Dineartach vive presso l'anziana Holle. La ragazza si mostra però inquieta, talvolta approfitta della disattenzione della Druida delle Ombre per sgattaiolare al villaggio più vicino e per stare in compagnia. Le mancano molto i suoi familiari, i fratelli e le sue sorelle, e si sente molto sola.
Di lei si innamora un giovane del villaggio, Féthmac, figlio di un Aithòr, un Principe guerriero. Quando Holle scopre il legame tra i due ragazzi, si dimostra spaventata e angosciata: è convinta che il destino della giovane, se cederà a questo amore, sarà segnato dalla sventura. Manifesta quindi una opposizione nettissima, talmente violenta da suscitare un certo scalpore. Dineartach viene trascinata in catene in una grotta e lasciata lì per tre giorni e tre notti a digiuno, sorvegliata dall'inflessibile vecchia.
"Seguire il tuo cuore finirà per spezzartelo", profetizza Holle, convinta che il giovane Féthmac costituisca una minaccia gravissima per la sicurezza della ragazza.
Il tentativo di tenere separati i due innamorati si scontra tuttavia con la determinazione di Féthmac, che riesce a liberare Dineartach e a fuggire insieme a lei. I due fuggono per mare e trovano riparo presso il Clan Mobogion.

Pirateria e dissapori

Per due anni Féthmac e Dineartach vivono nel Clan Mobogion, in un villaggio costiero. Féthmac, rinnegato dal Clan, si imbarca su una Dhagbat, una nave Surokita conquistata dai pirati, dal nome di Meromaida. Qui presta servizio prima come mozzo e poi inizia a farsi valere anche come combattente, conquistandosi una certa fama. Insieme alla fama si conquista anche una nuova moglie, una giovane Greyhavenese di nome Claire.
Il rapporto tra le due mogli di Féthmac è difficile, le due ragazze da subito si dimostrano una forte antipatia e rivalità, al punto che Dineartach chiede e ottiene l'imbarco su un'altra nave, Stella dell'Ovest. Qui Dineartach diventa presto amante del capitano, Loch "il Sonnambulo", e si conquista sul campo anche una moglie, Jasmine.

Il naufragio della Stella dell'Ovest

La Stella dell'Ovest con a bordo Dineartach, Jasmine e un pugno di marinai si schianta su una scogliera nei pressi delle Colline del Faro, a sud di Lagos, nel novembre del 515.
In quei mesi infuriano gli scontri tra gli stanchi soldati di Greyhaven reduci della Guerra delle Lande e una massiccia presenza Elsenorita ancora presente sul territorio.
I naufraghi vengono catturati da uno dei tanti reparti di retroguardia dell'esercito di Zeigh Faulkner ancora presenti sul territorio: alcuni, feriti, immediatamente uccisi, altri venduti alla spicciolata come schiavi.
Dineartach e Jasmine vengono separate a forza e vendute a due diversi mercanti.

La schiavitù e la liberazione

Inizia per Dineartach un periodo di grandi umiliazioni e sofferenze. Dopo vari passaggi di mano, finisce per essere acquistata da Messer Emon Creedon, signorotto originario di Dossler. Qui conosce la reclusione e vari maltrattamenti, prima da sola e poi insieme ad una giovane proveniente da Nuova Lagos, Saga Thorn.
Le due restano prigioniere fino all'ottobre del 516, quando il fratello di Saga, Vodan, riesce a penetrare nella casa del nobilotto e a liberare le ragazze.
Il giovane porta Dineartach da una vecchia "strega" che vive nei pressi del Bosco dei Mirtilli, Amalia, e la lascia lì al sicuro.
Creata il 07/03/2014 da Annika (2099 voci inserite). Ultima modifica il 10/03/2014.
702 visite dal 07/03/2014, 13:46 (ultima visita il 19/09/2017, 00:29) - ID univoco: 3229 [copia negli appunti]
[Genera PDF]